Pan di spagna

Il #pandispagna è una delle preparazione di base in pasticceria più conosciute e utilizzate, fondamentale per preparare torte farcite, soprattutto torte di compleanno o, più in generale, torte per cerimonie. Per preparare un buon pan di spagna sono sufficienti 3 ingredienti, uova, farina e zucchero, il segreto per ottenere un buon pan di spagna è quello si utilizzare sempre le uova a temperatura ambiente e di montare le uova con lo zucchero per almeno 10 minuti, in modo da ottenere un impasto gonfio e spumoso e da incorporare più aria possibile. Il pan di spagna può essere arricchito con aromi, tra i quali i più utilizzati sono indubbiamente vaniglia e limone. Nel pan di spagna classico non viene utilizzato il lievito, in quanto la sua funzione viene svolta dall’aria inglobata nell’impasto. Si, lo so, siamo caduti tutti nella tentazione di aggiungere il lievito per paura che non venga abbastanza alto e soffice, è capitato anche a me molte volte 🙂 ma ora sono guarita 😀 e non cado più in tentazione, se le uova sono montate a dovere e l’impasto raggiunge il triplo del suo volume iniziale state pur tranquilli che otterrete un pan di spagna perfetto! Diciamolo subito, non esiste un’unica ricetta per preparare il pan di spagna, il rapporto tra uova e farina può variare a seconda che si voglia ottenere un pan di spagna più leggero o più pesante, la quantità di zucchero può variare a seconda della dolcezza della crema che utilizzeremo per farcire la torta, e così via. Anche i metodi di preparazione usati sono molteplici, è possibile preparare il pan di spagna montando tuorli e chiare assieme oppure separatamente e poi c’è il metodo Montersino che monta le uova dopo averle portate alla temperatura di 45 gradi, eh sì, perché, cosa molto importante, le uova per montare bene devono essere utilizzate a temperatura ambiente, bisogna tirarle fuori dal frigo almeno 2 ora prima di essere utilizzate, quindi a ogni torta il suo pan di spagna, spero di non aver fatto troppa confusione 🙂 … nel caso chiedetemi pure! Comunque il pan di spagna che vi propongo oggi è una via di mezzo, è come il nero, sta bene su tutto 😀 vi lascio alla ricetta e vi auguro buona giornata!

Ingredienti per uno stampo da 24 cm:

  • 6 uova
  • 250 gr. farina
  • 180 gr. zucchero
  • 1 cucchiaino essenza di vaniglia
  • 1 pizzico di sale

Tempi di preparazione: 30 minuti

Tempi di cottura: 35 minuti

Procedimento:

Pan di spagna ricetta
Foderare sul fondo lo stampo e imburrarlo ed infarinarlo lungo l’altezza
Pan di spagna ricetta
Rompere le uova intere nella tazza della planetaria o in un ampio recipiente ed aggiungere lo zucchero, la vaniglia ed un pizzico di sale
Pan di spagna ricetta
Azionare la macchina, vanno bene anche le fruste di un comune sbattitore, e montate per almeno 10 minuti, fino a quando il composto non avrà raggiunto il triplo del suo volume
Pan di spagna ricetta
La montata sarà pronta quando scenderà dalle fruste “scrivendo”
Pan di spagna ricetta
Incorporare delicatamente la farina setacciata con una spatola e con movimenti dal basso verso l’alto, ogni volta ruotando un po’ il recipiente
Pan di spagna ricetta
Versare l’impasto nello stampo a cerchio apribile ed infornare in forno già caldo a 180 gradi per 35 minuti
Pan di spagna ricetta
Prima di sfornare fare la prova stecchino, se infilandolo nell’impasto esce asciutto e si stacca leggermente dalle pareti il pan di spagna è cotto
Pan di spagna ricetta
Lasciar raffreddare il pan di spagna e toglierlo dallo stampo
Pan di spagna ricetta
Prima di tagliarlo aspettare che si raffreddi completamente, per ottenere un taglio ancora più preciso e definito è possibile congelare il pan di spagna cotto

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Melanzane grigliate

Le melanzane grigliate e marinate con le erbe sono un contorno che si può mangiare caldo ma che sono buonissime anche se gustate fredde, sono quindi particolarmente indicate come contorno estivo. Ottime da portare per un picnic o per accompagnare con la carne cotta alla griglia, hanno infatti il vantaggio che si possono preparare in anticipo e se le lascerete marinare qualche ora saranno ancora più buone. Le melanzane grigliate sono ottime anche servite come antipasto, accompagnate ad esempio con un crostino di pane, della burrata ed una fetta di prosciutto crudo sono infatti una delizia. La melanzane sono una verdura che adoro, oltre ad essere molto buone sono anche molto versatili e soprattutto nei mesi estivi le utilizzo moltissimo, sia come contorno che nei primi piatti.

Ingredienti:

  • 1 melanzana
  • i spicchio di aglio
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • qualche foglia di basilico
  • olio EVO
  • sale, pepe
  • 1 cucchiaio di aceto di mele

Tempi di preparazione: 10 minuti

Tempi di cottura: 6 minuti

Procedimento:

Melanzane grigliate ricetta
Lavare la melanzana, tagliare il picciolo e tagliarle a fette dello spessore di 5 mm circa. Ungere la griglia con un pennello e adagiare le melanzane. Spennellarle con olio EVO, salarle leggermente e cuocerle 3 minuti per lato

Melanzane grigliate ricetta

Melanzane grigliate ricetta
Tritare finemente aglio, basilico e prezzemolo e metterli in un recipiente,
Melanzane grigliate ricetta
Aggiungere olio EVO e mescolare
Melanzane grigliate ricetta
Tagliarle in 4 le melanzane grigliate
Melanzane grigliate ricetta
Aggiungerle al condimento e mescolare. Per avere delle melanzane più gustose lasciatele marinare per un paio d’ore coperte da pellicola
Melanzane grigliate ricetta
Oppure possono essere gustate anche subito, se non amate l’aglio potete ometterlo e sostituirlo con altre spezie di vostro gradimento, come ad esempio salvia e rosmarino, il sapore sarà diverso ma buono comunque

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Pollo ai peperoni

Il pollo ai peperoni è un secondo piatto di carne molto facile e veloce da preparare, è gustoso e saporito, una valida alternativa sia per il pranzo che per una cena veloce quando non si ha molto tempo da dedicare alla cucina, ed in un sol colpo avrete secondo e contorno, una bella comodità vero? Ho preparato questa ricetta un po’ di tempo fa e poi l’avevo quasi dimenticata, un giorno avevo deciso di pubblicarla ed ero andata a cercare le foto, ero sicura di averle da qualche parte ma non le trovavo più, poi la scorsa settimana ho scaricato dalla macchina le foto di un’altra ricetta ed in mezzo ho ritrovato anche quelle del pollo ai peperoni, avete presente quando cercando una cosa ne trovate un’altra che avete cercato a lungo senza trovare? Ecco, a me è capitato lo stesso con questa ricetta, erano andate a nascondersi quelle furbacchione e non le trovavo più, almeno non le ho cancellate come mi era già capitato con la ricetta della tinga di pollo … che pasticciona  😦 … ed ora godetevi la ricetta, ci vuole davvero poco per prepararla 🙂

Ingredienti:

  • 1 peperone rosso
  • 1 peperone giallo
  • 200 gr. passata di pomodoro
  • 500 gr. fettine di pollo
  • olio
  • burro
  • sale, pepe
  • 1/4 di bicchiere di vino bianco (opzionale)
  • 1 scalogno

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 30 minuti

Procedimento:

Pollo ai peperoni ricetta
Lavare i peperoni, tagliarli a metà, tagliare la parte bianca filamentosa e togliere i semi. Tagliarli a falde e poi a metà. Tagliare finemente lo scalogno e farlo soffriggere brevemente in un giro di olio
Pollo ai peperoni ricetta
Aggiungere i peperoni, sale, pepe e cuocere per una decina di minuti
Pollo ai peperoni ricetta
Nel frattempo tagliare le fettine di pollo in straccetti
Pollo ai peperoni ricetta
Aggiungere ai peperoni la passata di pomodoro e cuocere ancora una decina di minuti
Pollo ai peperoni ricetta
In un’altra padella cuocere velocemente il pollo con una noce di burro
Pollo ai peperoni ricetta
Sfumare con il vino ed aggiungere sale e pepe
Pollo ai peperoni ricetta
Quando il pollo avrà cambiato colore su tutti i lati aggiungere i peperoni e cuocere altri 10 minuti
Pollo ai peperoni ricetta
Se il sughetto dovesse risultare acquoso alzate il gas per farlo asciugare più velocemente

Pollo ai peperoni ricetta

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Crema inglese

La crema inglese è una delle preparazioni di base in pasticceria utilizzata sia come punto di partenza per numerose altre creme e mousse che da sola per accompagnare dolci piuttosto secchi come panettone, pandoro o lo strudel. La crema inglese si presenta infatti come una crema fluida, è simile ad una crema pasticcera ma essendo preparata senza l’aggiunta dell’amido o della farina non si addensa. La preparazione della crema inglese è molto facile e veloce, basta infatti unire il latte alle uova con lo zucchero, l’unica accortezza è che bisogna fare attenzione a non superare gli 85 gradi in cottura. Se vi capita di andare in una pasticceria in Austria o in Sud Tirolo la troverete molto spesso accompagnata allo Strudel caldo, una delizia, ed anche io l’ho utilizzata per accompagnare il mio strudel di mele

Amici, avrete notato che ultimamente sono meno presente sul blog, gli ultimi due anni sono stati molto intensi, il blog mi ha impegnato molto ed un po’ trascurato le mie cose, ora ne sto pagando un po’ lo scotto e per potermi mettere in pari con tutto dovuto inevitabilmente rallentare … mi dispiace perché ho tante idee in mente ma purtroppo non ho il tempo di realizzarle e di mostrarvele, ma spero di tornare presto a pubblicare ricette con più costanza 🙂 comunque vi penso … per adesso vi mando un bacione e vi auguro buona giornata!

Ingredienti:

  • 3 tuorli d’uovo
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 200 ml latte
  • 1/2 bacca di vaniglia

Tempi di preparazione: 10 minuti

Tempi di cottura: 5 minuti

Procedimento:

Bavarese alle fragole ricetta
In un’ampia terrina mescolare con una frusta i tuorli con lo zucchero ed i semi della bacca di vaniglia fino a quando non diventano chiari
Bavarese alle fragole ricetta
Portare quasi a bollore il latte assieme al bacello della bacca di vaniglia
Bavarese alle fragole ricetta
Prelevare la bacca della vaniglia ed aggiungere il latte alle uova mescolando con la frusta per amalgamare
Bavarese alle fragole ricetta
Versare nuovamente il composto nella pentola e portare alla temperatura di 85 gradi sempre rimestando, controllare la temperatura con l’aiuto di un termometro da cucina
Ricetta Torta Bavarese ai tre cioccolati
A 85 gradi la crema inglese avrà questo aspetto gonfio e spumoso, spegnere il gas, e lasciar raffreddare mescolando la crema di tanto in tanto
Crema inglese ricetta
La vostra crema inglese ora è pronta

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Risotto ai cetrioli

Il risotto ai cetrioli, o risotto di Rosetta è una ricetta che ho carpito al volo un sabato sera di questa estate durante una cena con amici. La ricetta mi ha colpita subito nonché incuriosita, perché non ne avevo mai sentito parlare ed ho deciso di provare a prepararlo. Il sapore è abbastanza particolare, non sa molto di cetriolo, acquista piuttosto un sapore dolciastro simile a quello che rilascia la verza nella minestra. Il gusto, devo dire la verità, a mio parere è discreto, nulla di eccezionale, Rosetta, la signora che ne aveva parlato durante la cena, da qui il nome risotto di Rosetta, lo aveva spacciato per buonissimo, poi ovviamente dipende dai gusti. Comunque, se vi va di cambiare e preparare un risotto diverso potete provare questa alternativa. Per quanto riguarda l’esecuzione si tratta di un semplice risotto con l’aggiunta del cetriolo.

