Base morbida al cacao per crostate

Una cosa alla volta please, che altrimenti mi si ingarbuglia il cervello … oggi sono così, ho un po’ la sindrome da che caldo che fa … e non è ancora incominciato … per cui al posto di pubblicare la ricetta intera pubblico solamente un “semilavorato” che tanto così faccio ordine nel sito e casomai che mi venga a servire per farci qualcos’altro la trovo li bella che pronta. Per cui oggi andiamo di base morbida al cacao per crostate con la quale ci ho fatto una bella torta pere e cioccolato, pian piano ci arrivo, ma in questi giorni devo andare piano, devo rallentare il ritmo perché inizio un tantino a risentirne. Si, bello il blog, bello cucinare, bello il contatto con tante persone nuove, un continuo scambio di opinioni ed un continuo apprendere, a volte così tanto da non riuscire a starci dietro e questo mi dispiace molto perché se potessi, se solo avessi più tempo, mi ci butterei anima e corpo, ma ragazzi, umanamente devo dirvi che è dura, e che ogni tanto devo rallentare altrimenti schiatto. Si, lo so, non sono l’unica, qui sul web ne incontro tanti come me che si fanno non in 4 ma in 124 per arrivare dappertutto, ma ogni tanto mi guardo in giro e non ne vedo poi tanti, come me, matti da legare, tante volte la gente fa meno e ottiene di più … e mi viene da pensare che boh forse non sono capace, forse sbaglio tutto … vabbè avanti così, domani mi passa e ricomincio con il solito ritmo allucinante da matta da manicomio … scusate lo sfogo, ma per oggi, solo per oggi, concedetemelo, ora porto fuori uno stendino, un bacione a tutti voi e grazie di esserci!

Ingredienti per uno stampo da 28 cm.

  • 100 gr. farina
  • 20 gr. fecola
  • 30 gr. cacao
  • 80 gr. zucchero
  • 2 uova
  • 70 ml. latte
  • 1 bustina vanillina
  • 8 gr. lievito
  • 1 pizzico sale
  • 80 ml. olio

Tempi di preparazione: 20 minuti

Tempi di cottura: 20 minuti

Procedimento:

Base morbida al cacao per crostate ricetta
Imburrare ed infarinare con il cacao uno stampo da crostata da 28 cm
Base morbida al cacao per crostate ricetta
In un’ampia terrina rompere le uova ed aggiungere lo zucchero e la vanillina
Base morbida al cacao per crostate ricetta
Montare con uno sbattitore elettrico fino a quando il composto non sarà gonfio e spumoso
Base morbida al cacao per crostate ricetta
Aggiungere farina, fecola e cacao setacciati e continuare a mixare ma a bassa velocità

 

Base morbida al cacao per crostate ricetta
Aggiungere l’olio ed infine il latte sempre mixando
Base morbida al cacao per crostate ricetta
Versare il composto nello stampo ed infornare a 180 gradi per 20 minuti
Base morbida al cacao per crostate ricetta
Sfornare, lasciar raffreddare e capovolgere sul piatto di portata. L’incavo dello stampo potrà essere riempito con una crema a piacere, al cioccolato, crema pasticcera, crema alla ricotta, a seconda del risultato finale che si desidera ottenere. E’ consigliabile bagnare la base prima di farcirla

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare una saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 All rights reserved

Crepes verdi

Le crepes verdi sono la variante agli spinaci delle crespelle classiche che io preparo con la mia ricetta base che potete trovare qui. Si tratta di una preparazione molto semplice e abbastanza neutra, dal gusto delicato che ha il vantaggio di poter essere preparata in anticipo, il giorno prima, e tenuta in frigo coperta con pellicola, per essere utilizzata al momento della farcitura. Le crepes verdi possono essere riempite con quello che più vi piace, ad esempio con prosciutto e funghi oppure con un ripieno di formaggi o ancora con porro e salsiccia proprio come una normale crespella. Tra qualche giorno sarà Pasqua e se state cercando qualche spunto, qua e là per preparare un primo piatto un po’ diverso dal solito, o se semplicemente come me vi stufate a cucinare sempre le stesse cose, eccovi un’idea diversa. Domani posterò la ricetta che ho preparato io utilizzando queste crepes agli spinaci, una ricetta vegetariana davvero molto sfiziosa 😀  e allora mi raccomando, stay tuned! Rimanete collegati su http://www.caramellosalato.com ^_^

