Panino per hot dog

Buongiorno amici, oggi vi lascio la ricetta dei panini per hot dog, una ricetta perfetta che da dei risultati ottimi, che faccio spesso e  piace a tutti, l’ho trovata qui sul sito di vivalafocaccia.com e da quando l’ho provata per la prima volta non l’ho più lasciata, di tanto in tanto la preparo e riesce sempre benissimo. Se avete figli piccoli, ma anche grandi, vi garantisco che questa è una delle ricette più gradite. Con questa ricetta riuscite a riprodurre degli ottimi panini per hot dog fatti in casa, buoni e sani, con la garanzia di quello che c’è dentro, il gusto e la consistenza non hanno niente a che vedere con quelli che si comprano al supermercato che sono spesso secchi e stantii, questi invece sono morbidi, vagamente dolci e se poi ci mettiamo vicino un wurstel di buona qualità allora il gioco è fatto, sempre a patto che non lo riempiate di senape, ketchup e maionese come abbiamo fatto noi 😀 ma ssst non diciamolo a nessuno, che è solo per questa volta 🙂

Ingredienti per 8 panini:

  • 450 gr. farina 00
  • 200 gr. acqua
  • 50 gr. zucchero
  • 18 gr. LDB fresco (o 6 gr. secco)
  • 25 gr. burro fuso
  • 4 gr. sale
  • 2 uova

Tempi di preparazione: 1 ora (più 2 ore lievitazione)

Tempi di cottura: 15-17 minuti

Procedimento:

Panino hot dog ricetta
Mettere il lievito nell’acqua a temperatura ambiente, aggiungere lo zucchero e mescolare, se volete dei panini meno dolci potete diminuire la quantità di zucchero
Panino hot dog ricetta
Dividere le uova mettendo da una parte un uovo intero più un tuorlo, e in un’altra ciotola il bianco rimanente. Riponete il bianco in frigo perchè servirà più avanti e sbattete con una forchetta i 2 tuorli con l’albume
Panino hot dog ricetta
Sciogliete il burro al microonde, aggiungete 2/3 della farina nell’acqua e lievito ed iniziare ad impastare
Panino hot dog ricetta
Aggiungete l’uovo battuto
Panino hot dog ricetta
E poi il burro ormai intiepidito
Panino hot dog ricetta
Infine aggiungete la dose di sale
Panino hot dog ricetta
Unire il resto della farina ed impastare per 10 minuti
Panino hot dog ricetta
Dopo 5 minuti circa fermate la macchina per staccare l’impasto dal gancio e proseguite ad impastare
Panino hot dog ricetta
Dopo 10 minuti dovreste ottenere un impasto liscio, raffinato e morbido
Panino hot dog ricetta
Toglietelo dalla macchina mettetelo su un piano infarinato lavoratelo per qualche minuto e formate una palla
Panino hot dog ricetta
Ungete un recipiente con olio e riponete l’impasto, copritelo con pellicola e lasciatelo lievitare a 30 gradi circa (va bene nel forno spento ma con la luce accesa) per 90 minuti circa, fino al raddoppio
Panino hot dog ricetta
Ecco come dovrebbe presentarsi l’impasto dopo la lievitazione
Panino hot dog ricetta
Con un tarocco dividete l’impasto in 8 pezzi ognuno dal peso di 100 gr. circa

 

Panino hot dog ricetta

Disporre tutti i rotolini con l’apertura verso il basso sopra un foglio di carta forno sulla leccarda del forno distanziati 2 cm l’uno dall’altro, i panini in cottura si dovranno toccare in modo che rimanga chiaro il lato interno da tagliare e spolverateli leggermente di farina

Panino hot dog ricetta
Coprite con pellicola e rimettete a lievitare per 40 minuti circa

 

 

Panino hot dog ricetta
Sfornate i panini dorati e lasciateli raffreddare
Panino hot dog ricetta
Dividete delicatamente i panini
Panino hot dog ricetta
Ed ecco pronti i vostri panini per hot dog
Panino hot dog ricetta
Ora potete farcirli con wurstel cotti in padella e le classiche salsine

