Melanzane grigliate

Le melanzane grigliate e marinate con le erbe sono un contorno che si può mangiare caldo ma che sono buonissime anche se gustate fredde, sono quindi particolarmente indicate come contorno estivo. Ottime da portare per un picnic o per accompagnare con la carne cotta alla griglia, hanno infatti il vantaggio che si possono preparare in anticipo e se le lascerete marinare qualche ora saranno ancora più buone. Le melanzane grigliate sono ottime anche servite come antipasto, accompagnate ad esempio con un crostino di pane, della burrata ed una fetta di prosciutto crudo sono infatti una delizia. La melanzane sono una verdura che adoro, oltre ad essere molto buone sono anche molto versatili e soprattutto nei mesi estivi le utilizzo moltissimo, sia come contorno che nei primi piatti.

Ingredienti:

  • 1 melanzana
  • i spicchio di aglio
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • qualche foglia di basilico
  • olio EVO
  • sale, pepe
  • 1 cucchiaio di aceto di mele

Tempi di preparazione: 10 minuti

Tempi di cottura: 6 minuti

Procedimento:

Melanzane grigliate ricetta
Lavare la melanzana, tagliare il picciolo e tagliarle a fette dello spessore di 5 mm circa. Ungere la griglia con un pennello e adagiare le melanzane. Spennellarle con olio EVO, salarle leggermente e cuocerle 3 minuti per lato

Melanzane grigliate ricetta

Melanzane grigliate ricetta
Tritare finemente aglio, basilico e prezzemolo e metterli in un recipiente,
Melanzane grigliate ricetta
Aggiungere olio EVO e mescolare
Melanzane grigliate ricetta
Tagliarle in 4 le melanzane grigliate
Melanzane grigliate ricetta
Aggiungerle al condimento e mescolare. Per avere delle melanzane più gustose lasciatele marinare per un paio d’ore coperte da pellicola
Melanzane grigliate ricetta
Oppure possono essere gustate anche subito, se non amate l’aglio potete ometterlo e sostituirlo con altre spezie di vostro gradimento, come ad esempio salvia e rosmarino, il sapore sarà diverso ma buono comunque

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Insalata greca

Ed ecco qui un’altra insalata estiva fresca e colorata, se siete stati in vacanza in Grecia non potete non esservi imbattuti in questa bontà, l’Insalata greca, un piatto completo ideale se si vuole stare leggeri ma anche un ottimo contorno. Gli ingredienti sono quelli tipici della tradizione ellenica, il Feta, un formaggio bianco di pecora o capra, leggermente salato, i cetrioli, le olive nere greche, la cipolla rossa e l’origano. Ricordo che durante le mie vacanze in Grecia al self service c’erano i vasconi pieni di questa insalata che profumavano di origano fresco. Quest’anno anche da noi la stagione è stata generosa di sole e caldo, ora la mattina comincia a fare più fresco e la sera le giornate si stanno accorciando ma durante il giorno la temperatura è ancora ottima, allora approfittiamo di questo caldo di fine agosto per goderci ancora l’estate. Ieri ho fatto l’ultima domenica al mare a Lignano e oggi si torna a lavorare, quindi mi sa che per quest’anno possiamo mettere via gli asciugamani ed accontentarci, però sigh 😦  mi viene un po’ da piangere, speriamo almeno che la ripresa al lavoro non sia così traumatica. Buona giornata e buon inizio di settimana a tutti voi!

Ingredienti per 2 persone:

  • 200 gr. formaggio Feta
  • 2 manciate di insalata
  • 3 pomodori
  • 1/2 cipolla rossa
  • 50 gr. olive nere greche
  • sale
  • olio EVO
  • origano

Tempi di preparazione: 20 minuti

Tempi di cottura: /

Procedimento:

Insalata greca ricetta
Lavare e strizzare l’insalata, lavare i pomodori e tagliarli a pezzettini. Disporre il tutto in una terrina
Insalata greca ricetta
Tagliare finemente la cipolla rossa ed aggiungerla
Insalata greca ricetta
Pelare il cetriolo e tagliarlo a fettine
Insalata greca ricetta
Tagliare il formaggio Feta a cubetti
Insalata greca ricetta
Aggiungere i cetrioli, i cubetti di Feta e le olive
Insalata greca ricetta
Condire l’insalata greca con sale, olio ed origano, mescolare e servire