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr. riso
  • 1 cetriolo medio
  • 1/2 cipolla
  • 1 noce di burro
  • 1 giro d’olio
  • sale, pepe
  • 1 l. di brodo

Tempi di preparazione: 10 minuti

Tempi di cottura: 20 minuti

Procedimento:

Risotto ai cetrioli ricetta
Tagliare finemente la cipolla e farla appassire in una noce di burro ed un giro d’olio
Risotto ai cetrioli ricetta
Unire il cetriolo tritato finemente, salare e pepare e lasciar insaporire qualche minuti
Risotto ai cetrioli ricetta
Unire il riso e portare a cottura aggiungendo brodo un mestolo alla volta fino a cottura del riso

Risotto ai cetrioli ricetta

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Pesto alla genovese

Quest’anno, con grande orgoglio e soddisfazione, sono riuscita a preparare il pesto alla genovese con il basilico del mio giardino. Come per la menta, anche la piantina del basilico una volta messa nella terra è cresciuta in maniera esponenziale ed inaspettata, il fusto si è fatto alto e robusto e sono cresciute delle foglioline di basilico grandi e profumante, per quest’anno ci ho fatto tanti piatti di pasta al pomodoro e basilico che mio marito adora ed anche il pesto alla genovese. Non so perché, nonostante a volte mi riescano bene ricette discretamente complicate, ci sono delle preparazioni in cucina che mi inibiscono, una di queste è proprio il pesto 🙂 misteri … Comunque, detto questo, carpendo un po’ di segreti qua e la sono riuscita a realizzare un pesto alla genovese molto buono ed a prendere i complimenti da parte dei miei critici più severi, mio marito che non gradisce la pasta con il pesto del supermercato e mio figlio. Questa ricetta la dedico a Max che mi ha consigliato di mettere le piantine nella terra e mi ha incoraggiata a preparare il pesto con il mio basilico 🙂 Buona giornata a tutti voi!

Ingredienti:

  • 40 gr. basilico
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • 1 spicchio di aglio (medio-grande)
  • 3 cucchiai di parmigiano
  • 3 cucchiai di pecorino
  • sale
  • 120 ml. olio EVO

Tempi di preparazione: 20 minuti

Tempi di cottura: /

Procedimento:

Pesto alla genovese ricetta
Prelevare le foglioline di basilico dalla pianta e lavarle delicatamente foglia per foglia
Pesto alla genovese ricetta
Metterle ad asciugare sopra un canovaccio tamponandole delicatamente con un altro canovaccio
Pesto alla genovese ricetta
Grattugiare il Pecorino ed il Parmigiano e tenerli da parte
Pesto alla genovese ricetta
Una volta asciugate mettere le foglie di basilico nel mixer
Pesto alla genovese ricetta
Aggiungere i formaggi grattugiati, i pinoli, l’aglio, il sale, un filo d’olio e cominciare a mischiare a scatti
Pesto alla genovese ricetta
Aggiungere il resto dell’olio e continuare a mixare fino ad ottenere un composto omogeneo
Pesto alla genovese ricetta
Quando il composto avrà questo aspetto è pronto
Pesto alla genovese ricetta
Il pesto è utilizzabile immediatamente ed è sufficiente a condire 500 grammi di pasta asciutta

Pesto alla genovese ricetta

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Tagliatelle al crudo e limone

L’altro giorno volevo preparare le tagliatelle al limone, avevo già in mente la ricetta quando mio figlio arriva e mi chiede: – “cosa prepari per pranzo?” – Alla risposta tagliatelle al limone ha storto un po’ il naso, e ha continuato dicendo – “ma non ci potremmo aggiungerci qualcosa? … Per esempio il prosciutto crudo … “- Ci ho pensato un attimo e gli ho risposto -“Sai Andrea che hai avuto una buona idea!!” – Per combinazione avevo 50 grammi di prosciutto crudo in frigo, mio figlio l’ha tagliato a striscioline, lo abbiamo aggiunto alla ricetta delle tagliatelle al limone ed è venuto fuori un primo piatto davvero delizioso. Il limone si sente ma non è invadente ed il prosciutto crudo dà quel tocco di sapore in più, così oggi è andata così 🙂 con le Tagliatelle al prosciutto crudo e limone, niente male direi! Abbiamo ottenuto una pasta dal sapore molto fresco e delicato, siamo rimasti contenti tutti ed è anche facile e veloce da preparare 🙂 ed ecco a voi la ricetta.

Ingredienti per 3 persone:

  • 250 gr. tagliatelle all’uovo
  • il succo e la buccia grattugiata di 1/2 limone
  • 40 gr. Parmigiano grattugiato
  • 100 ml. panna da cucina
  • 50 gr. burro
  • 50 gr. prosciutto crudo
  • sale

Tempi di preparazione: 15 minuti

Tempi di cottura: 20 minuti

Tagliatelle al crudo e limone ricetta
Mettere a bollire l’acqua della pasta. Grattugiare il formaggio e tagliare il crudo a striscioline
Tagliatelle al crudo e limone ricetta
Spremere il limone e grattugiare la buccia
Tagliatelle al crudo e limone ricetta
Sciogliere il burro in un’ampia padella
Tagliatelle al crudo e limone ricetta
Aggiungere la panna, il formaggio grattugiato ed il succo del limone e scaldare a fuoco dolce facendo solo sciogliere il formaggio
Tagliatelle al crudo e limone ricetta
Quando la pasta sarà cotta al dente scolarla nel condimento e mescolare
Tagliatelle al crudo e limone ricetta
Aggiungere il prosciutto crudo e la buccia grattugiata del limone e mescolare velocemente
Tagliatelle al crudo e limone ricetta
Servire subito

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Sciroppo di menta

Per preparare questo sciroppo di menta ho spiumato tutta la piantina di menta che avevo nel giardino. Quest’anno, dietro suggerimento del mio vicino di casa, ho trasferito nella terra tutte le piantine che avevo nel vaso, la menta, il basilico, la salvia ed il rosmarino, e aveva ragione! Le piantine sono tutte cresciute belle, alte e rigogliose, davvero una meraviglia. Ho delle foglie di salvia veramente enormi, il basilico è venuto altissimo e la menta si è allargata a dismisura, andandole vicino e toccandola sprigiona un profumo inebriante, era davvero un peccato non utilizzarla, ma in realtà non sono moltissime le cose che si possono preparare con tutta quella menta, allora ho pensato allo sciroppo. La dispensa di casa mia è come quella del bar, sempre piena di tante cose diverse da bere e ogni tanto si compra anche lo sciroppo di menta, mi sono messa a cercare su internet una possibile ricetta e ho messo insieme quella che vi propongo qui di seguito. Mio marito è rimasto entusiasta, per quest’anno ne ho fatto solo poco più di mezzo litro ma visti i risultati e menta in giardino permettendo, l’anno prossimo aumenterò le dosi 🙂 Ah una nota riguardo al colore, questo che vedete è il colore più brillante che sono riuscita ad ottenere, ma è 100% naturale, in quella che si acquista invece vengono aggiunti coloranti o la clorofilla, per cui il colore risulta di un verde brillante e ovviamente molto più accattivante di questo. Altra cosa, esistono diverse qualità di menta per cui, a seconda di quella che usate otterrete un sapore leggermente diverso, più o meno intenso. Io ho utilizzato 2 qualità di menta insieme perché avevo 2 piantine messe in tempi differenti, comunque sempre di menta si tratta. Buona giornata a voi!

Ingredienti:

  • 40 gr. foglie di menta
  • 500 gr. zucchero
  • 500 ml. acqua
  • la buccia di 1 limone BIO

Tempi di preparazione: 20 minuti (più 24 ore di riposo)

Tempi di cottura: 3-4 minuti

Sciroppo di menta ricetta
Prelevare 40 grammi di foglie di menta dalla pianta
Sciroppo di menta ricetta
Lavarle ed asciugarle con un canovaccio
Sciroppo di menta ricetta
Mettere nel mixer le foglie di menta e metà dello zucchero e frullare. Io ho dovuto aprire più volte il mixer e mescolare per ottenere un composto omogeneo
Sciroppo di menta ricetta
Mixare fino ad ottenere una poltiglia
Sciroppo di menta ricetta
Trasferire la poltiglia in una pentola, aggiungere il resto dello zucchero, l’acqua e la buccia del limone, facendo attenzione a tagliare solo la parte superficiale della buccia. Portare ad ebollizione mescolando continuamente e lasciar bollire 4-5 minuti
Sciroppo di menta ricetta
Mettere la pentola in una bacinella più grande contenente acqua e ghiaccio in modo da abbassare rapidamente la temperatura. Una volta fredda coprire, riporre in frigo e lasciare in infusione per 24 ore
Sciroppo di menta ricetta
L’indomani passate il composto attraverso un colino a maglie fitte avvolto da una garza o da una calza

Sciroppo di menta ricetta

Sciroppo di menta ricetta
Potete trasferire ora il vostro sciroppo di menta nella bottiglia e gustarlo immediatamente

Sciroppo di menta ricetta

Sciroppo di menta ricetta

Sciroppo di menta ricetta

Sciroppo di menta ricetta

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Parmigiana in pasta sfoglia

Salve amici, oggi vi propongo una nuova variante della parmigiana di melanzane, la Parmigiana in pasta sfoglia. Questa versione è adatta come antipasto o come stuzzichino con l’aperitivo, insomma un modo nuovo e simpatico di presentare la parmigiana di melanzane. Io vado pazza per la pasta sfoglia, mi piace sia in versione dolce che salata e ogni tanto sento proprio l’esigenza di addentarla per la sua croccantezza e l’untuosità che adoro 🙂 Bene, anche i primi giorni di lavoro dopo le ferie sono stati affrontati, sono riuscita a superare indenne anche questo scoglio ed in qualche modo uscirne, ora per fortuna la settimana prosegue in discesa, siamo quasi in vista del weekend, posso dire che è stata dura ma ce l’abbiamo fatta 😀 . Questa domenica probabilmente andremo a fare una gita al Lago di Braies, il posto dove è stato girata la fiction “A un passo dal cielo” ed è un luogo meraviglioso, da qui dista 2 ore e 40 minuti, poi lunedì prossimo ritorno con i dettagli. Ora vi lascio alla ricetta e vi auguro buona giornata!