 

Panino hot dog ricetta

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Panini napoletani

Quando ho visto per la prima volta i Panini napoletani sono rimasta entusiasta nel vedere questi morbidi bocconcini ripieni, non ero molto pratica di lievitati salati e la cosa mi ha dato lo stimolo a prepararli subito, poi però, siccome mio marito non era rimasto particolarmente entusiasta del gusto degli affettati dentro nella pane cotto non li ho più preparati, lui è più familiare con i sapori austriaci, che sono tutta un’altra cosa. Li ho rifatti quest’anno come alternativa alle solite cose in occasione della Pasquetta. Devo dire che io li adoro, soprattutto quando sono ancora tiepidi ne mangerei uno dietro l’altro. I Panini napoletani sono uno dei più tipici Street food del capoluogo campano, una ricetta della tradizione preparata con ingredienti semplici, un impasto di pane arricchito con sale, pepe e strutto che nelle ricette moderne viene sostituito con l’olio, farcito con salumi e formaggi, arrotolato su se stesso e tagliato a pezzetti, al nord non abbiamo questa tradizione ma io adoro spaziare tra le ricette tipiche della nostra bella Italia.

Ingredienti:

  • 125 ml acqua
  • 125 ml. latte
  • 450 gr. farina 00
  • 40 gr. strutto
  • 15 gr. lievito di birra
  • sale, pepe
  • 100 gr. prosciutto cotto
  • 100 gr. salame
  • 100 gr. provola
  • 30 gr. parmigiano
  • 1 tuorlo sbattuto

Tempi di preparazione: 30 minuti (più 3 ore di lievitazione)

Tempi di cottura: 30 minuti

Procedimento:

Ricetta panini napoletani
Nella tazza della planetaria mettere la dose di acqua ed unire il latte tiepido, sbriciolare il lievito e mescolare con una spatolina
Ricetta panini napoletani
Unire una parte della farina e mescolare in modo da ottenere un impasto denso, aggiungere poi lo strutto ed amalgamare
Ricetta panini napoletani
Aggiungere ora il resto della farina, sala pepe ed impastare per 5 minuti con il gancio
Ricetta panini napoletani
Quando l’impasto si sarà ben incordato staccarlo dal gancio e formare una palla
Ricetta panini napoletani
Ungere la tazza della planetaria, rimettere dentro l’impasto, ungerlo con un po’ di olio, coprire con pellicola e mettere a lievitare in forno spento con la luce accesa per 2 ore
Ricetta panini napoletani
Dopo 2 ore l’impasto dovrebbe essere più che raddoppiato di volume, rovesciarlo sulla spianatoia e stenderlo in un rettangolo
Ricetta panini napoletani
Tagliare a cubetti i salumi ed il formaggio e farcire l’impasto, spolverare con il formaggio grattugiato mantenendo liberi i bordi
Ricetta panini napoletani
Arrotolarlo su se stesso dal lato lungo mantenendo la chiusura verso il basso
Ricetta panini napoletani
Tagliare il rotolo a metà e poi ancora a metà ed in 2 le 2 metà in modo da ottenere 8 panini
Ricetta panini napoletani
Disporre i panini sulla teglia del forno sopra un foglio di carta forno e mettere a lievitare per 1 ora
Ricetta panini napoletani
Spennellare con l’uovo sbattuto, cuocere in forno caldo a 180 gradi per 30 minuti
Ricetta panini napoletani
Sfornare i panini e lasciarli intiepidire per qualche minuto
Ricetta panini napoletani
Gustare i panini caldi, tiepidi o anche freddi
Ricetta panini napoletani
I panini si manterranno tiepidi all’interno a lungo