Insalata greca ricetta

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Melanzane fritte

Le melanzane fritte sono un piatto che preparava mia nonna e che aveva la bontà delle cose che solo lei le sapeva preparate così. Le melanzane fritte sono un piatto molto gustoso e saporito, come del resto lo sono tutte le cose fritte che per definizione sono “più buone”. Possono essere gustate come contorno o come secondo piatto, a seconda dei gusti e dei momenti e sono semplici e veloci da preparare, l’unica controindicazione è l’odore del fritto che lasciano in casa, ma visto che le melanzane sono un ortaggio estivo si apre la finestra ed il problema è risolto. Per ottenere un buon fritto croccante e “asciutto” è importante che l’olio sia ben caldo, una volta cotte le melanzane, che devono avere un aspetto bello dorato, vanno riposte su un foglio di carta assorbente e servite ben calde e bon appetit!

Ingredienti per 4 persone

  • 1 melanzana (400 gr. circa)
  • sale grosso
  • 2 uova
  • mezzo bicchiere di latte
  • pangrattato
  • olio di semi di arachide

Tempi di preparazione: 10 minuti

Tempi di cottura: 10 minuti

Procedimento:

Melanzane fritte ricetta
Lavare la melanzana, tagliare la parte verde e tagliarle a fette da circa mezzo centimetro di spessore
Melanzane fritte ricetta
Disporre le melanzane nello scolapasta alternando ogni strato con del sale grosso
Melanzane fritte ricetta
Mettere un piatto sopra le melanzane e sopra questo una pentola piena di acqua per fare peso e lasciarle così per un’ora. In questo modo le melanzane rilasceranno il liquido e non avranno quel sapore amaro
Melanzane fritte ricetta
Risciacquare le melanzane ed asciugarle con della carta casa
Melanzane fritte ricetta
Preparare due piatti, uno con le uova battute e l’altro con il pangrattato
Melanzane fritte ricetta
Aggiungere il latte alle uova
Melanzane fritte ricetta
Passare le melanzane prima nell’uovo
Melanzane fritte ricetta
E poi nel pangrattato
Melanzane fritte ricetta
Scaldare dell’olio di semi di arachidi e mettere a friggere le melanzane
Melanzane fritte ricetta
Cuocerle su entrambi i lati
Melanzane fritte ricetta
Quando avranno un colore bello dorato sollevarle con una schiumarola e metterle a sgocciolare sopra della carta casa
Melanzane fritte ricetta
Servire le melanzane fritte ben calde come contorno o anche come secondo piatto

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Patate in padella

Buongiorno amici, oggi vi lascio la ricetta di un contorno classico che prepara sempre mia mamma, le patate in padella, una ricetta semplice e veloce, con pochi ingredienti, un contorno jolly che si abbina a qualsiasi secondo piatto ma che è buono anche semplicemente con una bella fetta di formaggio ed una insalata verde. La preparazione è molto semplice, per velocità le patate possono essere lessate prima, brevemente, e poi solo ripassate nel burro, come ho fatto io, ma potete anche tagliarle a cubetti piccolini e cuocerle direttamente in padella, si cuoceranno in poco tempo e si arrotonderanno sui bordi formando una crosticina gustosa.

Ingredienti per 4 persone:

  • 800 gr. patate
  • 40 gr. burro
  • olio EVO
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 rametto rosmarino
  • sale, pepe

Tempi di preparazione: 10 minuti

Tempi di cottura: 30 minuti

Procedimento:

Ricetta patate in padella
Lessare per 5 minuti le patate intere con tutta la buccia in pentola a pressione con poca acqua e leggermente salate, pelarle, tagliarle a cubetti e metterle in una pentola antiaderente con il burro, l’aglio, il rosmarino, sale e pepe
Ricetta patate in padella
Cuocere le patate per una ventina di minuti rigirandole spesso
Ricetta patate in padella
Quando le patate saranno tenere sono cotte, servirle ben calde

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 – All rights reserved

Lenticchie in umido

La cena tradizionale di capodanno a casa mia prevede cotechino e lenticchie, perché si dice che le lenticchie portino soldi e fortuna allora io ne mangio a volontà anche se fino a oggi non è successo niente comunque tentar non nuoce, della serie non è vero ma ci credo 😀 . A parte gli scherzi le lenticchie sono un contorno molto sano e nutriente, fonte di ricchezza ed energia per l’organismo, sono infatti ricche di ferro e proteine, un tempo venivano considerate la carne dei poveri. Le lenticchie sono inoltre molto comuni nella dieta vegetariana e vegana, oltre che come contorno anche come secondo in polpette ed hamburger o come primo piatto in paste e minestre.