Ingredienti per 8 crespelle da 28 cm.:

  • 3 uova
  • 150 gr. spinaci (peso da crudi)
  • sale
  • 200 gr. farina
  • 500 ml latte
  • 20 gr. burro

Tempi di preparazione: 15 minuti

Tempi di cottura: 15 minuti

Procedimento:

Ricetta Crespelle agli spinaci
Lavare gli spinaci, strizzarli con lo strizza verdure e cuocerli in una pentola alta con il tappo
Ricetta Crespelle agli spinaci
Appena iniziano a scaldarli rilasceranno subito l’acqua e caleranno drasticamente di volume, rigirarli un paio di volte e cuocerli per una decina di minuti
Ricetta Crespelle agli spinaci
Scolarli, lasciarli raffreddare e strizzarli poi tagliarli al coltello
Ricetta Crespelle agli spinaci
Mettere gli spinaci in un tritatutto assieme al latte ed azionare la macchina
Ricetta Crespelle agli spinaci
Sbattere le uova con una frusta, aggiungere il composto di latte e spinaci e mescolare
Ricetta Crespelle agli spinaci
Aggiungere la farina ed il sale ed amalgamare
Infine aggiungere il burro fuso raffreddato ed amalgamare, in questo modo non servirà aggiungere olio nella padella

Ricetta Crespelle agli spinaci

Scaldare un’ampia padella antiaderente e versare un mestolo di composto, ruotare velocemente la padella per distribuire il composto e cuocere per un paio di minuti. Scuotere la padella e staccare i bordi con un mestolo piatto. Quando la crespella si stacca giratela e cuocetela per un minuto anche sull’altro lato

Ricetta Crespelle agli spinaci
Con questa dose riuscite a ottenere 8 crespelle da 28 cm.

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 – All rights reserved

Crema pasticcera

La crema pasticcera è una preparazione di base in pasticceria tra le più usate è infatti la base di partenza per la preparazione di un numero infinito di altre creme. La preparazione della Crema Pasticcera è molto semplice e richiede poco tempo, è importante che una volta cotta venga fatta raffreddare rapidamente in frigorifero coperta da pellicola a contatto, prima di tutto per evirarne il deterioramento essendo un composto di latte e uova e poi per evitare la formazione di quel velo superficiale che in bocca risulta fastidioso, inoltre la crema raffreddandosi si addensa e sarà quindi più facile da utilizzare per le farciture e da spalmare. La crema pasticcera si prepara con pochi e semplici ingredienti, con una base di tuorli d’uovo la cui concentrazione cambia a seconda se vogliamo ottenere una crema più o meno ricca, il latte deve essere fresco ed intero e può essere in parte sostituito con la panna per ottenere una Crema Pasticcera più cremosa, e la farina che può essere sostituito da amido di mais e/o amido di riso. Per comodità io utilizzo l’amido di mais in quanto si trova in commercio più facilmente rispetto all’amido di riso. Quella che vi propongo oggi è la versione base, quella che viene utilizzata per la maggiore, esiste poi anche la versione di Crema Pasticcera al Microonde che avevo già pubblicato e che ha il vantaggio di essere più rapida da realizzare e permette di sporcare un solo recipiente. La ricetta di questa Crema Pasticcera è quella che uso più spesso, è collaudata e funziona, a questa comunque possono essere apportate numerose varianti, se vogliamo ottenere ad esempio una crema pasticcera al limone possiamo aromatizzare il latte aggiungendo la buccia intera del limone e lo stesso si può fare con la buccia d’arancia; per ottenere una crema pasticcera al rum possiamo aggiungere alla fine mezzo bicchierino di rum o una fialetta per non cambiare la densità della crema e così via, come vi ho detto esistono moltissime varianti sulle quali si potrebbe scrivere un libro intero, ma per oggi mi fermo qui 😉 Se vi va provatela e fatemi sapere cosa ne pensate 🙂