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 – All rights reserved

Pane di segale

Avete presente quei panini di pane nero, con la crosta spessa e croccante e l’interno compatto tipici austriaci o dell’Alto Adige che vi danno nei ristoranti per la prima colazione da spalmare con dell’ottima marmellata di albicocche? Beh io li adoro!! Li ho mangiati di recente in un ristorante dell’alto Veneto, quando lo scorso mese di gennaio sono andata con mio marito per usufruire del regalo che mi ha fatto lui l’anno scorso per Natale: un soggiorno al Centro Benessere, una cosa totalmente rilassante e appagante, 24 ore tutte per noi con sauna, idromassaggio, annessi e connessi, e a cena, nel cesto del pane c’erano questi meravigliosi panini di segale, così in ricordo di questa breve ma piacevole e rigenerante vacanza ho rifatto i panini. Per la preparazione ho utilizzato tutta farina di segale, la lievitazione è un tantino lunga, ma se riuscite ad avere pazienza sarete sicuramente ripagati 🙂

Ingredienti:

  • 400 gr. farina di segale
  • 300 gr. acqua
  • 1 cucchiaio di miele
  • 5 gr. sale
  • 12 gr. lievito di birra
  • 3-4 cucchiai di semi a piacere

Tempi di preparazione: 20 minuti (+ 6 ore di lievitazione)

Tempo di cottura: 1 ora

Procedimento:

Ricetta Pane di segale
Nella tazza della planetaria setacciare la farina ed aggiungere lievito sbriciolato, sale e miele
Ricetta Pane di segale
Aggiungere anche l’acqua ed iniziare ad amalgamare
Ricetta Pane di segale
Amalgamare per qualche minuti, poi rovesciare l’impasto sul tavolo
Ricetta Pane di segale
Infarinare il recipiente e rimettere dentro l’impasto. Mettere a lievitare in forno spento con la luce accesa per 4 ore

Ricetta Pane di segale

Ricetta Pane di segale
Con l’aiuto di poca farina formare una palla
Ricetta Pane di segale
Una volta lievitato impastare nuovamente aggiungendo 3-4 cucchiai di semi a piacere
Ricetta Pane di segale
Rovesciare l’impasto sul tavolo e con l’aiuto di un po’ di farina dividerlo in 4 e formare i panini, l’impasto risulterà molto morbido
Ricetta Pane di segale
Mettere i panini sulla leccarda del forno coperta da carta forno, praticare 2 tagli obliqui e lasciar lievitare ancora 2 ore sempre con la stessa modalità. Trascorso il tempo di lievitazione cuocere in forno caldo a 190 gradi per 1 ora
Ricetta Pane di segale
Ed ecco qui il vostro pane nero

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 – All rights reserved

Panini al grano duro

Questi panini al grano duro sono buonissimi, morbidi, facili da fare e non hanno niente da invidiare a quelli del panificio. Adoro i lievitati, forse l’ho già detto :)) e adoro fare il pane in casa e questi panini mi hanno dato una gran soddisfazione, con la crosticina croccante e dorata e la mollica all’interno, poco salati, sono proprio come quelli che si comprano al panificio, solo che vuoi mettere farli con le tue manine, o ancora meglio, con la tua planetaria. Se preferite dei panini con la crosticina più morbida potete spennellarli in superficie con un po’ di latte con un goccio di olio. Questi panini al grano duro hanno un sapore neutro, per cui sono adatti sia per il dolce che per il salato. A casa mia sono piaciuti molto, se non altro a giudicare dal fatto che, messi in tavola sono spariti tutti subito.

Ingredienti per 8 panini:

  • 300 gr. farina 00
  • 250 gr. semola rimacinata di grano duro
  • 280 ml. acqua
  • 50 ml. olio
  • 10 gr. sale
  • 1 cucchiaino di malto (o miele)
  • 6 gr. lievito di birra

Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di lievitazione: 3+2 ore

Tempo di cottura: 30 minuti

Procedimento:

Ricetta panini al grano duro
Sciogliere nell’acqua a temperatura ambiente il malto (o il miele) ed il lievito di birra
Ricetta panini al grano duro
Setacciare insieme le due farine nella tazza della planetaria, aggiungere l’acqua con malto e lievito ed azionare la planetaria con il gancio oppure impastando a mano energicamente
Ricetta panini al grano duro
Aggiungere l’olio continuando a mescolare
Ricetta panini al grano duro
Ed infine il sale
Ricetta panini al grano duro
Impastare per 5-10 minuti fino a quando il composto non si sarà incordato
Ricetta panini al grano duro
Formare una palla con l’impasto e rimetterla nella tazza, coprire con pellicola trasparente e mettete in forno a lievitare con la luce accesa per 3 ore fino a quando la vedete bella gonfia
Ricetta panini al grano duro
Tasferire il composto sulla spianatoia
Ricetta panini al grano duro
Dividetelo in 8 pezzi ciascuno dal peso di 100-110 gr. e formate con ognuno una pallina
Ricetta panini al grano duro
Stendete ogni pallina in modo da formare un rettangolo
Ricetta panini al grano duro
Avvolgete il rettangolo dal lato corto
Ricetta panini al grano duro
Da questa posizione tirarlo con il mattarello in modo da ottenere un rettangolo ancora più lungo

Ricetta panini al grano duro

Ricetta panini al grano duro
e riavvolgetelo nuovamente 

Ricetta panini al grano duro

Ricetta panini al grano duro
Fate così con tutte le palline e disponetele su un foglio di carta forno sopra la leccarda del forno ben distanziati e con la chiusura rivolta verso il basso
Ricetta panini al grano duro
Riponeteli in forno a lievitare per 2 ore fino al raddoppio
Ricetta panini al grano duro
Infornare a 200 gradi per 10 minuti e poi a 180 gradi per 20 minuti

Ricetta panini al grano duro

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2016 – All rights reserved

Focaccia tramezzino

La focaccia tramezzino è una focaccia che spopolava sul web un paio di anni fa, si tratta di una specie di pane dal gusto neutro, leggermente salato particolarmente adatto ad essere farcito con salumi e formaggi come un panino. L’impasto rimane molle e si compatta solo in cottura, formando una crosticina in superficie. La focaccia tramezzino è ideale da presentare come snack per un buffet, un apericena o per la festa di compleanno dei bambini che apprezzano sempre pizzette e panini e si adatta ad essere farcita con salumi e formaggi ma anche con salse, uovo sodo ed insalate. Ricordo che al tempo mi sono annotata la ricetta come ho fatto tante volte, ed ho provato a prepararla a casa per una delle mie cene alternative della domenica sera. Eh si, visto che a pranzo cerco di cucinare sempre qualcosa di speciale, la sera compenso con il fast food a modo mio. Mi è sempre piaciuto preparare panini, fin da ragazzina li farcivo con qualsiasi cosa, ero diventata famosa per i miei panini. Diventando grande mi sono evoluta e oltre alla farcitura mi sono dilettata anche alla preparazione degli impasti e questa Focaccia Tramezzino secondo me può essere una valida alternativa.

Ingredienti per una teglia 25×35:

  • 400 gr. farina 00
  • 200 gr. farina 0 o manitoba
  • 600 ml. acqua tiepida
  • 12 gr. lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 50 ml. olio
  • 2 cucchiaini sale
  • 1 uovo intero

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura: 35 minuti + 4 ore per la lievitazione

Procedimento:

Ricetta Focaccia tramezzino
Setacciare le farine nella tazza della planetaria, fare un buco al centro ed aggiungere lo zucchero ed il lievito sbriciolato
Ricetta Focaccia tramezzino
Aggiungere una parte dell’acqua tiepida ed azionare la planetaria
Ricetta Focaccia tramezzino
Aggiungere lentamente anche il resto dell’acqua ed amalgamare
Ricetta Focaccia tramezzino
Foderare la teglia con carta forno bagnata e poi strizzata in modo tale che aderisca bene alle pareti e versare l’impasto
Ricetta Focaccia tramezzino
Livellare l’impasto con una spatolina e portarlo su tutti gli angoli in modo che formi un rettangolo perfetto. Mettere a lievitare in forno spento ma con la luce accesa per 4 ore
Ricetta Focaccia tramezzino
Dopo la lievitazione si saranno formate le bollicine, mettere la focaccia tramezzino a cuocere in forno caldo a 180 gradi per 35 minuti
Ricetta Focaccia tramezzino
Dopo 20 minuti dovrebbe essersi formata una crosticina dura, estrarre la focaccia, spennellatela con l’uovo sbattuto e proseguire la cottura
Ricetta Focaccia tramezzino
A cottura ultimata estrarre la focaccia e lasciarla raffreddare
Ricetta Focaccia tramezzino
Staccare la focaccia tramezzino dalla carta forno e tagliarla in 6 pezzi
Ricetta Focaccia tramezzino
Cercate di tagliate i pezzi un po’ più dritti di come li ho tagliati io 🙂
Ricetta Focaccia tramezzino
Ecco come si presente la focaccia all’interno, tagliatela come un panino e farcitela come preferite
Ricetta Focaccia tramezzino
La Focaccia Tramezzino

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2016 – All rights reserved

Gnocco fritto

“Il” e non “lo” gnocco fritto (come mi suggerisce Simona di Grembiule da Cucina) è una specialità dell’Emilia Romagna e a seconda della provincia in cui ci si trova viene chiamato con nomi diversi. Nelle province di Modena e Reggio Emilia lo chiamano gnocco fritto, in  provincia di Bologna torta fritta , mentre a Parma è la crescentina. Comunque lo si chiami è un cibo straordinario. Si tratta di un impasto lievitato steso e tagliato a quadrotti o rombi e fritto, nella versione originale nello strutto ma più comunemente in olio di semi meglio se di arachidi che ha un punto di fumo più alto, e che in cottura si gonfia. Una volta cotto si gusta aperto a libro a mo’ di panino e farcito con salumi e formaggi possibilmente emiliani doc, come la mortadella, una cosa fantastica! 🙂 Io sono golosa sia di dolci e di salati ed il lievitati mi piacciono particolarmente e di questa ricetta sono rimasta entusiasta. La ricetta per preparare questo gnocco fritto l’ho presa qui, con qualche piccola modifica 😉

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 gr. farina 0
  • 1 cucchiaio di strutto
  • 60 gr. acqua
  • 60 gr. latte
  • 8 gr. lievito di birra
  • 1 cucchiaino raso di zucchero
  • 1 cucchiaino raso di sale
  • 1 l. olio di semi di arachide

Tempo di preparazione: 30 minuti + 2 ore di lievitazione

Tempo di cottura: 20 minuti

Procedimento:

Gnocco fritto
Mescolare in un bicchiere l’acqua con il latte. Mettere nella tazza della planetaria farina, strutto, zucchero, sale ed il lievito di birra spezzettato ed iniziare a mescolare con il gancio
Gnocco fritto
Aggiungere a mano a mano l’acqua con il latte e far lavorare la macchina per 4-5 minuti fino ad ottenere un impasto liscio, se l’impasto risulta troppo duro aggiungere un goccio di acqua, se è appiccicoso aggiungere poca farina. E’ possibile anche impastare a mano, in questo caso bisogna lavorare l’impasto una decina di minuti
Gnocco fritto
Estrarre dalla tazza, lavorare brevemente per formare una palla, infarinare il recipiente e rimettere l’impasto a lievitare coprendo con pellicola in forno spento con la luce accesa
Gnocco fritto
L’impasto deve lievitare un paio d’ore o fino al raddoppio
Gnocco fritto ricetta
Infarinare il piano di lavoro, lavorare poco l’impasto e stendere con il mattarello un rettangolo spesso circa 3-4 mm
Gnocco fritto ricetta
Tagliare in rombi o quadrati da 6-7 cm.
Gnocco fritto ricetta
Portare l’olio a 180 gradi ed iniziare a cuocere lo gnocco pochi pezzi alla volta
Gnocco fritto ricetta
Rigirarli e lasciarli cuocere fino a quando non sono ben gonfi e dorati
Gnocco fritto ricetta
Sollevarli con la schiumarola facendoli sgocciolare e adagiarli su un foglio di carta assorbente. Servirli caldi accompagnandoli con salumi e formaggi