Ingredienti:

  • 250 gr. lenticchie
  • 2 giri di olio EVO
  • 1 gambo di sedano
  • 100 gr. cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai doppio concentrato di pomodoro
  • sale

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Procedimento:

Ricetta Lenticchie in umido
Risciacquare le lenticchie in acqua fredda e lasciarle a bagno per un paio d’ore
Ricetta Lenticchie in umido
Scolarle e metterle a cuocere in acqua fredda salata
Ricetta Lenticchie in umido
Cuocere le lenticchie per una ventina di minuti portandole quasi a cottura
Ricetta Lenticchie in umido
Nel frattempo tritare aglio e cipolla e rosolarli nell’olio per qualche minuto
Ricetta Lenticchie in umido
Aggiungere il sedano tagliato finemente e lasciar insaporire un paio di minuti
Ricetta Lenticchie in umido
Aggiungere il concentrato di pomodoro sciolto in un bicchiere di acqua
Ricetta Lenticchie in umido
Scolare le lenticchie, rovesciarle nella pentola,  ed aggiungere 3 foglie di alloro e portare a cottura

Ricetta Lenticchie in umido

Ricetta Lenticchie in umido
Servire le lenticchie con del cotechino o zampone

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 – All rights reserved

Patate sabbiose

Ciao ragazzi, oggi vi lascio la ricetta di un contorno caldo, veloce e gustoso, adatto sia per accompagnare la carne che il pesce ma anche da mangiare semplicemente con una fetta di formaggio ed una terrina di insalata, le patate sabbiose. Me ne ha parlato per la prima volta un collega di lavoro, anche lui appassionato di cucina, qualche anno fa, consigliandomi caldamente di prepararle perché molto sfiziose e saporite. Se ancora non le conoscete questo è il momento giusto per provarle, se invece le conoscete già date un occhio alla ricetta e fatemi sapere se anche voi le preparate così. La preparazione è molto semplice, si sbollentano velocemente le patate e poi si passano al forno per la gratinatura croccante alle spezie, una ricetta da leccarsi i baffi, io in questi casi prelevo sempre quello che resta nel fondo della pentola 🙂

Ingredienti:

  • 800 gr. patate
  • 30 gr. formaggio grattugiato
  • 3 cucchiai di pangrattato
  • 1 rametto di rosmarino
  • una spolverata di santoreggia
  • sale, pepe
  • olio EVO

Tempo di preparazione: 10 minuti

Tempo di cottura: 35 minuti

Procedimento:

Ricetta patate sabbiose
Pelare le patate e tagliarle a cubetti
Ricetta patate sabbiose
Cuocere per 5 minuti i cubetti di patate in acqua bollente e salata
Ricetta patate sabbiose
Scolare le patate, asciugarle e disporle sulla placca del forno ricoperta da carta forno ed aggiungere le spezie
Ricetta patate sabbiose
Aggiungere anche pepe, formaggio grattugiato, pangrattato, un filo d’olio e cuocere nella parte alta del forno a 200 gradi per 30 minuti fino a doratura
Ricetta patate sabbiose
A metà cottura girare le patate

Ricetta patate sabbiose

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2016 – All rights reserved

Verza stufata

La VERZA STUFATA è un contorno caldo classico della stagione autunnale ed invernale, quando si avvicinano i primi freddi e la fame morde un po’ di più. Questo contorno si accompagna bene con la carne, da noi viene tipicamente servita con le salsicce che tante volte vengono anche cotte assieme permettendo così uno scambio reciproco di sapori, o con la costa, assieme ed una bella fetta di polenta fumante. La verza stufata o come dice mia nonna, verza in padella come dice mia nonna, preparata con la pancetta a cubetti è molto gustosa e saporita, a me personalmente piace molto anche da mangiare da sola, anche, e forse ancora di più se riscaldata e magari con una bella fetta di formaggio Montasio fresco. La preparazione è molto semplice, dopo aver sbollentato brevemente la verza, si ripassa in padella assieme ad un soffritto leggero ed alla pancetta affumicata per arricchirne il sapore.