Ingredienti:

  • 5 tuorli d’uovo
  • 150 gr. zucchero
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • 400 ml. latte
  • 100 ml. panna
  • 35 gr. amido di mais

Tempi di preparazione:  10 minuti

Tempi di cottura:  5 minuti

Procedimento:

Ricetta Crema Pasticcera
In una terrina mettere i tuorli, lo zucchero ed i semi della bacca di vaniglia
Ricetta Crema Pasticcera
Mettere a scaldare il latte e la panna con il bacello della bacca di vaniglia e portare a sfiorare il bollore
Ricetta Crema Pasticcera
Con un mestolo di legno amalgamare le uova con lo zucchero
Ricetta Crema Pasticcera
Aggiungere l’amido di mais
Ricetta Crema Pasticcera
Versare il latte caldo sopra il composto di uova ed incorporare bene
Ricetta Crema Pasticcera
Rovesciare nuovamente il tutto nella pentola ed accendere il fuoco mescolando continuamente
Ricetta Crema Pasticcera
Quando la crema si addensa è pronta
Ricetta Crema Pasticcera
Rovesciare la crema in un recipiente basso e largo, coprirla con pellicola a contatto e metterla in frigo a raffreddare, una volta fredda si può utilizzare da sola per farcire torte, bignè … può essere gustata come dolce al cucchiaio oppure può essere utilizzata come base per la preparazione di altre creme

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 – All rights reserved

Pan di spagna al cacao e mandorle

Oggi vi lascio la ricetta del pan di spagna al cacao e mandorle che ho utilizzato per preparare la Torta Moka. In verità non avevo mai assaggiato prima la Torta Moka, mi sono incuriosita guardando una puntata di Bake Off Italia e mi sono riproposta di farne una al più presto. La mia idea era quella di preparare un pan di spagna che non fosse quello classico con sole uova zucchero e farina ma fosse un pan di spagna già buono anche per essere mangiato da solo, oltre che alto e soffice, ho quindi elaborato questa ricetta che è servita allo scopo e che mi ha soddisfatta pienamente aggiungendo ai classici ingredienti anche cacao, farina di mandorle e fecola di patate. In ogni caso per preparare un buon pan di spagna il segreto è quello di montare a lungo le uova con lo zucchero in modo da incorporare più aria possibile, stando attenti poi ad incorporare la farina delicatamente in modo da non smontare il composto e vanificare tutto il lavoro fatto in precedenza.

Ingredienti per uno stampo da 24cm. :

  • 6 uova
  • 100 gr. farina 00
  • 100 gr. farina di mandorle
  • 40 gr. fecola di patate
  • 40 gr. cacao
  • 10 gr. lievito
  • 240 gr. zucchero
  • 1 bacca di vaniglia o un cucchiaino di estratto

Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di cottura: 30-35 minuti

Procedimento:

