Vanillekipferl

I Kipferl alla vaniglia o, per dirlo alla tedesca VANILLEKIPFERL sono dei tipici biscotti austriaci alla vaniglia a forma di ferro di cavallo molto buoni e friabili tanto che si sciolgono in bocca, che vengono preparati dalle mie parti durante il mese di dicembre. Ho preparato questi biscotti con una ricetta tipica che li rende unici, la loro particolarità è che appena sfornati, ancora caldi vengono passati nello zucchero a velo vanigliato che si attacca al biscotto ancora umido e lo arricchisce del gusto dello zucchero e della vaniglia. Questo modo di preparare i Vanillekipferl è tipico delle parti di mio marito che è originario di un paesino all’estremo nord-est dell’Italia, quasi al confine con l’Austria e la Slovenia. Da quelle parti si usa preparare i biscotti e regalarli ad amici e familiari nel periodo che precede il Natale. Le donne del paese si riuniscono nelle case ed ognuna ne prepara un tipo diverso dopo di che vengono confezionati. Ogni anno a Natale, quando vado da mia suocera torno a casa con dei cofanetti pieni di biscotti, ma il gusto dei Kipferl me lo ricordo da un anno all’altro. A me piacciono moltissimo, infatti quest’anno li ho già preparati due volte ed entrambe le volte sono finiti in un baleno. Spero di avervi fatto venire l’acquolina in bocca e spero che vi venga la voglia di prepararli subito 🙂 Con la ricetta dei Kipferl alla vaniglia entriamo ufficialmente nel clima natalizio. Non so voi ma io sto già pensando a cosa cucinare il giorno di Natale. Ogni anno mi piace unire pietanze della tradizione con qualche new entry magari d’effetto 🙂 .  Nel caso decidiate di farli con la mia ricetta aspetto di sapere cosa ne pensate e se vi sono piaciuti. Buona giornata e buon inizio di settimana 🙂

Ingredienti per 50 biscotti:

  • 210 gr. farina 00
  • 150 gr. burro
  • 75 gr. di farina di mandorle
  • 60 gr. zucchero a velo
  • 1 bustina vanillina o i semi di una bacca di vaniglia

Per cospargere:

  • zucchero a velo
  • 1 bustina vanillina

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 9-10 minuti

Procedimento:

Portare il burro a temperatura ambiente. In una terrina mescolare tutti gli ingredienti
Portare il burro a temperatura ambiente e tagliarlo in piccoli pezzi. In una terrina mescolare con la mano tutti gli ingredienti, sbriciolando bene il burro tra le dita
Unire tutti gli ingredienti in un panetto, avvolgerlo in pellicola, appiattire e far riposare in frigo per 2 ore
Unire tutti gli ingredienti in un panetto, avvolgerlo in pellicola, appiattire e far riposare in frigo per 2 ore
Trascorso il tempo di riposo riprendere il panetto, accendere il forno a 180°. Tagliare l'impasto in piccoli pezzi da 10 gr. l'uno, e fare dei rotolini delicatamente. Piegare i rotolini ottenuti a U e disporre sulla placca del forno su un foglio di carta forno
Trascorso il tempo di riposo riprendere il panetto, accendere il forno a 180°. Tagliare l’impasto in piccoli pezzi da 10 gr. l’uno, e fare dei rotolini delicatamente. Piegare i rotolini ottenuti a U e disporli sulla placca del forno su un foglio di carta forno
Far cuocere i Vanillakipferl per 9-10 minuti, controllandoli alla fine, devono solo iniziare a cambiare colore
Far cuocere i Vanillekipferl per 9-10 minuti, controllandoli alla fine; devono solo iniziare a cambiare colore
Estrarre i biscotti dal forno, attendere 1 minuto, dopo di che, ancora caldi, passarli nello zucchero a velo e vanillina
Estrarre i biscotti dal forno, attendere 1 minuto, dopo di che, ancora caldi, passarli nello zucchero a velo e vanillina
Rigirandoli su tutti i lati
Rigirandoli su tutti i lati
Disporre i Vanillakipferl in un contenitore di latta, si conserveranno bene anche il giorno dopo, di più non so dirvi perché non ci sono arrivati :)
Disporre i Vanillekipferl in un contenitore di latta, si conserveranno bene anche il giorno dopo, di più non so dirvi perché oltre non sono arrivati 🙂