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2016 – All rights reserved

Focaccia al rosmarino

Per preparare questa focaccia al rosmarino ho scelto una ricetta con una lievitazione piuttosto lunga in quanto ho optato per una focaccia più digeribile e con poco lievito, se avete tempo a disposizione vi consiglio di provare a prepararla. La focaccia non ha bisogno di una lunga lavorazione quanto di diverse fasi di lievitazione e maturazione in frigorifero. L’impasto sarà poi perfetto, bisogno solo fare attenzione alla cottura onde evitare di vanificare il lavoro. Non si deve aspettare che la focaccia si colorisca ma si deve estrarre dal forno ancora un po’ pallida. Io adoro tutti i lievitati, sia dolci che salati e se posso li preparo spesso, mi piace molto questa focaccia al rosmarino, soprattutto appena sfornata è buonissima, soffice con la crosta croccante e mi piacciono i granellini di sale grosso in superficie che si rompono sotto i denti 🙂

Ingredienti:

  • 400 gr. farina 0
  • 200 gr. semola rimacinata
  • 330 ml. acqua
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 10 gr. lievito di birra
  • 10 gr. sale
  • 1 cucchiaino di malto (o zucchero)

Per l’emulsione:

  • 50 gr. olio EVO
  • 60 ml. acqua
  • 2 rametti di rosmarino
  • 1 cucchiaio di sale grosso

Tempo di preparazione: 20 minuti (più 8 ore per riposo e lievitazione)

Tempo di cottura: 20-25 minuti

Procedimento:

focaccia-al-rosmarino
Sciogliere il lievito ed il malto (o lo zucchero) in metà dell’acqua intiepidita
focaccia-al-rosmarino
Setacciare le farine e metterle nella tazza della planetaria
focaccia-al-rosmarino
Aggiungere l’olio, l’acqua con il lievito e cominciare ad impastare
focaccia-al-rosmarino
Aggiungere man mano la restante acqua ed il sale sciolto in poca acqua
focaccia-al-rosmarino
Lavorare fino ad ottenere un impasto morbido e non appiccicoso
focaccia-al-rosmarino
Mettere l’impasto in una ciotola unta d’olio e lasciarlo riposare per una mezz’ora coperto da pellicola trasparente bucherellata. Riporre in frigo per 4 ore, il freddo rallenta la lievitazione e fa maturare l’impasto rendendolo più digeribile
focaccia-al-rosmarino
Togliere l’impasto dal frigo e lasciarlo a temperatura ambiente (ma lontano dalle correnti d’aria)  per un paio di ore
focaccia-al-rosmarino
Rovesciare l’impasto nella teglia del forno precedentemente unta con un filo d’olio e distenderlo delicatamente con le mani a coprire tutta la superficie
focaccia-al-rosmarino
Coprire con pellicola e lasciar riposare un’ora
focaccia-al-rosmarino
Preparare l’emulsione mescolando olio e acqua con una forchetta fino ad unire gli ingredienti, poi aggiungere sale e rosmarino spezzettato
focaccia-al-rosmarino
Riprendere la focaccia e con le dita schiacciare delicatamente per formare i buchi caratteristici, poi distribuire uniformemente l’emulsione e lasciar riposare per mezz’ora
focaccia-al-rosmarino
Cuocere a 180 gradi per 20-25 minuti

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2016 – All rights reserved

Panino con hamburger

Dopo la ricetta del panino per hamburger di ieri, che potete trovare qui http://wp.me/p6P3OQ-Uj , oggi, più che una ricetta vi posto un’idea per preparare a casa vostra un buon hamburger. In realtà, come ci insegna il signor Mc Donald, ci sono infinite possibilità per riempire il vostro panino hamburger ma, almeno io, più volte mi sono ritrovata con il mio panino pronto ma poco organizzata sul come riempirlo, allora eccovi un’idea. Poi ovviamente a questo potete aggiungere del bacon croccante o del formaggio filante, a seconda del vostro gusto, oppure potete renderlo vegetariano togliendo la carne e mettendo la mozzarella, o ancora al posto dell’amburger potete mettere la cotoletta di pollo impanata, wow, mi viene fame solo a pensarci 🙂 sbizzarritevi quindi con la fantasia e create … 🙂