Ricetta pan di spagna al cacao e mandorle
In un contenitore mescolare le farine con il cacao, la fecola ed il lievito
Ricetta pan di spagna al cacao e mandorle
Dividere i tuorli dagli albumi, aggiungere ai tuorli l’essenza di vaniglia e circa 2/3 dello zucchero ed 1/3 rimanente negli albumi
Ricetta pan di spagna al cacao e mandorle
Montare gli albumi a neve ed i tuorli per 5-10 minuti fino a che non saranno chiari e spumosi
Ricetta pan di spagna al cacao e mandorle
Mettere una piccola parte di albumi nei tuorli per ammorbidire
Ricetta pan di spagna al cacao e mandorle
Una volta amalgamati versare i rimanenti albumi ed incorporare delicatamente
Ricetta pan di spagna al cacao e mandorle
Setacciare le polveri ed incorporarle delicatamente in più tempi
Ricetta pan di spagna al cacao e mandorle
Mescolare con una spatola fino a quando il composto non sarà ben amalgamato
Ricetta pan di spagna al cacao e mandorle
Foderare lo stampo con cerchio apribile con la carta forno sul fondo e con burro e farina sulle pareti, versare il composto nello stampo ed infornare in forno caldo a 180 gradi per 30 minuti circa
Ricetta pan di spagna al cacao e mandorle
Prima di estrarre il pan di spagna fare la prova stecchino per verificare la cottura
Ricetta pan di spagna al cacao e mandorle
Attendere che il pan di spagna si raffreddi, estrarlo dallo stampo e tagliarlo in 2 o 3 dischi. Ora il pan di spagna al cacao e mandorle è pronto per essere farcito con crema pasticcera, crema di burro, panna o qualsiasi altra farcia

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2016 – All rights reserved

Pasta frolla

La pasta frolla è uno degli impasti di base in pasticceria e viene preparato con farina, burro, zucchero, uova e aromi, essendo un composto formato da pochi e semplici ingredienti è essenziale che questi siano freschi e di buona qualità per garantire un buon risultato finale.
Preparare la pasta frolla non è difficile ma per evitare contrattempi è utile seguire alcune indicazioni:
– Il burro deve essere utilizzato freddo da frigo, ad una temperatura quindi di circa 4 gradi;
– L’impasto deve essere lavorato il meno possibile, giusto il tempo necessario per amalgamare tutti gli ingredienti, questo sia per evitare che sprigioni il glutine rendendo l’impasto elastico, che per evitare che il burro si scaldi troppo e diventi difficilmente lavorabile;
– Una volta impastati tutti gli ingredienti il panetto va riposto in frigo e lasciato riposare per almeno un’ora; l’impasto va appiattito in modo che possa raffreddarsi più velocemente ed avvolto in pellicola perché non si secchi in superficie.

Non esiste una ricetta unica per preparare la pasta frolla, il mix di ingredienti può variare a seconda dell’uso finale che si deve fare, a seconda cioè che sia destinata a crostate o biscotti, a seconda del ripieno che si vuole abbinare o della friabilità che vuole ottenere. Esistono però delle percentuali fisse che determinano la quantità minima e massima di burro e di zucchero che vengono calcolate sul peso della farina. La quantità di burro può variare da un minimo del 30% nelle frolle comuni e del 50% nelle frolle montate, ad un massimo del 70% nelle frolle comuni e 80% nelle frolle montate. Generalmente il 50% sul peso della farina determina un buon grado di friabilità. Per quanto riguarda lo zucchero generalmente viene calcolato pari al 40% sul peso della farina ma può andare da un minimo del 25% ad un massimo del 60%, non di più perchè altrimenti caramelizza e fa scurire l’impasto. Aumentando la quantità di burro si otterrà una frolla più friabile, aumentando la quantità di zucchero si ottiene una frolla più croccante. Gli ingredienti vanno amalgamati partendo dall’uovo con il burro, schiacciandoli tra le mani fino a farli diventare una crema, per poi unire lo zucchero e la farina – da “Peccati di Gola” di Luca Montersino.

Se la pasta frolla risulta difficile da stendere è possibile stenderla tra 2 fogli di carta da forno. Ultima nota lo zucchero semolato assorbe più liquido rispetto allo zucchero a velo. La pasta frolla può essere cotta “in bianco” cioè senza un ripieno, che verrà aggiunto in seguito, come nel caso della crostata con crema pasticcera. Sarà necessario bucherellare il fondo e mettere un peso sulla pasta per impedire che si gonfi. Nel caso invece di crostate alla marmellata si procederà alla cottura direttamente con la marmellata. La ricetta che vi posto oggi è adatta a preparare crostate ripiene di crema pasticcera.