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015 – All rights reserved

Krampus di pane

Conoscete i Krampur? Se non abitate nell’estremo Nord Est dell’Italia probabilmente no. I Krampus sono dei diavoli, rudi e solitari, che vivono tutto l’anno nascosti nel bosco, senza farsi vedere da nessuno. Il 5 dicembre, giorno della festa di San Nicolò, scendono a valle per accompagnare San Nicolò nella sua visita in paese. I Krampus entrano in paese agitando i loro campanacci  facendo versi paurosi per spaventare la gente, e facendo molto rumore. Due ali di folla attendono San Nicolò che arriva dopo il tramonto, trainato da una slitta o su di un carro, in un paesaggio molto spesso innevato che rende la festa ancora più suggestiva. Per le strade vengono diffuse musiche tenebrose ad alto volume ed i Krampus avanzando in un corteo chiassoso e disordinato, facendo dispetti agli spettatori, dando piccole vergate sulle gambe e spintoni. Quando incontrano ragazzi e adolescenti che li provocano, i diavoli chiedono loro se sono stati buoni, e gli chiedono di mettersi in ginocchio e di recitare la preghiera, a volte rincorrendoli per le vie del paese. San Nicolò intanto si intrattiene con i più piccini, mostrandogli la sua folta barba e chiedendogli se sono stati buoni; in questo caso dona loro dolcetti ed il classico Krampus di pane, altrimenti li rimprovera amorevolmente e da loro il carbone. Nel frattempo i Krampus imperversano tra la folla, rendendo unico lo spettacolo. Da queste parti la sfilate dei Krampus è un evento molto atteso, a volte si vedono anche dei piccoli Krampus, bambini con la maschera da diavolo e vestiti di pelliccia che sfilano assieme ai grandi. Un’ansia di attesa mista al timore e curiosità, pervade tutti coloro che da giorni aspettano questo evento. Il paese più suggestivo e caratteristico dove assistere a questo spettacolo è Tarvisio (UD), in quanto si radunano molti gruppi di Krampus provenienti anche dall’Austria, ma anche lo spettacolo di Pontebba (UD) è molto bello. Nei giorni precedenti la festa, i Krampus di pane vengono venduti in tutti i panifici della zona. Mia cognata che è di Malborghetto li compra ogni anno per i miei figli. Quest’anno ho voluto provare a realizzarli da me, ho cercato e ho trovato la ricetta su un sito austriaco http://www.ichkoche.at mi sono tradotta la ricetta ed ho cercato di interpretarla dove non capivo … non è andata male. Se vi va date un’occhiata e fatemi sapere cosa ne pensate 🙂

Ingredienti per 2 pezzi:

  • 150 gr. di farina 00
  • 70 ml. latte
  • 5 gr. lievito di birra
  • 30 gr. burro
  • 30 gr. zucchero
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 1 bustina di zucchero vanigliato
  • 1 pizzico di sale
  • la buccia grattugiata di 1/2 limone

Per la decorazione:

  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di latte
  • Uvetta
  • Zucchero in granella e semi di papavero per cospargere.
  • nastro da pacchi (per la lingua)

Tempo di preparazione: 30 minuti (più 1,30 ora di lievitazione)

Tempo di cottura: 15 minuti

Procedimento:

Preparare un lievitino versando in una ciotola 2 cucchiai di farina, il latte ed il lievito di birra
Preparare un lievitino versando in una ciotola il latte tiepido, 2 cucchiai di farina (tolti dal totale) ed il lievito di birra
Mescolare bene in modo da far sciogliere il lievito e lasciar lievitare per 30 minuti in un luogo tiepido
Mescolare bene in modo da far sciogliere il lievito e lasciar lievitare per 30 minuti in un luogo tiepido
Nel frattempo far sciogliere il burro e mescolarlo con il tuorlo, lo zucchero, la vanillina, il sale e la scorza grattugiata del limone
Nel frattempo far sciogliere il burro e mescolarlo con il tuorlo, lo zucchero, la vanillina, il sale e la scorza grattugiata del limone

20151123_121626a

In una ciotola più capiente mettere la farina e mescolarla con la miscela di uovo, burro e zucchero ed il lievitino
In una ciotola più capiente mettere la farina rimanente, mescolarla con la miscela di uovo, burro e zucchero e con il lievitino
Lavorare l'impasto 5-10 minuti, riporlo in nella ciotola infarinata e farlo lievitare in luogo tiepido (nel forno spento ma con la luce accesa) per 30 minuti
Lavorare l’impasto 5-10 minuti, riporlo in nella ciotola infarinata e farlo lievitare in luogo tiepido (nel forno spento ma con la luce accesa per esempio) per 30 minuti o fino al raddoppio
Riprendere l'impasto e dividerlo in 2 parti uguali
Una volta lievitato, riprendere l’impasto e dividerlo in 2 parti uguali
Da ognuno dei pezzi ricavati togliere una noce che formerà la testa con le corna
Da ognuno dei pezzi ricavati togliere una noce e formare la testa triangolare con le corna, arrotolando le sporgenze a punta
Dividere in 2 ognuno dei pezzi grandi e con ognuno formare dei cordoni lunghi circa 40 cm.
Dividere in 2 ognuno dei pezzi grandi e con ognuno formare dei cordoni lunghi circa 40 cm.
Piegare la parte superiore che formerà le braccia e allargare la parte inferiore che formerà le gambe e i piedi
Piegare la parte superiore che formerà le braccia e allargare la parte inferiore che formerà le gambe e i piedi
Arrotolare il corpo 3 volte e poi schiacciarlo con le dita, arrotolare le braccia e sistemarle a livello della cintura e attaccare la testa
Arrotolare il corpo 3 volte e poi schiacciarlo con le dita, arrotolare le braccia e sistemarle dietro la schiena a livello della cintura e attaccare la testa schiacciandola sul collo
Disporre l'uvetta a formare gli occhi, i bottoni e la cintura
Disporre l’uvetta a formare gli occhi, i bottoni e la cintura
Battere l'uovo con il latte e spennellare i Krampus
Battere l’uovo con il latte, spennellare i Krampus e far lievitare 30 minuti in luogo tiepido
Spolverare il corpo con la granella di zucchero, i piedi con i semi di papavero ed inserire
Spolverare il corpo con la granella di zucchero, i piedi con i semi di papavero ed inserire la lingua spingendola con un granello di zucchero
Infornare in forno caldo a 180° per 15 minuti
Infornare in forno caldo a 180° per 15 minuti
Krampus-di-pane
Ecco il vostro Krampus
Pronto da regalare!
Pronto da regalare!
Ed ecco una immagine della sfilata di San Nicolò con i Krampus
Ed ecco una immagine della sfilata di San Nicolò con i Krampus