Ingredienti:

  • 2 rotoli di pasta sfoglia
  • 1 melanzana
  • olio di semi di girasole
  • 200 gr. provola
  • 200 gr. passata di pomodoro
  • olio EVO
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale, pepe
  • basilico
  • latte

Tempi di preparazione: 30 minuti

Tempi di cottura: 45 minuti

Procedimento:

Parmigiana in pasta sfoglia ricetta
Iniziamo preparando il sugo al pomodoro. In una padella facciamo imbiondire l’aglio in due giri di olio EVO
Parmigiana in pasta sfoglia ricetta
Preleviamo l’aglio ed aggiungiamo la passata di pomodoro, sale e pepe
Parmigiana in pasta sfoglia ricetta
Laviamo ed asciughiamo il basilico, lo tagliamo a striscioline ed aggiungiamo anche questo
Parmigiana in pasta sfoglia ricetta
Mescoliamo, lasciamo cuocere per una decina di minuti, spegnamo e lasciamo raffreddare la salsa
Parmigiana in pasta sfoglia ricetta
Ora laviamo la melanzana, e la tagliamo il picciolo e la affettiamo
Parmigiana in pasta sfoglia ricetta
Friggiamo le melanzane in olio di semi di arachide
Parmigiana in pasta sfoglia ricetta
Scoliamo le melanzane su un foglio di carta casa e le saliamo
Parmigiana in pasta sfoglia ricetta
Ora possiamo srotolare la pasta sfoglia e disporvi le melanzane fritte
Parmigiana in pasta sfoglia ricetta
Sopra ogni melanzana mettiamo una cucchiaiata di passata di pomodoro, una fetta di formaggio e del basilico tritato
Parmigiana in pasta sfoglia ricetta
Ricopriamo con l’altro rotolo di pasta sfoglia
Parmigiana in pasta sfoglia ricetta
Con il taglio della mano eliminiamo l’aria in eccesso e con un bicchiere andiamo a coppare ogni fetta di melanzana
Parmigiana in pasta sfoglia ricetta
Disponiamo i dischetti ripieni sulla placca del forno rivestita da carta forno e li spennelliamo con del latte. Inforniamo a 200 gradi per 30 minuti
Parmigiana in pasta sfoglia ricetta
Una volta cotti e dorati estraiamo dal forno, attendiamo qualche minuti e si possono servire

Parmigiana in pasta sfoglia ricetta

Parmigiana in pasta sfoglia ricetta

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Insalata greca

Ed ecco qui un’altra insalata estiva fresca e colorata, se siete stati in vacanza in Grecia non potete non esservi imbattuti in questa bontà, l’Insalata greca, un piatto completo ideale se si vuole stare leggeri ma anche un ottimo contorno. Gli ingredienti sono quelli tipici della tradizione ellenica, il Feta, un formaggio bianco di pecora o capra, leggermente salato, i cetrioli, le olive nere greche, la cipolla rossa e l’origano. Ricordo che durante le mie vacanze in Grecia al self service c’erano i vasconi pieni di questa insalata che profumavano di origano fresco. Quest’anno anche da noi la stagione è stata generosa di sole e caldo, ora la mattina comincia a fare più fresco e la sera le giornate si stanno accorciando ma durante il giorno la temperatura è ancora ottima, allora approfittiamo di questo caldo di fine agosto per goderci ancora l’estate. Ieri ho fatto l’ultima domenica al mare a Lignano e oggi si torna a lavorare, quindi mi sa che per quest’anno possiamo mettere via gli asciugamani ed accontentarci, però sigh 😦  mi viene un po’ da piangere, speriamo almeno che la ripresa al lavoro non sia così traumatica. Buona giornata e buon inizio di settimana a tutti voi!

Ingredienti per 2 persone:

  • 200 gr. formaggio Feta
  • 2 manciate di insalata
  • 3 pomodori
  • 1/2 cipolla rossa
  • 50 gr. olive nere greche
  • sale
  • olio EVO
  • origano

Tempi di preparazione: 20 minuti

Tempi di cottura: /

Procedimento:

Insalata greca ricetta
Lavare e strizzare l’insalata, lavare i pomodori e tagliarli a pezzettini. Disporre il tutto in una terrina
Insalata greca ricetta
Tagliare finemente la cipolla rossa ed aggiungerla
Insalata greca ricetta
Pelare il cetriolo e tagliarlo a fettine
Insalata greca ricetta
Tagliare il formaggio Feta a cubetti
Insalata greca ricetta
Aggiungere i cetrioli, i cubetti di Feta e le olive
Insalata greca ricetta
Condire l’insalata greca con sale, olio ed origano, mescolare e servire

Insalata greca ricetta

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Vitello tonnato

Il Vitello tonnato o vitel tonnè è un piatto di carne che si gusta freddo, pertanto è particolarmente indicato e gradito durante la stagione estiva sia come antipasto che come secondo piatto. Tipico della cucina piemontese il vitello tonnato è facile da preparare e proprio in onore della sua zona di origine ho pensato di accompagnarlo con una salsa tonnata preparata con la maionese pastorizzata di Luca Montersino, piemontese per l’appunto. L’olio di semi per la maionese viene portato alla temperature di 121 gradi e versato sulle uova, in questo modo le uova vengono pastorizzate è così possibile gustare la salsa tonnata in tutta sicurezza. Per quanto riguarda la carne al posto del classico girello di vitello ho utilizzato del tacchino e devo dire che non me ne sono affatto pentita, il costo è molto più basso del vitello ed il risultato ottimo. Volendo si può preparare anche con la lonza di maiale che è molto saporita. Quindi niente di classico, niente di normale in questa ricetta estiva. Il vitello tonnato ha il vantaggio che può essere preparato in anticipo e diventa adatto per una cena da amici o per un picnic. Il consiglio che vi do è quello di affilare bene il coltello e di tagliare le fette di carne le più fini possibile oppure se avete l’affettatrice è l’ideale per tagliare la carne.

Ingredienti:

Per la carne:

  • 800 gr. fesa di tacchino
  • 17 gr. sale
  • 1 rametto di rosmarino
  • qualche foglia di salvia
  • 1 lt. acqua
  • 500 ml. vino bianco
  • 1 gambo di sedano
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • una decina di grani di pepe
  • 6 bacche di ginepro
  • 2 chiodi di garofano

Per la salsa tonnata con maionese pastorizzata:

  • 1 uovo+2 tuorli
  • 1 cucchiaino senape
  • succo di 1/2 limone
  • 20 ml. aceto
  • 125 ml. olio di semi
  • 125 ml. olio EVO
  • 3 gr. sale
  • 150 gr. tonno sott’olio
  • 15 gr. capperi
  • 12 gr. prezzemolo
  • 5 gr. acciughe
  • 1 gr. salsa worcestershire
  • 30 ml. vino bianco

Tempi di preparazione: 30 minuti

Tempi di cottura: 25 minuti

Procedimento:

Vitello tonnato ricetta
Preparare le verdure per il brodo: lavare il sedano e tagliare la parte finale del gambo, sbucciare la cipolla e l’aglio e grattare la carota con il coltello
Vitello tonnato ricetta
In una pentola alta mettere la carne, aggiungere l’acqua ed il vino
Vitello tonnato ricetta
Aggiungere ora le verdure e le spezie, coprire con il coperchio a pressione e cuocere 25 minuti calcolati da quando la pentola entra in temperatura o da quando il tappo inizia a fischiare
Vitello tonnato ricetta
Sfiatare la pentola estrarre la carne e lasciarla raffreddare completamente, potete prepararla la mattina e tagliarla la sera. Io l’ho cotta il pomeriggio e poi una volta fredda l’ho messa in frigo avvolta dalla pellicola e l’ho tagliata l’indomani
Vitello tonnato ricetta
Mentre la carne cuoce prepariamo la salsa tonnata. In un recipiente alto mettere le uova, la senape ed il succo di limone

 

Vitello tonnato ricetta
Scaldare l’olio di semi a 121 gradi e versarlo a filo sulle uova poco alla volta frullando con un mixer ad immersione
Vitello tonnato ricetta
Sempre mixando aggiungere l’olio di oliva
Vitello tonnato ricetta
Scaldate l’aceto al microonde ed aggiungete anche quest’ultimo alla maionese
Vitello tonnato ricetta
Tritare finemente capperi ed acciughe ed unirli alla maionese
Vitello tonnato ricetta
Aggiungere anche il tonno e mixare il tutto, aggiungere il vino e la salsa worchester

Vitello tonnato ricetta

Vitello tonnato ricetta
Tagliare la carne il più finemente possibile
Vitello tonnato ricetta
Adagiare la carne sul piatto, aggiungere la salsa tonnata, guarnire con dei capperi e servire

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Frappè alla banana

Il Frappè alla banana mi ricorda la mia adolescenza, quando, sempre super affamata e golosa, cercavo avidamente qualcosa di buono che servisse a contemporaneamente a placare la mia fame ed appagare il mio desiderio di cose buone. Il Frappè alla Banana è senza dubbio uno di quegli elementi mangia e bevi che fa a questi casi, la banana infatti è un frutto molto nutriente ed il latte è, come si sa, un alimento completo, se poi ci aggiungiamo un po’ di zucchero e qualche cubetto di ghiaccio lo trasformiamo in una bevanda nutriente ed allo stesso tempo dissetante e rinfrescante. In questi caldi giorni estivi siamo tutti un po’ spossati (come dice la pubblicità 😀 ) il Frappè alla Banana è quello che fa al caso nostro, la banana infatti è ricca di potassio e quindi ottima a reintegrare i sali minerali che si perdono con il sudore, ed è molto consigliata anche per chi pratica sport. Amici, il caldo di questa stagione estiva, unito alla stanchezza accumulata durante tutto l’inverno mi ha resa particolarmente fiacca e svogliata, così, complice anche il bel tempo e la voglia di uscire, mi sono presa qualche tempo di riposo anche dal blog, in realtà ci provavo ma poi dovevo per forza desistere, … non ne avevo la forza, … ora spero di riprendere con dei ritmi abbastanza normali e di tornare più agguerrita che mai 🙂 Statemi tanto bene e buona giornata 😀 :-*

Ingredienti per 2 persone:

  • 2 banane
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 2 bicchieri di latte (400 ml. circa)
  • 4 cubetti di ghiaccio

Tempi di preparazione: 10 minuti

Tempi di cottura: /

Preparazione:

Frappè alla banana ricetta
In un recipiente alto e stretto mettere le banane tagliate a rondelle, lo zucchero ed i cubetti di ghiaccio
Frappè alla banana ricetta
Aggiungere lo zucchero e frullare il tutto con un mixer ad immersione

Frappè alla banana ricetta

Frappè alla banana ricetta
Versare il frappè in bicchieri alti, guarnire con una fettina di banana e servire con la cannuccia

Frappè alla banana ricetta

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Uvetta alla grappa

La ricetta dell’Uvetta alla Grappa si trovava in un vecchio quaderno di ricette, scritta a mano in un foglietto e preparata poi solo una volta, mio marito l’aveva trovata eccezionale. Me l’aveva passata un’amica tanti anni fa dopo averla assaggiata a casa sua e aver strabuzzato gli occhi. Mi era piaciuta così tanto che non volevo farmela scappare, le avevo chiesto la ricetta e l’avevo trascritta, dopo aver sfogliato il quaderno con le ricette tante volte ed esserci passata oltre in favore di altre ricette finalmente ho trovato il tempo e la voglia di prepararla di nuovo, se decidete di prepararla l’unico consiglio che vi posso dare è andate cauti, è come le ciliegie, una tira l’altra, ed in poco tempo ti ritrovi che ti gira la testa 🙂 Finalmente sono in ferie, eh già, ben 3 settimane a casa, quest’anno però ho deciso che non andrò da nessuna parte, dopo tanti anni di viaggi e dopo aver visitato posti bellissimi ho deciso di prendermi una pausa. Quest’anno per me è stato particolarmente faticoso e impegnativo, le ore al lavoro sono tante ed i ragazzi pur essendo grandi hanno sempre bisogno di qualcosa ma il tempo è sempre quello, purtroppo, o per fortuna, non è un elastico che tiri e lasci a seconda delle tue esigenza, quindi ho pensato che questo periodo me lo prenderò per me. Per quanto possibile cercherò di mettermi in pari con i numerosi lavori lasciati indietro durante tutto l’inverno e la primavera. Amici! Ormai Ferragosto è vicino ed io mi prendo per tempo nel caso non avessimo l’occasione di leggerci prima 🙂 e quindi vi auguro di divertirvi e di riposare, ma soprattutto di non dimenticare di prendervi un po’ di tempo tutto per voi 🙂

Ingredienti:

  • 500 gr. uvetta
  • 1 bacello di vaniglia
  • 1 stecca di cannella
  • scorza di 1 limone
  • 700 ml. grappa a 40 gradi