Ingredienti:

  • 300 gr. farina
  • 120 gr. zucchero
  • 120 gr. burro
  • 1 uovo intero + un tuorlo
  • i semi di 1/2 bacca di vaniglia
  • 1 pizzico di sale

Tempo di preparazione: 10 minuti + 1-2 ore di riposo in frigo

Tempo di cottura: 20-25 minuti

Preparazione:

Ricetta Pasta Frolla
Setacciare la farina sul piano di lavoro, fare un buco al centro ed aggiungere lo zucchero, le uova il burro freddo di frigo e gli aromi a seconda dei casi (vaniglia, buccia di limone, buccia di arancia …)
Ricetta Pasta Frolla
Impastare gli ingredienti partendo dal burro con le uova, schiacciandoli tra le dita per formare una crema. Raccogliere poi man mano la farina tutta intorno aiutandosi con un tarocco
Ricetta Pasta Frolla
Impastare velocemente tutti gli ingredienti fino ad ottenere un panetto compatto
Ricetta Pasta Frolla
Appiattire il panetto, avvolgerlo in pellicola e riporlo in frigorifero a raffreddare per 1-2 ore
Ricetta Pasta Frolla
Riprendere il panetto e reimpastarlo velocemente utilizzando poca farina

 

Ricetta Pasta Frolla
Ecco il vostro panetto di pasta frolla pronto

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2016 – All rights reserved

Bignè – ricetta base

I bignè sono una preparazione di base in cucina, sono un prodotto molto versatile infatti il sapore è neutro quindi si adattano a preparazioni sia dolci che salate. Per la loro realizzazione sono necessarie due cotture, la prima che serve per  fare la pasta bignè, e la seconda per la realizzazione vera e propria dei bignè in forno. Io ho utilizzato questi bignè per preparare il profiterole al tiramisù di Luca Montersino che posterò prossimamente, pertanto mi sembrava logico prepararli seguendo la sua ricetta che è tratta dal libro Peccati di Gola. A seconda del tipo di preparazione che si intende ottenere si possono modulare i grassi con la farina per ottenere un bignè più o meno morbido e più o meno spesso, pertanto queste sono indicazioni di base che vanno poi adattate al risultato finale che vogliamo ottenere. Montersino fornisce una tabella con le varie combinazioni di ingredienti per ottenere un bignè con la pelle grossa ed elastica bisognerà utilizzare la ricetta che contiene più farina rispetto al burro, al contrario usando la ricetta in cui abbiamo più burro rispetto alla farina otterremo un bignè più sottile e friabile, non c’è che l’imbarazzo della scelta 😉

Ingredienti per 40 bignè:

  • 185 gr. acqua
  • 165 gr. burro
  • 175 gr. farina 00
  • 25 gr. latte fresco intero
  • 270 gr. uova
  • un pizzico di sale

Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di cottura: 5 minuti per la pasta bignè, più 17-18 minuti in forno

Procedimento:

 