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015 – All rights reserved

Torta Sacher o Sachertorte

La torta Sacher o Sachertorte è un dolce tipico austriaco. Esistono numerose ricette che cercano di imitare l’originale, ma la vera e unica ricetta originale della Sachertorte è custodita presso la pasticceria dell’Hotel Sacher di Vienna, tutte le altre sono imitazioni, alcune si avvicinano di più, alcune un po’ meno, comunque non sono la ricetta originale. La Sacher Torte che ho preparato io era buona 🙂 per cui spero che non sia così lontana dall’originale. Nel mio piccolo, ho cercato di rispettarne i canoni principali. Infatti in tutte le ricette di Sacher che si trovano nei libri e sul web la preparazione non prevede l’uso del lievito chimico, è farcita e ricoperta da marmellata di albicocche e l’impasto è fatto di burro e zucchero montati con l’aggiunta dei tuorli con i bianchi montati a neve, del cioccolato fondente ed infine la farina. Il tutto ricoperto da una glassa al cioccolato fondente. Vi lascio alla mia ricetta di Sachertorte e aspetto di sapere cosa ne pensate. Buona giornata a tutti.

Ingredienti per 12 porzioni (per una tortiera da 23 cm):

  • 175gr. cioccolato fondente
  • 125 gr. burro
  • 150 gr. zucchero semolato
  • 5 uova grandi intere più 1 albume
  • 150gr. farina 00
  • 320 gr. marmellata di albicocche

Per la copertura:

  • 150 gr. panna
  • 200 gr. cioccolato fondente

Tempo di preparazione: 1 ora

Tempo di cottura: 45 minuti

Procedimento:

IMG_20151118_222643a
Ridurre il cioccolato in piccoli pezzi e farlo sciogliere a bagnomaria o al microonde

 

IMG_20151118_222743a
Tagliare il burro, portato a temperatura ambiente, e metterlo in una ciotola di grandi dimensioni. Con un mixer o con il cucchiaio ridurre il burro a crema

 

IMG_20151118_222917a
Aggiungere lo zucchero e mescolare fino a ottenere un composto spumoso

 

IMG_20151119_181358a
Aggiungere al composto di burro e zucchero i tuorli un po’ alla volta e continuare a mescolare fino a ottenere un composto spumoso

 

IMG_20151120_100840a
Aggiungere il cioccolato fuso ormai intiepidito

 

IMG_20151120_192213a
Aggiungere al composto precedente la farina setacciata. Montare i bianchi a neve

 

IMG_20151120_100917a
Incorporare anche gli albumi montati a neve. Metterne prima una piccola parte per ammorbidire l’impasto e poi amalgamare tutto il resto degli albumi delicatamente con movimento dal basso verso l’alto

 

IMG_20151120_192622a.jpg
Versare il composto in uno stampo a cerchio apribile dal diametro di 23 cm. ben imburrato e infarinato. Infornare in forno (statico)caldo a 180° per 45 minuti. Prima di estrarre fare la prova stecchino

 

IMG_20151120_192915a
Una volta cotta estrarre la torta dal forno, far raffreddare bene, estrarre delicatamente dallo stampo e tagliarla in 2 strati

 

IMG_20151121_081757a
Mentre la torta si raffredda, versare la marmellata in un pentolino con 2 cucchiai di acqua e farla sciogliere

 

IMG_20151120_194149a
Farcire il disco inferiore con la marmellata, lasciandone da parte 2 cucchiaiate che serviranno per rivestire i bordi e la superficie superiore. Se la marmellata presenta grumi passarla al setaccio, soprattutto quella che va a rivestire la parte esterna
IMG_20151120_221910a
Lasciar asciugare la torta Sacher rivestita di marmellata per almeno mezz’ora su una gratella, pronta per la glassatura

 

IMG_20151118_222444a
Ridurre in pezzi il cioccolato che serve per la glassa

 

IMG_20151121_081534a
Portare a ebollizione la panna e versarla sul cioccolato

 

IMG_20151121_081701a
Mescolare fino ad ottenere un composto liscio, omogeneo e lucente

 

IMG_20151119_095837a
Glassate ora la vostra torta. Con un po’ di glassa rimanente, utilizzando una sac a poche con foro fino, scrivete il nome tutto di seguito senza stacchi

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015 – All rights reserved