Ingredienti per 4 panini:

  • 4 panini per hamburger (trovate la ricetta qui )
  • 4 hamburger
  • 4 cetriolini in agrodolce
  • 1/2 pomodoro ramato
  • 4 foglie di insalata
  • maionese
  • Ketchup
  • 1/4 di cipolla

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 15 minuti

Procedimento:

panino-hamburger
Mettere a cuocere l’hamburger, lavare l’insalata, tagliare finemente la cipolla, il pomodoro ed i cetriolini
panino-hamburger
Tagliare il panino a metà e spalmare la maionese ed il ketchup
panino-hamburger
Aggiungere cetriolini e pomodori
panino-hamburger
… la cipolla e la foglia di insalata
panino-hamburger
Aggiungere anche l’hamburger e gustare

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2016 – All rights reserved

Panini per hamburger

È risaputo che noi italiani non amiamo molto i fast food, li frequentiamo si, ma non troppo o non tanto quanto all’estero o negli Stati Uniti. Abbiamo una cultura del cibo generalmente più sana e quando ci vediamo presentare certi alimenti che trasudano grasso e sanno di artificiale solitamente storciamo un po’ il naso. I bambini però, che non hanno ancora sviluppato questa consapevolezza adorano gli hamburger ed andare a mangiare al fast food. Allora perché non accontentarli preparando un hamburger sano e buono a casa? Per mangiare degli ottimi hamburger non è necessario andare al Mc Donald il pane si può preparare facilmente a casa propria. In poco tempo si possono ottenere dei morbidi e dolci panini per hamburger o burger buns che non hanno nulla da invidiare a quelli che si mangiano al fast food e tanto meno a quelli che si acquistano già pronti al supermercato, secchi, tristi e che sanno di cartone, inoltre sarete sicuri di mangiare un panino fresco, genuino e sano, con la certezza degli ingredienti che contiene e in più fatto con le nostre manine 🙂

Ingredienti:

  • 240 gr. farina 00
  • 160 gr. farina 0
  • 7 gr. lievito
  • 1/2 cucchiaino di zucchero
  • 5 gr. sale
  • 40 gr. burro
  • 160 ml. acqua
  • 120 ml. latte
  • 1 cucchiaino scarso di miele

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Procedimento:

Panini-per-hamburger-o-burger-buns
Mettere nella tazza della planetaria le farine setacciate, il lievito sbriciolato, lo zucchero, il miele ed azionare la macchina
Pane-per-hamburger-o-burger-buns
Aggiungere un po’ alla volta l’acqua ed il latte e poi il burro ammorbidito a cubetti
Panini-per-hamburger-o-burger-buns
Infine aggiungere il sale
Panini-per-hamburger-o-burger-buns
Far lavorare la macchina per 5 minuti per ottenere un impasto morbido
Pane-per-hamburger-o-burger-buns
Trasferire l’impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato, lavorarlo brevemente e dividerlo in 4 formando della palline
Panini-per-hamburger-o-burger-buns
Mettere le quattro palline di impasto sulla teglia del forno coperta da carta forno
Panini-per-hamburger-o-burger-buns
Spennellare con il latte ed aggiungere i semi di sesamo
Panini-per-hamburger-o-burger-buns
Lasciar lievitare in luogo tiepido lontano da correnti d’aria (tipo nel forno spento ma con la luce accesa) per 1 ora, anche di più, fino al raddoppio
Panini-per-hamburger-o-burger-buns
Cuocere i panini in forno caldo a 200 gradi per 10 minuti e poi a 170 gradi per altri 5 minuti
Panini-per-hamburger-o-burger-buns
Ecco i vostri panini per hamburger morbidissimi
panino-hamburger
Da farcire come preferite