bignè-Luca-Montersino-ricetta-di-base
Per cuocere i bignè Montersino suggerisce, anziché mettere un foglio di carta forno, di ungere leggermente la teglia del forno con il burro e poi di togliere l’eccesso di grasso con un foglio di carta. In questo modo i bignè si attaccheranno leggermente al forno avendo così più “grip” e potendo gonfiarsi in altezza
bignè-Luca-Montersino-ricetta-di-base
Mettere a bollire in una pentola dal fondo spesso acqua, burro, sale e latte, il latte serve per dare una maggior colorazione al bignè in cottura
bignè-Luca-Montersino-ricetta-di-base
Non appena il burro si sarà sciolto versare tutta in una volta la farina e mescolare con un mestolo di legno
bignè-Luca-Montersino-ricetta-di-base
Lasciar asciugare il composto sul fuoco mescolando fino ad ottenere una massa omogenea
bignè-Luca-Montersino-ricetta-di-base
Trasferire l’impasto in planetaria o in un’altra terrina e cominciare a mescolare con le fruste
bignè-Luca-Montersino-ricetta-di-base
Aggiungere le uova intere una alla volta sempre mescolando
bignè-Luca-Montersino-ricetta-di-base
Far incorporare bene le uova, non aggiungere l’uovo successivo fino a quando il precedente non sarà ben amalgamato
bignè-Luca-Montersino-ricetta-di-base
La pasta bignè deve avere una consistenza simile a quella di una crema, se risulterà troppo densa aggiungere un altro uovo, io ne ho messi 5 in totale
bignè-Luca-Montersino-ricetta-di-base
Trasferire l’impasto in una sacca da pasticcere con la bocchetta liscia e versarla sulla teglia del forno con la bocchetta che tocca la teglia
bignè-Luca-Montersino-ricetta-di-base
Cuocere i bignè a 220 gradi per 17-18 minuti a seconda del forno, fino a doratura
bignè-Luca-Montersino-ricetta-di-base
Farcire i bignè a piacere

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2016 – All rights reserved

Pasta all’uovo

La pasta all’uovo è una ricetta di base della cucina italiana, ed uno dei capisaldi della nostra cucina. Ma per noi italiani la pasta fatta in casa è significa anche festa, soddisfazione e la gioia di condividere con i nostri cari. Prepararla non è difficile e, come tutto, con un po’ di pratica e di manualità diventa un gioco da ragazzi, tanto che a volte si sta meno a farla che ad andare a comprarla fino al negozio, per non parlare del gusto della pasta all’uovo fatta in casa che non ha nulla a che vedere con quella industriale. Vi lascio qualche mia piccola considerazione che magari vi può tornare utile. E’ preferibile tirare la sfoglia sottile perché poi in cottura si gonfia, così riuscirete a gustarla meglio. Se non avete la macchina della pasta potete anche tirarla con il mattarello, è indispensabile il tempo di riposo, il lavoro è un po’ più faticoso e difficilmente si arriva ad ottenere la pasta fina come ad averla tirata con la macchina, si otterrà comunque un buon risultato. Le massaie emiliane dicono che la pasta è pronta quando si vede in trasparenza attraverso la pasta 🙂 Per ottenere le tagliatelle bisogna ripiegare la pasta e tagliarla a fettine dello spessore desiderato. Volendo modificare le dosi le proporzioni sono di un uovo ogni 100 grammi di farina per persona, ma questo dipende anche da quanto mangiate 😉

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 uova
  • 400 gr. farina 00

Tempo di preparazione: 30 minuti + 30 minuti di riposo

Pasta-all'uovo

Pasta-all'uovo
Setacciare la farina sul piano di lavoro, fare un buco al centro e rompere le uova
Pasta-all'uovo
Sbattere un po’ le uova con la forchetta ed iniziare a raccogliere la farina dai lati formando un composto denso, a questo punto lavorate l’impasto con le mani
Pasta-all'uovo
Impastare fino ad ottenere un panetto omogeneo, aiutandosi eventualmente con il tarocco per raccogliere ed incorporare le briciole
Pasta-all'uovo
Lasciar riposare il panetto coperto da pellicola per mezz’ora in modo che la pasta si rilassi
Pasta-all'uovo
Tagliare l’impasto in sei pezzi e farli passare attraverso i rulli dallo spessore più grosso a quello più fino