Tempi di preparazione: 30 minuti

Tempi di cottura:  /

Procedimento:

Uvetta alla grappa ricetta
Immergere l’uvetta in acqua e lavarla passandola tra le mani
Uvetta alla grappa ricetta
Ripetere l’operazione cambiando l’acqua per 3-4 volte fino a quando l’acqua non risulterà trasparente
Uvetta alla grappa ricetta
Distendere l’uvetta su un panno, tamponarla dolcemente e lasciarla asciugare
Uvetta alla grappa ricetta
Aprire il bacello di vaniglia tagliandolo per il lungo e tagliare la buccia del limone stando attenti a non arrivare sulla parte bianca più amarognola
Uvetta alla grappa ricetta
Riempire per 3/4 il barattolo con l’uvetta ed aggiungere la bacca di vaniglia, la stecca di cannella e la buccia del limone. Il tutto mi è stato dentro a 2 vasetti da 250 ml e 1 da 500 ml.
Uvetta alla grappa ricetta
Riempire con la grappa fino all’orlo e coprire con il tappo ermetico
Uvetta alla grappa ricetta
Tenere chiuso in vetro ermetico per minimo 30 giorni
Uvetta alla grappa ricetta
A questo punto l’uvetta alla grappa è pronta per essere gustata

Uvetta alla grappa ricetta

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Pasta al pomodoro e ricotta

L’idea della pasta al pomodoro e ricotta mi è venuta l’altro giorno in ufficio, parlando con la mia collega Giuliana, lei è un’ottima cuoca e spesso ci scambiamo consigli culinari, così, tra un consiglio ed un altro mi sono ricordata che era da tanto che non preparavo questo primo piatto, e trattandosi di una ricetta veloce e fresca, con il caldo di questi giorni ci stava proprio a pennello. Venerdì scorso uscendo dall’ufficio, dove la temperatura non supera i 24 gradi, mi sono sentita avvolgere da un vento caldo impressionante, e mi sono ricordata che avevo provato la stessa sensazione alcuni anni fa scendendo dall’aereo a Sharm El Sheik, durante una vacanza in Egitto. Ricordo quando si è aperto il portellone dell’aereo, dai 22 gradi interni siamo passati direttamente ai 38 gradi della temperatura esterna, una sensazione mai sentita prima, impressionante, ricordo che io e mio marito ci siamo solo guardati e scambiati un sorriso …  ma anche con questo caldo non riesco a rinunciare alla pasta, la voglia di cucinare si affievolisce ma la fame no, soprattutto quella dei miei uomini, i “piccoli” per un motivo, il grande per un altro sono sempre attaccati alla porta del frigo e così si aguzza l’ingegno nel cercare di preparare qualcosa di veloce, gustoso, diverso ma soprattutto fresco. Purtroppo non sempre si riesce a evitare di accendere il fornello, ma, anche con pochi accorgimenti a volte si riesce ad ottenere dei piatti nutrienti e gustosi.

Ingredienti:

  • 400 gr. pasta
  • 600 gr. passata di pomodoro
  • 200 gr. ricotta
  • 10 foglioline di basilico fresco
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale, pepe
  • olio EVO

Tempi di preparazione: 10 minuti

Tempi di cottura: 30 minuti

Procedimento:

Pasta al pomodoro e ricotta ricetta
Mettere a bollire l’acqua della pasta. Lavare ed asciugare le foglie del basilico
Pasta al pomodoro e ricotta ricetta
Mettere in una padella 2 giri di olio e lasciar imbiondire l’aglio
Pasta al pomodoro e ricotta ricetta
Sollevare l’aglio, aggiungere la passata di pomodoro, sale e pepe
Pasta al pomodoro e ricotta ricetta
Con una forchetta ridurre la ricotta in bricioline
Pasta al pomodoro e ricotta ricetta
Tagliare finemente il basilico ed aggiungerlo alla passata di pomodoro
Pasta al pomodoro e ricotta ricetta
Cuocere il sugo al pomodoro e basilico una decina di minuti ed aggiungere la ricotta sbriciolata
Pasta al pomodoro e ricotta ricetta
Amalgamare bene tutto e versare il condimento sopra la pasta
Pasta al pomodoro e ricotta ricetta
Versare la pasta nei piatti e servire calda con l’aggiunta di una spolverata di formaggio grattugiato

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Insalata di wurstel e patate

Oggi vi propongo un piatto tipico della cucina tedesca, veloce e saporito che farà sicuramente la felicità dei vostri bambini, l’Insalata di Wurstel e Patate,  un piatto che si mangia caldo e va gustato come secondo piatto, non è un piatto leggero ma non si può nemmeno mangiare sempre leggero, d’altronde loro, i tedeschi, mangiano wurstel in tutte le stagioni e a tutte le ore del giorno, anche a colazione, si si, avete capito bene. Me ne sono potuta rendere conto un’estate in vacanza sull’isola di Creta e nel buffet si trovavano i wurstel a tutte le ore, e loro li mangiavano in continuazione, a colazione, pranzo e cena, anche a merenda 😀 In Germania, ma anche in Austria esistono centinaia di tipi di wurstel, ormai lo sapete, io sono friulana e da qui, in meno di un’ora si passa il confine e si arriva in Austria e già dopo pochi chilometri si trovano molti negozi e supermercati che ne vendono una miriade di varietà diverse per composizione, tipologie e ripieni e in Germania wurstel e patate è davvero il piatto nazionale. La porzione è per 4 persone ma se preparate anche un primo piatto potete tranquillamente dimezzare le dosi.

Ingredienti:

  • 600 gr. patate
  • 4 wurstel
  • 120 gr. panna da cucina
  • 100 gr. cipolla
  • un ciuffetto di prezzemolo
  • 1 cucchiaio di senape
  • olio EVO
  • 1 cucchiaio di aceto di mele o bianco
  • sale, pepe

Tempi di preparazione: 30 minuti

Tempi di cottura: 10 minuti

Procedimento:

Insalata di wurstel e patate ricetta
Lavare le patate e lessarle al dente in poca acqua aggiungendo un cucchiaio di aceto ed uno di sale
Insalata di wurstel e patate ricetta
Tritare finemente la cipolla e farla appassire con un giro d’olio
Insalata di wurstel e patate ricetta
Lasciar raffreddare le patate, pelarle e tagliarle a spicchi
Insalata di wurstel e patate ricetta
Tagliare 3 dei 4 wurstel in piccoli pezzetti
Insalata di wurstel e patate ricetta
Unire alla cipolla prima i wurstel
Insalata di wurstel e patate ricetta
e poi e patate e far rosolare a fuoco vivo
Insalata di wurstel e patate ricetta
Quando le patate si saranno ben insaporite aggiungere la panna, un cucchiaio di senape una cucchiaiata di prezzemolo tritato ed un pizzico di pepe
Insalata di wurstel e patate ricetta
Mescolare il tutto per bene e poi versare su un piatto di portata
Insalata di wurstel e patate ricetta
Tagliare il wurstel rimanente a fettine lunghe e con queste guarnire il piatto
Insalata di wurstel e patate ricetta
Servire le patate con i wurstel alla tedesca caldi
Insalata di wurstel e patate ricetta
Ed ecco pronto il vostro piatto colorato di wurstel e patate

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Torta dolce di zucchine

Quando ho mangiato per la prima volta la Torta Dolce di Zucchine ne sono rimasta folgorata, l’ha portata un collega che, non riuscendo a dormire la notte l’aveva preparata e portata in ufficio, si lo so, ho dei colleghi strani. Premetto che in genere non mangio dolci durante la settimana, è una mia regola per salvaguardare la linea, mi concedo il dolce solo la domenica, vista anche la frequenza con cui li preparo, di conseguenza quando qualche collega porta il dolce, per il compleanno o per festeggiare qualsiasi altra cosa io faccio gli auguri, magari bevo il caffè, ma non mangio mai il dolce, ogni tanto però proprio non riesco a resistere. Un altro collega di ufficio invece, golosissimo onora ampiamente e si serve anche per chi non partecipa e alla domanda com’era la torta? ha fatto un sorriso con tutti i denti e ha risposto – BUONISSIMA! ma non riesco a capire con cosa è fatta perché dentro è verde -. Al chè il collega insonne risponde – Eh c’è l’ingrediente segreto – Figuratevi voi se io potevo fare a meno di assaggiarla sapendo che conteneva l’ingrediente segreto! Ed è stato amore al primo morso. La ricetta della torta, di cui ho ricevuto prontamente fotocopia, è quella della Paneangeli, che riporta 250 ml. di olio di semi che io ho ridotto a 150 ml. e mezza fialetta di aroma cannella al posto della quale ho utilizzato la cannella in polvere, per il resto è lei. Più di così che posso dirvi, soltanto che vi consiglio vivamente di provarla e vi stupirete! Un bacio a tutti e buona giornata!

Ingredienti:

  • 3 uova
  • 150 gr. zucchero
  • 1 bustina vanillina
  • cannella
  • 1 pizzico di sale
  • 250 ml olio di semi (io 150 ml)
  • 300 gr. zucchine
  • 150 gr. zucchero a velo
  • 100 gr. nocciole sgusciate
  • 250 gr. farina 00
  • 1 bustina lievito

Per cospargere:

  • zucchero a velo
  • 3 cucchiai confettura di fragole

Tempi di preparazione: 30 minuti

Tempi di cottura: 35-40 minuti

Procedimento:

Torta dolce di zucchine ricetta
Tritare finemente le nocciole
Torta dolce di zucchine ricetta
Dividere le uova mettendo gli albumi in una terrina e sbattendo i tuorli in un’altra ciotola con 3 cucchiai di acqua bollente
Torta dolce di zucchine ricetta
Aggiungere gradatamente lo zucchero
Torta dolce di zucchine ricetta
Sempre sbattendo con le fruste aggiungere la cannella
Torta dolce di zucchine ricetta
e poi l’olio
Torta dolce di zucchine ricetta
Grattugiare le zucchine ed aggiungere anche queste all’impasto
Torta dolce di zucchine ricetta
Montare le chiare a neve durissima aggiungendo lo zucchero a velo setacciato
Torta dolce di zucchine ricetta
Mettere gli albumi montati a neve nell’impasto di uova ed amalgamare
Torta dolce di zucchine ricetta
Aggiungere le nocciole tritate finemente
Torta dolce di zucchine ricetta
Aggiungere infine farina e lievito setacciati
Torta dolce di zucchine ricetta
Versare l’impasto sopra la teglia del forno ricoperta da carta forno e livellare
Torta dolce di zucchine ricetta
Infornate a 180 gradi per 35-40 minuti
Torta dolce di zucchine ricetta
Lasciar raffreddare il dolce e tagliarlo in cubotti, cospargere con zucchero a velo
Torta dolce di zucchine ricetta
Passare la confettura al setaccio e con un cono di carta distribuirla su ogni fetta

Torta dolce di zucchine ricetta

Torta dolce di zucchine ricetta

Torta dolce di zucchine ricetta

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Risotto con zucchine e speck

Era da tanto che non preparavo il risotto con le zucchine, e con l’occasione ho cercato di farne uno un po’ particolare, più ricco di sapore come piace a me, un po’ più corposo mantenendo comunque una buona cremosità e la leggerezza classica, ed ecco che ne è uscito un ottimo risotto con le zucchine e lo speck, un risotto allegro e colorato che è piaciuto a tutta la famiglia, anche a mio marito che non è tanto appassionato di risotti, anzi, spesso arriva a metà del pasto e poi si accorge che non ha più fame 😉 Questa volta invece non ce n’è rimasto, e questo è sempre un buon metro di misura per capire quanto è piaciuto 😀

Ingredienti:

  • 320 gr. riso
  • 100 gr. speck
  • 200 gr. zucchine (2 zucchine)
  • olio EVO
  • 1 litro di brodo
  • sale, pepe
  • 50 gr. stracchino
  • 1/4 di bicchiere di vino bianco
  • 1 noce di burro

Tempi di preparazione: 10 minuti

Tempi di cottura: 30 minuti

Procedimento:

Risotto con zucchine e speck ricetta
Mettere un goccio d’olio in una pentola ed aggiungere lo speck tagliato a cubetti
Risotto con zucchine e speck ricetta
Lavare le zucchine, spuntarle e tagliarle a piccoli cubetti
Risotto con zucchine e speck ricetta
Lasciar rosolare lo speck ed aggiungere le zucchine
Risotto con zucchine e speck ricetta
Aggiungere sale e pepe e cuocere per una decina di minuti
Risotto con zucchine e speck ricetta
Aggiungere il riso e mescolare
Risotto con zucchine e speck ricetta
Cuocere qualche minuto e poi sfumare con il vino bianco
Risotto con zucchine e speck ricetta
Portare il riso a cottura versando brodo un mestolo alla volta a mano a mano che si asciuga
Risotto con zucchine e speck ricetta
A cottura ultimata aggiungere lo stracchino ed amalgamare. Spegnere il gas e mantecare con una noce di burro
Risotto con zucchine e speck ricetta
Ed ecco il vostro risotto con zucchine e speck bello colorato

Risotto con zucchine e speck ricetta

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Insalatona

E’ il classico dei classici dell’estate, fresca, leggera e colorata, l’insalatona è un secondo piatto che può essere gustato anche come piatto unico e può essere preparata in mille modi diversi, solo con verdura, con l’aggiunta di carne, con l’aggiunta di uova, o di pesce, di formaggio, di frutta … io l’ho fatta perfino con il muesli croccante. Quella che vi propongo oggi è la versione base, la più classica, semplice e gettonata, buona e sostanziosa, l’ideale per saziarsi senza appesantirsi e senza mettere mano al fornello, date un’occhiata se vi va 🙂 buona giornata e buon caldo a tutti!

Ingredienti per 2 persone:

  • 2 manciate di insalata verde
  • 2 manciate di insalata rossa
  • 4 pomodorini
  • 1 carota
  • 4 cucchiai mais
  • 100 gr. tonno
  • una manciata di olive verdi denocciolate
  • 2 uova
  • 100 gr. mozzarella

Per il condimento:

  • sale, pepe
  • olio EVO
  • aceto balsamico

Tempi di preparazione: 30 minuti

Tempi di cottura: 8 minuti

Procedimento:

Insalatona ricetta
Mettere a cuocere le uova in acqua fredda
Insalatona ricetta
Da quando l’acqua comincerà a fare le bolle grandi calcolare 8 minuti di cottura. a questo punto spegnere il gas, togliere l’acqua calda e riempire con acqua fredda
Insalatona ricetta
Sbucciare le uova e tagliarle in 4
Insalatona ricetta
Lavare le insalate, strizzarle con lo sgocciola verdure, tagliarle piccoline e metterle in una terrina
Insalatona ricetta
Sminuzzare il tonno, grattugiare le carote, lavare e tagliare i pomodori
Insalatona ricetta
Mettere sopra l’insalata il resto delle verdure, il tonno, il mais, le olive e le uova
Insalatona ricetta
Condire con sale, pepe, olio e aceto balsamico

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Viennetta

La Viennetta è la più classica e conosciuta tra le torte gelato, preparata con gelato alla panna e scaglie di cioccolato fondnete, la Viennetta è un dessert fresco e gustoso che tutti apprezzano e che risulta ideale come un fine pasto. Con questo caldo è davvero impossibile accendere il forno ed allora se non vogliamo rinunciare al dolce l’unica cosa da fare è preparare un dolce freddo, questa volta ho pensato alla Viennetta :-). Dacchè mi ricordi è una delle prime torte gelato che sono apparse in circolazione durante gli anni 80, prodotta dalla Algida è diventata molto popolare anche grazie al fatto che era anche molto facile da reperire. La Viennetta ha il vantaggio che è anche molto facile da fare e quindi si può tranquillamente preparare a casa con un risultato direi soddisfacente che si avvicina di molto, se non addirittura supera in bontà, quello dell’originale.

Ingredienti per 1 stampo da plumcake 25×11:

  • 500 gr. panna fresca da montare
  • 170 gr. latte condensato
  • 1 cucchiaino di vaniglia
  • 3 albumi
  • 1 pizzico di sale
  • 100 gr. cioccolato fondente
  • cacao

Tempi di preparazione: 40 minuti (+ 6 ore in freezer)

Tempi di cottura: /

Procedimento:

Viennetta ricetta
Ritagliare 4 strisce di carta forno poco più corte e più strette dello stampo da plumcake. Spezzettare il cioccolato e farlo sciogliere a bagnomaria o al microonde

Viennetta ricetta

Viennetta ricetta
Spennellare ogni striscia con il cioccolato fuso in modo da coprire bene tutta la superficie e riporre in frigo a mano a mano che vengono completate
Viennetta ricetta
Riprendere dal frigo la prima striscia ormai asciutta e spennellare sopra un altro strato di cioccolato
Viennetta ricetta
Fare lo stesso su ogni striscia fino all’esaurimento dei 100 grammi di cioccolato. 3 strisce serviranno per la farcitura della Viennetta mentre la quarta dovrà essere usata per la guarnizione esterna
Viennetta ricetta
Montare 400 gr. di panna e riporla in frigo. Separare i tuorli dagli albumi, aggiungere a questi ultimi un pizzico di sale e montarli a neve
Viennetta ricetta
Aggiungere agli albumi montati il latte condensato e la vaniglia ed amalgamare il tutto
Viennetta ricetta
Unire ora la panna ed amalgamare il tutto delicatamente
Viennetta ricetta
Foderare lo stampo da plumcake con della pellicola trasparente e versare uno strato di crema
Viennetta ricetta
Estrarre dal frigo una striscia di cioccolato, staccarla delicatamente dalla carta forno e posizionarla sopra lo strato di crema
Viennetta ricetta
Coprire nuovamente con la crema e ripetere l’operazione anche con le altre 2 strisce
Viennetta ricetta
Coprire con la crema rimasta, chiudere con la pellicola e mettere in congelatore per 6 ore, meglio se per tutta la notte
Viennetta ricetta
Una volta congelato estraete il dolce e scaldate le pareti dello stampo con le mani, con il phon o immergendolo per un minuto in acqua calda e rovesciate la Viennetta sul piatto di portata
Viennetta ricetta
Montate la panna rimasta e guarnite la Viennetta. Al centro spolverizzate con cacao amaro ed aggiungete l’ultima striscia di cioccolato spezzettata. A piacere potete aggiungere anche della frutta secca tritata finemente
Viennetta ricetta
Ed ecco l’interno della Viennetta
Viennetta ricetta
E questo è il suo profilo migliore 🙂

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Lempora – bevanda dissetante

Salve amici, oggi vi lascio la ricetta di una bevanda estiva che preparo spesso nelle calde giornate d’estate, l’ho chiamata Lempora in quanto preparata con limone, pompelmo e arancia ed è una bibita dissetante e ricca di vitamine e sali minerali, adatta per rigenerarci e per reintegrare liquidi con questo caldo. Me la preparava mia mamma quando ero ragazzina ed ora io la preparo ai miei figli ed anche per me. L’ultima volta che l’ho fatta mio figlio mi ha detto che dovrei aprire un’industria per commercializzarla tanto è buona 🙂 mi pare un tantino esagerato, secondo me dipendeva dalla bontà e dalla succosità della frutta, comunque è sicuramente molto buona! Mia mamma la preparava utilizzando soltanto limone e pompelmo, io ho sostituito il pompelmo giallo con quello rosa ed è aggiunto anche l’arancia, e così è, come diceva Gegia, una bomba!! 😀 La preparazione è semplicissima, basta spremere tutta la frutta ed aggiungere lo zucchero, se ne avete voglia poi potete arricchirla con cubetti di ghiaccio, pezzetti di mela verde e di pesca, diventerà così un mangia e bevi vitaminico 🙂

Ingredienti:

  • 1 limone
  • 1 pompelmo rosa
  • 1 arancia
  • 3 cucchiai di zucchero
  • acqua

Tempi di preparazione: 10

Tempi di cottura: /

Procedimento:

Lempora ricetta
Spremere insieme il pompelmo, il limone e l’arancia
Lempora ricetta
Versare il tutto in un recipiente graduato facendo passare il succo attraverso un colino
Lempora ricetta
Riempire nuovamente un paio di volte lo spremiagrumi con acqua facendola passare attraverso la polpa rimasta fino a quando l’acqua non esce trasparente
Lempora ricetta
Riempire con acqua fino ad arrivare a un litro
Lempora ricetta
Aggiungere 3 cucchiai colmi di zucchero e mescolare
Lempora ricetta
Servire liscio, con ghiaccio e a piacere con qualche fettina di mela o di pesca

Lempora ricetta

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Zucchine ripiene

Le zucchine ripiene sono un secondo piatto estivo molto gustoso e delicato, si possono preparare in molti modi utilizzando diverse farciture, si possono usare sia le zucchine tonde che quelle lunghe tradizionali. Io ho utilizzato le zucchine tonde che hanno un sapore più dolciastro rispetto a quelle lunghe tradizionali e sono molto carine da vedere e da portare in tavola con la loro forma di piccole zucche verdi. Anche la farcitura si presta a molte interpretazioni, io ho utilizzato la polpa della zucchina mescolata a salsiccia e provola, mia mamma invece le prepara nel modo più tradizionale utilizzando le zucchine lunghe e riempiendole con la carne macinata, con un impasto simile a quello delle polpette, ma come detto si può spaziare con la fantasia per trovare nuove ed originali farciture, scatenate quindi la fantasia e andate con nuove ed entusiasmanti farciture!  Iieee  😀

Ingredienti:

  • 4 zucchine tonde
  • 1 salsiccia (100 gr. circa)
  • 100 gr. provola
  • 4 cucchiai di pangrattato
  • 1 uovo
  • olio EVO
  • sale, pepe
  • 1 cippollotto

Tempi di preparazione: 40

Tempi di cottura: 50 minuti

Procedimento:

Zucchine ripiene ricetta
Tagliare la polpa al coltello
Zucchine ripiene ricetta
Tritare finemente lo scalogno, versare un giro d’olio in una padella e farlo appassire
Zucchine ripiene ricetta
Rovesciare la polpa delle zucchine, aggiungere sale e pepe e cuocere per una decina di minuti
Zucchine ripiene ricetta
Tagliare la provola a dadini, sminuzzare la salsiccia e metterli in una terrina

 

Zucchine ripiene ricetta
Riempire ogni zucchina con il composto ottenuto
Zucchine ripiene ricetta
Mettere le zucchine ripiene in un contenitore piccolo in modo che non si rovescino e coprire ognuna con pangrattato. Inserire anche i coperchi ed infornare a 180-190 gradi per 40 minuti
Zucchine ripiene ricetta
Ed ecco pronte le zucchine tonde ripiene

Zucchine ripiene ricetta

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Parmigiana di melanzane in padella

La parmigiana di melanzane in padella è una variante della classica parmigiana di melanzane cotta al forno, il vantaggio è che è molto più veloce da preparare ma non meno gustosa. Anziché friggere le melanzane infatti, le ho cotte sulla piastra con giusto un filo d’olio in modo che siano più leggere e digeribili, ho arricchito la mia classica parmigiana con fette di prosciutto cotto ed una chicca, un tocco finale che ha accentuato il gusto ed amalgamato gli ingredienti, l’aggiunta di un uovo crudo a chiudere la preparazione. Non ero sicura se provare o no con questa ultima variante ma alla fine ho preso coraggio e mi sono decisa e sono rimasta pienamente soddisfatta, la parmigiana di melanzane è venuta buonissima ed è stata spazzolata davvero in un attimo, credo che d’ora in avanti la preparerò più spesso in questo modo perché è piaciuta molto anche a me.