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2016 – All rights reserved

Focaccia ripiena

La focaccia ripiena è un gustosissimo piatto preparato con una impasto a base di farina 0, farina di semola con l’aggiunta della patata ed una farcitura a piacere a seconda dei gusti. Una volta cotta si presenta con il guscio esterno  croccante e una pasta morbida come un pane, molto buono e si sposa bene con farciture saporite, come per esempio affettati e formaggi, anche combinati insieme, ma anche con verdure grigliate con l’aggiunga di formaggio o quello che più vi piace. Questa volta ho provato a farcire la mia focaccia ripiena con la verza visto che è di stagione, con salsiccia e provola e devo dire che è venuta molto buona, ma voi potete sbizzarrirvi e liberare la fantasia, riempiendola con quello che più vi piace, a seconda dei vostri gusti. Risulterà sicuramente un secondo piatto o un piatto unico delizioso e sostanzioso che appagherà completamente i vostri sensi.

Ingredienti:

Per la focaccia:

  • 250 gr. farina 0
  • 250 gr. farina di semola
  • 1 patata media
  • 250 ml. acqua
  • 7 gr. lievito di birra
  • 7 gr. sale
  • 3 cucchiai olio EVO

Per il ripieno:

  • 1 cespo di verza
  • 2 salsicce
  • 2 scalogni
  • olio EVO
  • sale, pepe

Tempo di preparazione: 1 ora + 4 ore lievitazione

Tempo di cottura: 1h 30 min.

Procedimento:

focaccia-ripiena
Far sciogliere il lievito sbriciolato in acqua tiepida
Far sciogliere il lievito sbriciolato in acqua tiepida
Setacciare le due farine ed unire la patata lessata e schiacciata
Far sciogliere il lievito sbriciolato in acqua tiepida
Unire poco alla volta l’acqua in cui è disciolto il lievito, l’olio ed il sale
Far sciogliere il lievito sbriciolato in acqua tiepida
Lavorare con la planetaria fino a ottenere un composto molle ma non appiccicoso
Far sciogliere il lievito sbriciolato in acqua tiepida
Estrarre dalla planetaria e formare una sfera aiutandovi eventualmente con un po’ di semola
Far sciogliere il lievito sbriciolato in acqua tiepida
Rimettere nel contenitore infarinato, coprire con pellicola e lasciar lievitare in luogo tiepido per 4 ore, fino al raddoppio
Focaccia-ripiena
Nel frattempo occuparsi del ripieno. Sfogliare la verza, lavarla e lessarla per 5-10 minuti in poca acqua salata

Focaccia-ripiena

Focaccia-ripiena
In una pentola capiente mettere olio, burro e 2 cipollotti tagliati finemente e lasciar appassire
Focaccia-ripiena
Tagliare finemente la verza e versarla nella pentola con il soffritto, rigirare, salare, pepare, mettere il tappo e lasciare cuocere per un’oretta
focaccia-ripiena
Se dovesse asciugarsi troppo aggiungere un po’ di brodo
Focaccia-ripiena
Sbriciolare la salsiccia e cuocerla in una pentola senza condimento per 5-10 minuti
Focaccia-ripiena
Riprendere l’impasto lievitato e dividerlo in 2, lasciando una parte più grossa per stendere il fondo
Focaccia-ripiena
Stendere l’impasto più largo della teglia con un mattarello, facendolo sbordare
Focaccia-ripiena
Aggiungere la verza cotta, la salsiccia e la provola tagliata a dadini
Focaccia-ripiena
Chiudere con l’altro disco e sigillare bene i bordi
Focaccia-ripiena
Con la pasta rimasta fare i decori a piacere e spennellare con latte
Focaccia-ripiena
Far cuocere in forno caldo a 200 gradi per 20-25 minuti
Focaccia-ripiena
Ecco la vostra focaccia ripiena

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2016 – All rights reserved