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2016 – All rights reserved

Pizza ricetta base per l’impasto

La pizza è uno dei grandi classici della cucina italiana, forse è il piatto italiano più esportato e copiato in tutto il mondo, non c’è infatti paese del mondo in cui si vada e non si trovi una pizzeria. Di origine napoletana la pizza nasce come torta dolce, i primi scritti in cui compare risalgono a prima dell’anno 1000, ma è solo a partire dagli inizi del XIX secolo che la pizza si trasforma diventando più simile a quella che conosciamo ora. La pizza è un impasto di base formato da ingredienti semplici, quali farina, acqua, sale e lievito, negli ultimi decenni si sono moltiplicate le versioni, preparate con diversi tipi di farine e diversi tipi di impasti, anche per venire incontro a disturbi alimentari sempre crescenti ed alle nuove tendenze alimentari. Trovare una ricetta di base valida per preparare la pizza in casa in realtà non è così semplice, ci sono così tante ricette e non sempre tutte funzionano o si adattano alle nostre esigenze ed ai nostri gusti. Vi propongo la mia, quella che ho trovato più valida come gusto e consistenza, dopo aver sbagliato più volte. Non è di certo la ricetta della vera pizza napoletana, ma funziona sempre e così mi sento di consigliarvela. Se non avete ancora una vostra ricetta per la pizza da preparare in casa provate con questa e fatemi sapere 🙂 Buona giornata.

Ingredienti per la teglia del forno (33,5×32)

  • 150 gr. farina 00
  • 150 gr. farina 0
  • 150 gr. farina manitoba
  • 10 gr. lievito di birra
  • 9 gr. sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 270 gr. acqua
  • 3 cucchiai di olio (27 gr.)

Tempo di preparazione: 30 minuti (più 1 ora e mezza di lievitazione)

Procedimento:

pizza-ricetta-base-impasto
In un contenitore capiente o nella tazza della planetaria mettere le farine setacciate ed aggiungere il lievito di birra sbriciolato e lo zucchero
pizza-ricetta-base-impasto
Mescolare insieme l’acqua, il sale e l’olio
pizza-ricetta-base-impasto
Unirli un po’ alla volta alle farine ed iniziare ad impastare cercando di far assorbire man mano tutti i liquidi, versandoli un po’ alla volta
pizza-ricetta-base-impasto
Impastare fino ad ottenere un panetto liscio, omogeneo e non appiccicoso
pizza-ricetta-base-impasto
Mettere l’impasto in una ciotola infarinata, coprire con pellicola e lasciar lievitare in un luogo tiepido per 1 ora e 30
pizza-ricetta-base-impasto
L’impasto deve raddoppiare di volume
pizza-ricetta-base-impasto
Ungere la teglia del forno con un velo di olio, stendere la pizza sulla spianatoia con le mani delicatamente o con il mattarello ed adagiarla sulla teglia, aggiungere 400 gr. di passata di pomodoro condita con sale e poco olio e cuocere in forno a 180 gradi per circa 20 minuti. Aggiungere 400 grammi di mozzarella tagliata a dadini e lasciarla ancora 5 minuti in forno perché si sciolga e avrete un’ottima pizza margherita.

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2016 – All rights reserved

Besciamella

Buongiorno amici, oggi vi mostrerò come si prepara la besciamella. La besciamella è una delle ricette di base in cucina, preparata con pochi e semplici ingredienti quali latte, farina e burro, accompagna e lega molti cibi, primo tra tutti, le lasagne al forno, ma può essere usata anche per altre preparazioni, io ad esempio l’ho usata di recente per preparare la pasta ai 4 formaggi per sciogliere e far legare i formaggi. Preparare la besciamella in casa è molto facile e veloce, tanto che non vale veramente la pena di acquistarla pronta, bastano pochi gesti per ottenere una besciamella ricca e gustosa, seguite la mia ricetta per preparare una besciamella liscia e senza grumi. Di recente ho saputo che qualcuno la prepara anche al microonde, io per ora mi sono sempre affidata al metodo tradizionale, ma siccome la cosa mi ha incuriosita ed amo sperimentare penso che presto proverò a prepararla anche così. Vi lascio alla ricetta e vi auguro buona giornata 😉

Ingredienti:

  • 1 litro di latte intero
  • 100 gr. farina 00
  • 100 gr. burro
  • sale
  • noce moscata