Ingredienti:

  • 2 melanzane (800 gr. circa)
  • 600 gr. passata di pomodoro
  • 1 spicchio d’aglio
  • 50 gr. formaggio grattugiato
  • 200 gr. provola
  • 150 gr. prosciutto cotto
  • 1 uovo
  • sale, pepe
  • olio EVO
  • basilico

Tempi di preparazione: 40 minuti

Tempi di cottura: 40 minuti

Procedimento:

Parmigiana di melanzane in padella ricetta
Lavare le melanzane, tagliare il picciolo e tagliarle a fette spesse mezzo centimetro, se preferite le fette tonde potete anche tagliarle nell’altro verso
Parmigiana di melanzane in padella ricetta
Ungere la griglia con un filo di olio di oliva, farla scaldare bene ed aggiungere le melanzane, spennellare le melanzane con poco olio, salarle e rigirarle, e cuocerle 3-4 minuti per parte
Parmigiana di melanzane in padella ricetta
Cuocere così tutte le melanzane, disporle in un piatto e tenerle da parte
Parmigiana di melanzane in padella ricetta
In una padella scaldare un giro d’olio con l’aglio schiacciato, quando l’aglio sarà dorato sollevarlo ed aggiungere la passata di pomodoro. Aggiungere sale, pepe, mescolare, cuocere per 10-15 minuti e spegnere il gas
Parmigiana di melanzane in padella ricetta
Mettere sul fondo della padella qualche cucchiaiata di salsa al pomodoro
Parmigiana di melanzane in padella ricetta
Sovrapporre le melanzane, i cubetti di provola ed il formaggio grattugiato
Parmigiana di melanzane in padella ricetta
Coprire con il prosciutto cotto e ricominciare con la salsa di pomodoro
Parmigiana di melanzane in padella ricetta
Continuare così fino all’esaurimento degli ingredienti
Parmigiana di melanzane in padella ricetta
Accendere il gas e scaldare per qualche minuto a fuoco vivo
Parmigiana di melanzane in padella ricetta
Quando la parmigiana inizia a bollire coprire con un uovo intero battuto e lasciar cuocere per 30 minuti
Parmigiana di melanzane in padella ricetta
Nel caso in cui la parmigiana dovesse rilasciare troppa acqua alzate un po’ la fiamma per farla asciugare. Servite la parmigiana di melanzane in padella ben calda

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Insalata di pollo

Buongiorno amici, oggi vi presento la mia versione di insalata di pollo, una variante “furba” perché preparata col pollo già cotto allo spiedo che è tenero e saporito, quindi una insalata di pollo senza cottura e di questi giorni, con il gran caldo non dover accendere il fornello è davvero un bel sollievo! Non so da voi ma a casa mia ogni giorno la temperatura aumenta di un grado, e quando si cucina la cosa peggiora, ma la fame dei miei uomini, neanche con il gran caldo non cala 🙂  per cui bisogna fare di necessità virtù e aguzzare l’ingegno. Questa insalata di pollo si prepara in un attimo ed è anche leggera perché ho aggiunto solo 2 cucchiai di maionese, risulta quindi un piatto estivo semplice, fresco e molto gustoso. Domenica scorsa sono stata su una montagna che dista solo 14 kilometri da casa mia, mi sono goduta ben 10 gradi in meno del gran caldo che faceva di sotto e ho passato una splendida giornata, ho portato alcuni miei amici a fare una grigliata in una casetta di proprietà dei miei genitori, sono state davvero ore di sollievo dal caldo, oltre che trascorse in buona compagnia mangiando cose buone.  Se vi va date un’occhio a questa buona insalata di pollo e se provate a prepararla fatemi sapere se vi è piaciuta! 🙂

Ingredienti:

  • 1 pollo cotto allo spiedo
  • 150 gr. pomodorini
  • 1/2 cetriolo
  • 80 gr. prosciutto cotto
  • 250 gr. di verdure miste sott’olio (funghetti, peperoni, pomodori secchi, carote, cetriolini, cipolline)
  • 10 olive
  • 2 cucchiai di maionese

Tempi di preparazione: 30 minuti

Tempi di cottura: /

Procedimento:

Insalata di pollo ricetta
Acquistare un pollo allo spiedo già cotto, tagliare gli spaghi e tagliarlo a metà
Insalata di pollo ricetta
Lavare e tagliare in piccoli pezzi i pomodori, pelare e tagliare a fette anche il cetriolo
Insalata di pollo ricetta
Tagliare il prosciutto a cubetti
Insalata di pollo ricetta
E tagliare in pezzettini anche le verdure sott’olio
Insalata di pollo ricetta
Infine tagliare anche le olive
Insalata di pollo ricetta
Mettere il pollo in un’ampia terrina ed aggiungere tutti gli altri ingredienti
Insalata di pollo ricetta
Aggiungere anche i 2 cucchiai di maionese e mescolare bene il tutto
Insalata di pollo ricetta
Ed ecco pronta la vostra insalata di pollo da gustare fredda

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Cheesecake salata

Con il caldo estivo siamo sempre alla ricerca di qualche ricetta fresca che ci permetta di evitare di accendere il forno o il gas, la cheesecake salata, fredda e senza cottura è l’ideale per conciliare queste esigenze, per preparare un piatto freddo ma nutriente e gustoso, si può cucinare sia come antipasto che come secondo piatto, per un buffet o per una cena tra amici, è pratica perché si può preparare in anticipo e completare poco prima di portare in tavola, in ogni caso è giusto quello che ci vuole nelle calde serate estive, inoltre è molto scenografica e bella da vedere. La cheesecake salata è anche molto versatile, si presta a molte farciture a seconda dei gusti, questa infatti è la prima versione che posto ma ne ho già in mente altre molto sfiziose. Per questa versione ho preparato la cheesecake aggiungendo lo stracchino al Philadelphia, così non serve nemmeno aggiungere il sale alla farcitura, se vi va potete aggiungere un goccio d’olio extravergine di olive nei formaggi che secondo me ci sta benissimo 🙂

Ingredienti:

  • 120 gr. cracker salati
  • 50 gr. burro
  • 250 gr. Philadelphia
  • 250 gr. stracchino
  • 1 cucchiaio erba cipollina
  • sale
  • 50 gr. prosciutto crudo
  • 1 manciata rucola o insalatina

Tempi di preparazione: 30 minuti

Tempi di cottura: /

Procedimento:

Cheesecake salata ricetta
Mettere i cracker in un mixer e azionare la macchina alla massima velocità fino a ridurli in briciole
Cheesecake salata ricetta
Sciogliere il burro al microonde, una volta intiepidito versarlo sopra i cracker e mescolare
Cheesecake salata ricetta
Posizionare un cerchio dal diametro di 16 cm sul piatto di portata e versare i cracker
Cheesecake salata ricetta
Con il dorso del cucchiaio schiacciare i cracker sul fondo del piatto
Cheesecake salata ricetta
Mescolar in una terrina il Philadelphia con lo stracchino e l’erba cipollina
Cheesecake salata ricetta
Versare i formaggi amalgamati nel cerchio
Cheesecake salata ricetta
Con il dorso del cucchiaio schiacciarli verso il basso e livellarli. Riporre la cheesecake in frigorifero per 30 minuti o fino al momento dell’utilizzo
Cheesecake salata ricetta
Prima di servire la cheesecake estrarla dal frigo, passare il dorso del coltello lungo il bordo del cerchio e toglierlo
Cheesecake salata ricetta
Completare la cheesecake con fette di prosciutto crudo tutto intorno e la rucola al centro

Cheesecake salata ricetta

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Mousse all’ananas

Salve a tutti, oggi vi lascio la ricetta di un dessert fresco, delicato e molto gustoso, ideale per la stagione estiva, perché si prepara in poco tempo, è senza cottura e soddisfa la nostra voglia di dolce, parliamo della Mousse all’ananas. La ricetta parte dal desiderio di riprodurre in casa un meraviglioso dolce al cucchiaio assaggiato in una osteria con cucina della zona, un posto dove fanno dei dolci meravigliosi che sono per me spesso fonte di ispirazione. Il dolce in questione di chiama Bomba all’ananas, la padrona del locale è una appassionata di dolci e ne parla molto volentieri e, se si conoscono le basi della pasticceria, si riesce a comprendere abbastanza bene come li prepara; non fornisce certo le ricette complete con dosi e metodi di preparazione, ma ascoltando bene quando parla ci si può arrivare 😉 . Il dolce che ho preparato io è buono e si avvicina abbastanza all’originale, ma dagli ultimi racconti e soprattutto dal nome “Bomba all’ananas” mi pare di capire che la preparazione sia un po’ diversa dalla mia … mi riservo quindi di provare un altro metodo per arrivare alla perfezione di gusto e replicare la bomba all’ananas originale 🙂 eh quando mi impunto sono così, … fino a quando non ne vengo a capo non sono contenta 🙂 vi lascio dunque alla mia versione di mousse all’ananas e a presto con nuove e goduriose ricette!

Ingredienti:

  • 6 gr. colla di pesce
  • 250 gr. mascarpone
  • 250 gr. panna montata
  • 1 barattolo di ananas allo sciroppo
  • 50 gr. zucchero a velo
  • 1 fialetta di vaniglia

Tempi di preparazione: 30 minuti

Tempi di cottura: 5 minuti

Procedimento:

Mousse all'ananas ricetta
Mettere in ammollo la gelatina in fogli nell’acqua fredda

 

Mousse all'ananas ricetta
Tagliare a pezzetti le altre 5 fette
Mousse all'ananas ricetta
Montare il mascarpone con lo zucchero a velo e la fialetta di vaniglia e a parte montare la panna

 

Mousse all'ananas ricetta
Unire l’ananas con il mascarpone tenendo da parte qualche pezzettino per la decorazione
Mousse all'ananas ricetta
Far bollire lo sciroppo d’ananas per qualche minuto e ridurlo a metà, prelevare 30 ml, strizzare la gelatina e scioglierla nello sciroppo caldo
Mousse all'ananas ricetta
Versare lo sciroppo con la gelatina raffreddati nel mascarpone e mescolare
Mousse all'ananas ricetta
Unire la panna montata ed amalgamare
Mousse all'ananas ricetta
Versare la mousse nelle coppette, decorare con i pezzettini di ananas e tenere in frigo fino a momento di gustare

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Polpettone di tonno e patate

Il polpettone di tonno e patate è uno dei secondi piatti estivi più gettonati, ha il vantaggio che si può preparare in anticipo e da il meglio di sè se consumato freddo a temperatura ambiente, è l’ideale da portare per un picnic all’aperto oppure come pranzo in spiaggia. Il polpettone di tonno e patate è gustoso, fresco e leggero e rappresenta una valida alternativa al classico polpettone di carne, inoltre il connubio tra tonno e timo è particolarmente gradevole. Se state pensando di organizzare una cena tra amici o se avete programmato una di quelle cene in cui ognuno porta qualcosa e volete evitare le solite insalate di riso o di pasta con il polpettone di tonno farete sicuramente la vostra bella figura, inoltre è molto facile da preparare, che non guasta mai 🙂 Ho letto in giro che qualcuno lo prepara senza cottura, io ho preferito passarlo mezz’oretta nel forno in modo da far sciogliere il formaggio e dargli maggiore compattezza in questo modo avrete delle fette più ben definite.