Ingredienti:

  • 1 verza media
  • 50-60 gr. scalogno
  • 20 gr. burro
  • 20 gr. olio
  • 80 gr. pancetta affumicata (+ un pezzo di cotenna)
  • 1 bicchiere di brodo
  • sale, pepe

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 50 minuti

Procedimento:

Ricetta Verza stufata
Lavare la verza ed eliminare le foglie esterne più dure
Ricetta Verza stufata
Sbollentarla in poca acqua per 10-15 minuti
Ricetta Verza stufata
Scolarla e lasciarla raffreddare
Ricetta Verza stufata
Preparare un soffritto tagliando finemente lo scalogno e mettendolo ad appassire in una casseruola con olio e buro
Ricetta Verza stufata
Tagliare la pancetta a dadini ed aggiungerla allo scalogno appassito
Ricetta Verza stufata
Cuocere insieme al soffritto per qualche minuto
Ricetta Verza stufata
Una volta raffreddata la verza tagliarla finemente ed aggiungerla al soffritto
Ricetta Verza stufata
Aggiungere sale, pepe ed un bicchiere di brodo caldo, coprire con un coperchio e lasciar cuocere per 30/40 minuti

Ricetta Verza stufata

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2016 – All rights reserved

Cipolline in padella

Oggi vi posto la ricetta di un classico contorno della domenica a casa dei miei le cipolline in padella, la ricetta è molto semplice e veloce ed è proprio la stessa che fa sempre mia mamma, se vi piacciono le cipolline questa è una preparazione che apprezzerete molto. Le cipolline in padella si sposano molto bene con i secondi piatti di carne e sono adatte soprattutto per accompagnare spezzatini o arrosti. Dovete sapere che il pranzo classico della domenica a casa dei miei è qualcosa di molto leggerino 🙂 consiste nel tipico piatto friulano ed è composto da polenta, frico, che può variare da frico friabile a frico di patate, salsicce e delle verdure cotte tra bieta, spinaci, piselli, le patate o queste cipolline in padella, il tutto rigorosamente cotto sulla stufa a legna, il famoso Spolert, piatti che ho sempre mangiato e che adoro perché significano per me casa e famiglia e secondo me sono i più buoni che ci siano.

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 gr. cipolline pelate
  • 20 gr. burro
  • 1 bicchiere di brodo
  • 1 punta di farina
  • sale, pepe

Tempo di preparazione: 5 minuti

Tempo di cottura: 20 minuti

Procedimento:

Ricetta cipolline in padella
Curare le cipolline tagliando i fili di radici che ancora rimangono attaccati
Ricetta cipolline in padella
Far sciogliere il burro in una padella larga ed adagiare le cipolline
Ricetta cipolline in padella
Rosolare le cipolline un paio di minuti su entrambi i lati
Ricetta cipolline in padella
Aggiungere sale, pepe ed un bicchiere di brodo caldo
Ricetta cipolline in padella
Lasciar cuocere per una ventina di minuti con il tappo rigirandole di tanto in tanto
Ricetta cipolline in padella
A cottura ultimata spruzzare sulle cipolline una punta di farina, dare una mescolata veloce e spegnere il gas
Ricetta cipolline in padella
Servire le cipolline calde con un po’ del loro sughetto

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2016 – All rights reserved

Patate fritte a mezzaluna

Le patate fritte sono un piatto al quale non sappiamo rinunciare, ma se non abbiamo una friggitrice, tante volte siamo dissuasi dal farle a causa del tempo che ci si impiega, dalla grande quantità di olio che si usa e dall’odore acre che si forma in casa. Le patate fritte a mezzaluna sono uno dei contorni caldi di mia suocera, si tratta di patate fritte, dorate e croccanti che, a differenza da quelle normali vengono cotte in pochissimo olio. Le patate vengono tagliate fini a mezzaluna e così cuociono velocemente. I vantaggi sono molti, sicuramente un risparmio di olio, che oltre ad un risparmio economico è un vantaggio anche per l’ambiente; un risparmio di gas e di tempo e atterrete delle patatine fritte croccanti e molto più asciutte rispetto alle patate fritte normali ed anche l’odore in casa sarà nettamente inferiore. Le patate vengono cotte infatti in una padella larga in cui va messo olio di semi solo quello sufficiente a coprire tutta la superficie, io ne avevo messo addirittura troppo, quando ha visto mio marito ha detto – “mia mamma ne mette meno!” – 🙂 Ok!  Se vi va provate questa ricetta e fatemi sapere se vi è piaciuta, così lo dico a mia suocera 😉 Ah dimenticavo, altra particolarità, mia suocera mette sulle patate sia sale che pepe …