Tempo di preparazione: 5 minuti

Tempo di cottura: 10 minuti

Procedimento:

besciamella-caramello-salato
In una casseruola far sciogliere il burro
besciamella-caramello-salato
Aggiungere la farina e far cuocere un paio di minuti
besciamella-caramello-salato
Aggiungere il latte un po’ alla volta rimestando velocemente con una frusta in modo da sciogliere gli eventuali grumi, aggiungere sale e noce moscata
besciamella-caramello-salato
Portare a bollore sempre rimestando e lasciar cuocere ancora un paio di minuti
besciamella-caramello-salato
La besciamella può essere usata ora per le vostre preparazioni

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2016 – All rights reserved

Crepes ricetta base (dolci e salate)

Le crepes in francese, crespelle in italiano, sono delle cialde sottili formate da un impasto preparato con pochi e semplici ingredienti quali uova, latte e farina e cotte su un testo o in una pentola antiaderente. La preparazione è neutra quindi si presta ad essere farcita con ripieni sia dolci che salati, per questo le crepes sono una preparazione di base molto versatile. La farcitura più comune e sicuramente più golosa per le crepes dolci è quella con la Nutella, ma sono molto buone anche con marmellata, frutta, creme, gelato … mentre se volete una crepes salata potete farcirla con funghi e ricotta, verdure, prosciutto e formaggio e chi più ne ha più ne metta. Le crepes sono diffuse in tutta Europa, mentre negli Stati Uniti esiste una preparazione simile che ormai è molto conosciuta anche in Europa, si tratta dei pancake, più spessi e generalmente più piccoli.

Ho notato che avete gradito molto la ricetta delle scaloppine ai funghi che ho pubblicato la scorsa settimana, questo mi fa molto piacere, è gratificante rendersi conto che gli altri apprezzino quello che fai e che lo reputino un buon lavoro. A questo proposito volevo dirvi che mi farebbe molto piacere sapere cosa ne pensate, mi farebbe molto piacere leggervi e poter scambiare delle impressioni con voi, sarebbe bello creare un contatto, diventare amici, anche se virtuali. Vi invito quindi, se ne avete voglia, di lasciare un commento, sarò felice di leggervi e di scambiare una opinione con voi 🙂

Ingredienti per 16 crepes da 22 cm di diametro :     (il numero è indicativo, dipende da quanto spesse le fate)

  • 3 uova
  • 200 gr. farina
  • 500 ml. latte
  • 40 gr. burro
  • 1 pizzico di sale

Tempo di preparazione: 10 minuti

Tempo di cottura: 30 minuti

Procedimento:

crepes-dolci-e-salate-ricetta-base
Far sciogliere il burro a bagnomaria e mettere da parte. In una terrina capiente sbattere con una frusta le uova intere
crepes-dolci-e-salate-ricetta-base
Aggiungere il latte e mescolare gli ingredienti
crepes-dolci-e-salate-ricetta-base
Aggiungere la farina ed il sale ed amalgamare fino ad ottenere un composto senza grumi
crepes-dolci-e-salate-ricetta-base
Aggiungere il burro fuso intiepidito, questo servirà a ungere la pentola e a non far attaccare le crepes, ed amalgamare bene
crepes-dolci-e-salate-ricetta-base
Coprire il composto con pellicola e far riposare in frigorifero per almeno mezz’ora
crepes-dolci-e-salate-ricetta-base
Riprendere l’impasto, scaldare sul fuoco una pentola antiaderente e versare mezzo mestolo da brodo di composto
crepes-dolci-e-salate-ricetta-base
Staccare le crepes iniziando dai bordi con un cucchiaio di legno e poi scuotendo la pentola, girarle e farle colorare leggermente anche sull’altro lato
crepes-dolci-e-salate-ricetta-base
Disponete le vostre crepes in pila su un piatto, possono essere utilizzate subito o messe in frigo coperte da pellicola per essere farcite il giorno successivo

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015 – All rights reserved