Ingredienti:

  • 500 gr. patate
  • 200 gr. tonno sott’olio (peso sgocciolato)
  • timo
  • 100 gr. formaggio a cubetti (tipo provola)
  • 50 gr. formaggio grattugiato
  • sale
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di pangrattato nell’impasto
  • pangrattato per impanare
  • olio EVO

Tempi di preparazione: 30 minuti

Tempi di cottura: 30 minuti

Procedimento:

Polpettone tonno e patate ricetta
Pelare le patate e tagliarle a cubetti
Polpettone tonno e patate ricetta
Lessare le patate nel cestello della pentola a pressione con poca acqua e leggermente salate per 5 minuti
Polpettone tonno e patate ricetta
Tagliare la provola a cubetti
Polpettone tonno e patate ricetta
Mescolare il timo con il tonno in un recipiente
Polpettone tonno e patate ricetta
Aggiungere le patate schiacciate, il formaggio a cubetti ed il formaggio grattugiato ed amalgamare
Polpettone tonno e patate ricetta
Aggiungere l’uovo ed un filo d’olio ed amalgamare tutti gli ingredienti, se l’impasto dovesse risultare troppo morbido aggiungere un cucchiaio di pangrattato
Polpettone tonno e patate ricetta
Rovesciare l’impasto su un foglio di carta forno e dare la forma di polpettone aiutandosi con la carta forno stessa

Polpettone tonno e patate ricetta

Polpettone tonno e patate ricetta
Versare sopra il polpettone qualche cucchiaiata di pangrattato
Polpettone tonno e patate ricetta
Far aderire il pangrattato distribuendolo delicatamente aiutandovi sempre con la carta forno
Polpettone tonno e patate ricetta
Arrotolare il polpettone nella carta forno e cuocere in forno a 200 gradi per 30 minuti
Polpettone tonno e patate ricetta
Una volta cotto lasciarlo raffreddare e poi tagliarlo. Il polpettone è più buono se gustato a temperatura ambiente e si conserva in frigo coperto con pellicola per un paio di giorni

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Pasta al ragù di verdure

Salve amici, oggi vi lascio la ricetta della variante vegetariana, se volete aggiungere formaggio o vegana nel caso contrario, al classico ragù di carne: il ragù di verdure. Si tratta di un primo piatto molto semplice, sostanzialmente pasta con le verdure, un tripudio di verdure. Ovviamente ci sono mille modi di prepararlo ed ognuno ha il suo, inoltre il mix di verdure che ho utilizzato può variare a seconda della stagionalità e dei gusti, potremmo così avere anche una versione invernale del ragù di verdure, magari ci penso per l’inverno prossimo 😉 a noi è piaciuto, così vi lascio quest’idea, se vi va di provarla fatemi sapere se avete gradito 🙂

Ingredienti per 4 persone:

  • 360 gr. pasta corta a piacere
  • 1 gambo di sedano
  • 1 carota
  • 1 cipolla media
  • olio EVO
  • sale, pepe
  • 200 gr. melanzana
  • 200 gr. peperone
  • 200 gr. zucchina
  • 200 gr. pomodori
  • basilico
  • 1 cucchiaio di doppio concentrato di pomodoro

Tempi di preparazione: 30 minuti

Tempi di cottura: 40

Procedimento:

Pasta al ragù di verdure ricetta
Tagliare a cubetti la melanzana, la zucchina ed il peperone
Pasta al ragù di verdure ricetta
Tagliare finemente sedano, carota e cipolla e lasciar appassire per una decina di minuti con un goccio d’olio
Pasta al ragù di verdure ricetta
Aggiungere le verdure, sale, pepe, il doppio concentrato sciolto in mezzo bicchiere di acqua e cuocere per una decina di minuti
Pasta al ragù di verdure ricetta
Tagliare i pomodorini, aggiungere sale, pepe, basilico, un goccio d’olio e mescolare
Pasta al ragù di verdure ricetta
Aggiungere i pomodorini crudi al ragù di verdure , mescolare e spegnere il gas
Pasta al ragù di verdure ricetta
Cuocere la pasta al dente e unirla al sugo
Pasta al ragù di verdure ricetta
Se gradite spolverare con formaggio grattugiato

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Mojito analcolico

Buongiorno amici! Oggi vi lascio la ricetta di una bevanda estiva fresca, dissetante e molto carina e originale, il Mojito analcolico. Il Mojito analcolico è stata una bella scoperta di mio figlio Andrea, che per una interrogazione di inglese ha studiato questa ricetta, l’interrogazione è andata bene, lui ha preso un bel voto e ha voluto preparare la bibita da portare alla scuola per la festa dell’ultimo giorno, allora ho preso la palla al balzo, l’abbiamo preparata e documentata con le foto passo passo. Le foto infatti non sono eccezionali, ma sapete come sono i ragazzini, non hanno tanta pazienza e così ho dovuto farle in tutta fretta perché lui voleva assaggiare com’era venuto. Qualche giorno dopo è venuto a casa un suo amico e mi ha confermato che: – “è venuto strabuono il Mojito!” –  quindi c’è da fidarsi 🙂 Con il caldo di questi giorni poi non si sa più cosa bere e l’alcol non è certo consigliato, quindi se vi va di provare una bevanda diversa vi lascio questa idea, e se la lascerete riposare qualche ora sarà ancora più buona!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 lime
  • 6 foglie di menta (belle grandi)
  • 3 cucchiaini da te di zucchero di canna
  • 12 cubetti di ghiaccio
  • 1 litro di Sprite

Tempi di preparazione: 10 minuti

Tempi di cottura: /

Procedimento:

Mojito analcolico ricetta
Strizzare il succo di un lime nella brocca
Mojito analcolico ricetta
Mettere in un mortaio lo zucchero di canna con la menta e pestarli insieme
Mojito analcolico ricetta
Pestarli bene in modo da ottenere uno zucchero aromatizzato alla menta
Mojito analcolico ricetta
Tagliare l’altro lime in piccoli cubetti
Mojito analcolico ricetta
Aggiungere nella brocca la menta pestata con lo zucchero di canna ed il lime a cubetti
Mojito analcolico ricetta
Aggiungere anche la Sprite e mescolare bene tutti gli ingredienti
Mojito analcolico ricetta
Aggiungere 12 cubetti di ghiaccio nella brocca o 3 per ogni bicchiere, mescolare e servire il Mojito analcolico con una fogliolina di menta

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Crostata al cioccolato e pere

Ed eccola qui, finalmente tutta insieme la crostata al cioccolato e pere, era da un po’ che la studiavo e la provavo ed alla fine sono riuscita a mettere vicino tutti i pezzi, avevo già pubblicato la base morbida al cacao, in un momento di sconforto devo dire, ed avevo pubblicato anche la mousse al cioccolato all’acqua, mettendo insieme tutti i pezzi questo è il risultato. Se siete dei choco addicted 🙂 questa è sicuramente la torta che fa per voi, un tripudio di cioccolato esaltato dalla dolcezza delle pere sciroppate, una ricetta davvero gustosa e un dolce per tutte le occasioni. Potete preparare in anticipo la base morbida e le pere sciroppate e lasciarle raffreddare con tutta calma il giorno prima, per poi preparare la mousse ed assemblare il tutto prima di gustarla. Amici, vi auguro un buon inizio di questa torrida giornata, io vado a lavorare e spero che sia una buona giornata anche per me! Un bacione e a presto! Moira ❤

Ingredienti:

Per la base morbida al cioccolato, stampo da 28 cm:

  • 100 gr. farina
  • 20 gr. fecola
  • 30 gr. cacao
  • 80 gr. zucchero
  • 2 uova
  • 70 ml. latte
  • 1 bustina vanillina
  • 8 gr. lievito
  • 1 pizzico sale
  • 80 ml. olio

Per le pere sciroppate:

  • 2 pere Williams ( o altre pere piccole)
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • 1 stecca di cannella
  • 3 cucchiai di zucchero
  • succo di 1/2 limone
  • 1/2 bicchierino di liquore a piacere (io Vecchia Romagna)
  • acqua

Per la mousse al cioccolato all’acqua:

  • 250 gr. cioccolato fondente al 70%
  • 230 gr. acqua
  • 2 cucchiai di zucchero

Per la copertura:

  • 20 gr. cioccolato in scaglie o cacao

Tempi di preparazione: 60 minuti

Tempi di cottura: 35 minuti

Procedimento:

Cominciamo preparando la base morbida al cacao con la ricetta che si trova a questo link

Base morbida al cacao per crostate ricetta
Sfornare la base, lasciar raffreddare e capovolgere sul piatto di portata, la crema andrà versata nell’incavo della base rovesciata

Prepariamo ora le pere sciroppate:

Crostata al cioccolato e pere ricetta
Lavare le pere, tagliare il picciolo, tagliarle in 4 e togliere il torsolo
Crostata al cioccolato e pere ricetta
Mettere in una pentola poca acqua, giusto il necessario per coprire le pere, aggiungere lo zucchero, la mezza bacca di vaniglia, la stecca di cannella, il liquore ed il succo del limone
Crostata al cioccolato e pere ricetta
Aggiungere le pere, portare a bollore e lasciar cuocere per 15 minuti circa fino a quando le pere si saranno ammorbidite, provate la consistenza con infilando i rebbi della forchetta, devono entrare ma la pera deve risultare ancora soda
Crostata al cioccolato e pere ricetta
Estrarre le pere e lasciarle raffreddare. Filtrare l’acqua di cottura delle pere e metterla da parte, servirà per bagnare la crostata
Crostata al cioccolato e pere ricetta
Una volta fredde tagliare le pere a fettine

Prepariamo la mousse al cioccolato all’acqua:

Mousse al cioccolato all'acqua ricetta
Spezzettare il cioccolato e scioglierlo a bagno maria
Mousse al cioccolato all'acqua ricetta
Aggiungere la quantità di acqua e di zucchero e mescolare
Mousse al cioccolato all'acqua ricetta
Riporre in frigo per un’ora
Mousse al cioccolato all'acqua ricetta
Estrarre dal frigo ed emulsionare
Mousse al cioccolato all'acqua ricetta
Otterrete una mousse densa come una panna montata
Mousse al cioccolato all'acqua ricetta
Se tenete in frigo la mousse qualche ora si addenserà ancora di più
Crostata al cioccolato e pere ricetta
Estrarre la base morbida dallo stampo e rovesciarla sul piatto di portata, la crema andrà versata nell’incavo della crostata rovesciata. Bagnare la crostata con lo sciroppo ottenuto dalla cottura delle pere e distribuire la mousse al cioccolato
Crostata al cioccolato e pere ricetta
Distribuire sopra la mousse le pere a raggiera
Crostata al cioccolato e pere ricetta
E completare con del cioccolato grattugiato o del cacao
Crostata al cioccolato e pere ricetta
La crostata è pronta per essere gustata

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Panino per hot dog

Buongiorno amici, oggi vi lascio la ricetta dei panini per hot dog, una ricetta perfetta che da dei risultati ottimi, che faccio spesso e  piace a tutti, l’ho trovata qui sul sito di vivalafocaccia.com e da quando l’ho provata per la prima volta non l’ho più lasciata, di tanto in tanto la preparo e riesce sempre benissimo. Se avete figli piccoli, ma anche grandi, vi garantisco che questa è una delle ricette più gradite. Con questa ricetta riuscite a riprodurre degli ottimi panini per hot dog fatti in casa, buoni e sani, con la garanzia di quello che c’è dentro, il gusto e la consistenza non hanno niente a che vedere con quelli che si comprano al supermercato che sono spesso secchi e stantii, questi invece sono morbidi, vagamente dolci e se poi ci mettiamo vicino un wurstel di buona qualità allora il gioco è fatto, sempre a patto che non lo riempiate di senape, ketchup e maionese come abbiamo fatto noi 😀 ma ssst non diciamolo a nessuno, che è solo per questa volta 🙂