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 kg. di patate
  • sale
  • pepe
  • olio di semi

Tempo di preparazione: 10 minuti

Tempo di cottura: 6 minuti

Procedimento:

Ricetta patate fritte a mezzaluna
Pelare le patate, lavarle sotto l’acqua corrente ed asciugarle con un canovaccio
Ricetta patate fritte a mezzaluna
Tagliare le patate per il lungo in 3-4 parti e poi tagliarle a mezzaluna fini
Ricetta patate fritte a mezzaluna
Mettere l’olio di semi nella padella solo tanto quanto è sufficiente per velarla
Ricetta patate fritte a mezzaluna
Aggiungere le patate e cuocere a fuoco medio per 6 minuti circa
Ricetta patate fritte a mezzaluna
Rigirare la patate con un mestolo di legno per cuocerle su entrambi i lati. Quando le patate sono dorate sollevarle con la schiumarola e metterle in una ciotola sopra un foglio di carta assorbente.
Quando le patate sono dorate sollevarle con la schiumarola e metterle in una ciotola sopra un foglio di carta assorbente. Aggiungere sale e pepe e mescolare
Aggiungere sale e poco pepe e mescolare

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2016 – All rights reserved

Zucchine alla scapece

Escabeche (o scapece) è una tecnica utilizzata in cucina per la marinatura degli alimenti, si tratta di un procedimento di conservazione di un prodotto sotto aceto, questo tipo di procedimento è di origine araba ma è stato rielaborato dalla tradizione culinaria spagnola. La marinatura degli alimenti trova largo uso in diverse regioni d’Italia, in Puglia, Liguria, Molise, Sicilia, Sardegna e Abruzzo viene utilizzata principalmente per la marinatura di vari tipi di pesce. Ma la stessa tecnica viene utilizzata anche in diversi paesi del sud America per la marinatura delle carni. Le zucchine alla scapece sono un piatto tipico della cucina Campana ed in particolare Napoletana, consiste nella frittura delle zucchine tagliate a rondelle in olio di semi e poi scolate e fatte marinare con aglio, menta e aceto. Ho scoperte da qualche anno questa ricetta e d’estate, quando si può friggere con la porta aperta, almeno un paio di volte la preparo. Le zucchine alla scapece sono un contorno delizioso e dal sapore particolare che vanno gustate fredde e si apprezzano particolarmente dopo essere state lasciate riposare almeno un paio d’ore, sono molto buone se accompagnate con una mozzarella di buona qualità, meglio se di bufala, o con dei crostini di pane, ma sono anche molto gustose come contorno o come antipasto.

Ingredienti per 4 persone:

  • 3 zucchine, 500 gr. circa
  • 40 ml. aceto di mele
  • 1 grosso spicchio di aglio
  • 10 foglie di menta
  • sale
  • olio EVO per friggere

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 20 minuti

Procedimento:

Ricetta zucchine alla scapece
Preparare la marinatura unendo l’aglio tagliato a spicchi con l’aceto, il sale e le foglie di menta spezzettate
Ricetta zucchine alla scapece
Lavare spuntare, tagliare le zucchine a fettine fini e friggerle in abbondante olio extravergine di oliva
Ricetta zucchine alla scapece
Cuocere le zucchine fino a doratura rigirandole
Ricetta zucchine alla scapece
Sollevare le zucchine con un mestolo forato, sgocciolarle dall’olio e disporle in una pirofila
Ricetta zucchine alla scapece
Aggiungere alla marinatura preparata in precedenza 60 ml. di olio di frittura delle zucchine, è poco più di 1/4 di bicchiere da tavola
Ricetta zucchine alla scapece
Versare la marinatura sopra le zucchine, mescolare delicatamente, una volta fredde coprire con pellicola e lasciar riposare almeno un paio d’ore
Ricetta zucchine alla scapece
Servire le zucchine come contorno, accompagnate con della mozzarella di bufala fresca o sui crostini di pane

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2016 – All rights reserved