Ingredienti per 8 panini:

  • 450 gr. farina 00
  • 200 gr. acqua
  • 50 gr. zucchero
  • 18 gr. LDB fresco (o 6 gr. secco)
  • 25 gr. burro fuso
  • 4 gr. sale
  • 2 uova

Tempi di preparazione: 1 ora (più 2 ore lievitazione)

Tempi di cottura: 15-17 minuti

Procedimento:

Panino hot dog ricetta
Mettere il lievito nell’acqua a temperatura ambiente, aggiungere lo zucchero e mescolare, se volete dei panini meno dolci potete diminuire la quantità di zucchero
Panino hot dog ricetta
Dividere le uova mettendo da una parte un uovo intero più un tuorlo, e in un’altra ciotola il bianco rimanente. Riponete il bianco in frigo perchè servirà più avanti e sbattete con una forchetta i 2 tuorli con l’albume
Panino hot dog ricetta
Sciogliete il burro al microonde, aggiungete 2/3 della farina nell’acqua e lievito ed iniziare ad impastare
Panino hot dog ricetta
Aggiungete l’uovo battuto
Panino hot dog ricetta
E poi il burro ormai intiepidito
Panino hot dog ricetta
Infine aggiungete la dose di sale
Panino hot dog ricetta
Unire il resto della farina ed impastare per 10 minuti
Panino hot dog ricetta
Dopo 5 minuti circa fermate la macchina per staccare l’impasto dal gancio e proseguite ad impastare
Panino hot dog ricetta
Dopo 10 minuti dovreste ottenere un impasto liscio, raffinato e morbido
Panino hot dog ricetta
Toglietelo dalla macchina mettetelo su un piano infarinato lavoratelo per qualche minuto e formate una palla
Panino hot dog ricetta
Ungete un recipiente con olio e riponete l’impasto, copritelo con pellicola e lasciatelo lievitare a 30 gradi circa (va bene nel forno spento ma con la luce accesa) per 90 minuti circa, fino al raddoppio
Panino hot dog ricetta
Ecco come dovrebbe presentarsi l’impasto dopo la lievitazione
Panino hot dog ricetta
Con un tarocco dividete l’impasto in 8 pezzi ognuno dal peso di 100 gr. circa

 

Panino hot dog ricetta

Disporre tutti i rotolini con l’apertura verso il basso sopra un foglio di carta forno sulla leccarda del forno distanziati 2 cm l’uno dall’altro, i panini in cottura si dovranno toccare in modo che rimanga chiaro il lato interno da tagliare e spolverateli leggermente di farina

Panino hot dog ricetta
Coprite con pellicola e rimettete a lievitare per 40 minuti circa

 

 

Panino hot dog ricetta
Sfornate i panini dorati e lasciateli raffreddare
Panino hot dog ricetta
Dividete delicatamente i panini
Panino hot dog ricetta
Ed ecco pronti i vostri panini per hot dog
Panino hot dog ricetta
Ora potete farcirli con wurstel cotti in padella e le classiche salsine

 

Panino hot dog ricetta

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Frittata di zucchine

Estate, tempo di sole, tempo di mare e di cene veloci, e allora ecco un’idea, un classico secondo piatto estivo, veloce, leggero, e ricco di zucchine, ma va!? 😀 la frittata di zucchine per l’appunto. Sbatti le uova, grattugi le zucchine, butti tutto nella padella ed il gioco è fatto, io ci ho aggiunto un tocco di sapore, della provola tagliata a scaglie che ho fatto fondere coprendo la frittata con il coperchio a cottura quasi ultimata, che fa anche un bel effetto scenografico. Amici, spero che la vostra settimana stia procedendo per il meglio, la mia va alla grande, o quasi, e che stiate programmando le vacanze, d’altronde con questo caldo trovo che non ci sia niente altro di meglio da fare 🙂 una buona giornata a tutti voi e se vi va fatevi una bella frittatina con le zucchine 😉

Ingredienti per 4 persone:

  • 6 uova
  • 2 zucchine medie, 400 gr. circa
  • un ciuffetto di prezzemolo
  • 50 gr. formaggio provola a scaglie
  • sale, pepe
  • olio

Tempi di preparazione: 10 minuti

Tempi di cottura: 10 minuti

Procedimento:

Frittata di zucchine ricetta
Tritare finemente il prezzemolo
Frittata di zucchine ricetta
Rompere le uova, aggiungere sale e pepe considerando di salare alche le zucchine e sbatterle con la frusta
Frittata di zucchine ricetta
Grattugiare le zucchine, io ho utilizzato la grattugia delle carote
Frittata di zucchine ricetta
Unire le zucchine alle uova sbattute ed amalgamare bene con una forchetta
Frittata di zucchine ricetta
In una padella antiaderente scaldare un filo d’olio e versare il composto di uova e zucchine
Frittata di zucchine ricetta
Con la stessa grattugia delle zucchine grattugiare la provola
Frittata di zucchine ricetta
Muovere la padella per evitare che la frittata si attacchi sul fondo. Quando il composto si è rappreso (ci vorranno una decina di minuti) rovesciare la frittata su un piatto e farla scivolare nuovamente nella padella
Frittata di zucchine ricetta
Cuocere ancora 10 minuti, acottura ultimata distribuire il formaggio sulla frittata e coprire affinché si sciolga
Frittata di zucchine ricetta
Servire la frittata calda con il formaggio filante

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Base morbida al cacao per crostate

Una cosa alla volta please, che altrimenti mi si ingarbuglia il cervello … oggi sono così, ho un po’ la sindrome da che caldo che fa … e non è ancora incominciato … per cui al posto di pubblicare la ricetta intera pubblico solamente un “semilavorato” che tanto così faccio ordine nel sito e casomai che mi venga a servire per farci qualcos’altro la trovo li bella che pronta. Per cui oggi andiamo di base morbida al cacao per crostate con la quale ci ho fatto una bella torta pere e cioccolato, pian piano ci arrivo, ma in questi giorni devo andare piano, devo rallentare il ritmo perché inizio un tantino a risentirne. Si, bello il blog, bello cucinare, bello il contatto con tante persone nuove, un continuo scambio di opinioni ed un continuo apprendere, a volte così tanto da non riuscire a starci dietro e questo mi dispiace molto perché se potessi, se solo avessi più tempo, mi ci butterei anima e corpo, ma ragazzi, umanamente devo dirvi che è dura, e che ogni tanto devo rallentare altrimenti schiatto. Si, lo so, non sono l’unica, qui sul web ne incontro tanti come me che si fanno non in 4 ma in 124 per arrivare dappertutto, ma ogni tanto mi guardo in giro e non ne vedo poi tanti, come me, matti da legare, tante volte la gente fa meno e ottiene di più … e mi viene da pensare che boh forse non sono capace, forse sbaglio tutto … vabbè avanti così, domani mi passa e ricomincio con il solito ritmo allucinante da matta da manicomio … scusate lo sfogo, ma per oggi, solo per oggi, concedetemelo, ora porto fuori uno stendino, un bacione a tutti voi e grazie di esserci!

Ingredienti per uno stampo da 28 cm.

  • 100 gr. farina
  • 20 gr. fecola
  • 30 gr. cacao
  • 80 gr. zucchero
  • 2 uova
  • 70 ml. latte
  • 1 bustina vanillina
  • 8 gr. lievito
  • 1 pizzico sale
  • 80 ml. olio

Tempi di preparazione: 20 minuti

Tempi di cottura: 20 minuti

Procedimento:

Base morbida al cacao per crostate ricetta
Imburrare ed infarinare con il cacao uno stampo da crostata da 28 cm
Base morbida al cacao per crostate ricetta
In un’ampia terrina rompere le uova ed aggiungere lo zucchero e la vanillina
Base morbida al cacao per crostate ricetta
Montare con uno sbattitore elettrico fino a quando il composto non sarà gonfio e spumoso
Base morbida al cacao per crostate ricetta
Aggiungere farina, fecola e cacao setacciati e continuare a mixare ma a bassa velocità

 

Base morbida al cacao per crostate ricetta
Aggiungere l’olio ed infine il latte sempre mixando
Base morbida al cacao per crostate ricetta
Versare il composto nello stampo ed infornare a 180 gradi per 20 minuti
Base morbida al cacao per crostate ricetta
Sfornare, lasciar raffreddare e capovolgere sul piatto di portata. L’incavo dello stampo potrà essere riempito con una crema a piacere, al cioccolato, crema pasticcera, crema alla ricotta, a seconda del risultato finale che si desidera ottenere. E’ consigliabile bagnare la base prima di farcirla

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Melanzane fritte

Le melanzane fritte sono un piatto che preparava mia nonna e che aveva la bontà delle cose che solo lei le sapeva preparate così. Le melanzane fritte sono un piatto molto gustoso e saporito, come del resto lo sono tutte le cose fritte che per definizione sono “più buone”. Possono essere gustate come contorno o come secondo piatto, a seconda dei gusti e dei momenti e sono semplici e veloci da preparare, l’unica controindicazione è l’odore del fritto che lasciano in casa, ma visto che le melanzane sono un ortaggio estivo si apre la finestra ed il problema è risolto. Per ottenere un buon fritto croccante e “asciutto” è importante che l’olio sia ben caldo, una volta cotte le melanzane, che devono avere un aspetto bello dorato, vanno riposte su un foglio di carta assorbente e servite ben calde e bon appetit!

Ingredienti per 4 persone

  • 1 melanzana (400 gr. circa)
  • sale grosso
  • 2 uova
  • mezzo bicchiere di latte
  • pangrattato
  • olio di semi di arachide

Tempi di preparazione: 10 minuti

Tempi di cottura: 10 minuti

Procedimento:

Melanzane fritte ricetta
Lavare la melanzana, tagliare la parte verde e tagliarle a fette da circa mezzo centimetro di spessore
Melanzane fritte ricetta
Disporre le melanzane nello scolapasta alternando ogni strato con del sale grosso
Melanzane fritte ricetta
Mettere un piatto sopra le melanzane e sopra questo una pentola piena di acqua per fare peso e lasciarle così per un’ora. In questo modo le melanzane rilasceranno il liquido e non avranno quel sapore amaro
Melanzane fritte ricetta
Risciacquare le melanzane ed asciugarle con della carta casa
Melanzane fritte ricetta
Preparare due piatti, uno con le uova battute e l’altro con il pangrattato
Melanzane fritte ricetta
Aggiungere il latte alle uova
Melanzane fritte ricetta
Passare le melanzane prima nell’uovo
Melanzane fritte ricetta
E poi nel pangrattato
Melanzane fritte ricetta
Scaldare dell’olio di semi di arachidi e mettere a friggere le melanzane
Melanzane fritte ricetta
Cuocerle su entrambi i lati
Melanzane fritte ricetta
Quando avranno un colore bello dorato sollevarle con una schiumarola e metterle a sgocciolare sopra della carta casa
Melanzane fritte ricetta
Servire le melanzane fritte ben calde come contorno o anche come secondo piatto

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Risotto alla pizzaiola

Quante volte ci ritroviamo quasi a ora di cena senza sapere cosa cucinare, a me capita ogni tanto di rientrare dal lavoro, magari stanca dopo una giornata impegnativa ma con il desiderio di mangiare qualcosa di buono. Se capita anche a voi di non avere idee per la cena ve ne lascio una io … il risotto alla pizzaiola! Il risotto alla pizzaiola è un primo piatto molto gustoso, con un cuore filante, che si prepara con pochi e semplici ingredienti, ha un gusto fresco ed è veloce da preparare. Un piatto da leccarsi i baffi, perché non esistono solo i piatti d