Panini napoletani

Quando ho visto per la prima volta i Panini napoletani sono rimasta entusiasta nel vedere questi morbidi bocconcini ripieni, non ero molto pratica di lievitati salati e la cosa mi ha dato lo stimolo a prepararli subito, poi però, siccome mio marito non era rimasto particolarmente entusiasta del gusto degli affettati dentro nella pane cotto non li ho più preparati, lui è più familiare con i sapori austriaci, che sono tutta un’altra cosa. Li ho rifatti quest’anno come alternativa alle solite cose in occasione della Pasquetta. Devo dire che io li adoro, soprattutto quando sono ancora tiepidi ne mangerei uno dietro l’altro. I Panini napoletani sono uno dei più tipici Street food del capoluogo campano, una ricetta della tradizione preparata con ingredienti semplici, un impasto di pane arricchito con sale, pepe e strutto che nelle ricette moderne viene sostituito con l’olio, farcito con salumi e formaggi, arrotolato su se stesso e tagliato a pezzetti, al nord non abbiamo questa tradizione ma io adoro spaziare tra le ricette tipiche della nostra bella Italia.

Ingredienti:

  • 125 ml acqua
  • 125 ml. latte
  • 450 gr. farina 00
  • 40 gr. strutto
  • 15 gr. lievito di birra
  • sale, pepe
  • 100 gr. prosciutto cotto
  • 100 gr. salame
  • 100 gr. provola
  • 30 gr. parmigiano
  • 1 tuorlo sbattuto

Tempi di preparazione: 30 minuti (più 3 ore di lievitazione)

Tempi di cottura: 30 minuti

Procedimento:

Ricetta panini napoletani
Nella tazza della planetaria mettere la dose di acqua ed unire il latte tiepido, sbriciolare il lievito e mescolare con una spatolina
Ricetta panini napoletani
Unire una parte della farina e mescolare in modo da ottenere un impasto denso, aggiungere poi lo strutto ed amalgamare
Ricetta panini napoletani
Aggiungere ora il resto della farina, sala pepe ed impastare per 5 minuti con il gancio
Ricetta panini napoletani
Quando l’impasto si sarà ben incordato staccarlo dal gancio e formare una palla
Ricetta panini napoletani
Ungere la tazza della planetaria, rimettere dentro l’impasto, ungerlo con un po’ di olio, coprire con pellicola e mettere a lievitare in forno spento con la luce accesa per 2 ore
Ricetta panini napoletani
Dopo 2 ore l’impasto dovrebbe essere più che raddoppiato di volume, rovesciarlo sulla spianatoia e stenderlo in un rettangolo
Ricetta panini napoletani
Tagliare a cubetti i salumi ed il formaggio e farcire l’impasto, spolverare con il formaggio grattugiato mantenendo liberi i bordi
Ricetta panini napoletani
Arrotolarlo su se stesso dal lato lungo mantenendo la chiusura verso il basso
Ricetta panini napoletani
Tagliare il rotolo a metà e poi ancora a metà ed in 2 le 2 metà in modo da ottenere 8 panini
Ricetta panini napoletani
Disporre i panini sulla teglia del forno sopra un foglio di carta forno e mettere a lievitare per 1 ora
Ricetta panini napoletani
Spennellare con l’uovo sbattuto, cuocere in forno caldo a 180 gradi per 30 minuti
Ricetta panini napoletani
Sfornare i panini e lasciarli intiepidire per qualche minuto
Ricetta panini napoletani
Gustare i panini caldi, tiepidi o anche freddi
Ricetta panini napoletani
I panini si manterranno tiepidi all’interno a lungo

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2017 – All rights reserved

Mozzarella in carrozza

La MOZZARELLA IN CARROZZA è un piatto regionale tipico della cucina campana. Un antipasto o finger food composto da fettine di mozzarelle racchiuse tra 2 fette di pancarrè che vengono impanate e fritte, un piatto semplice che si prepara in pochi minuti e davvero molto gustoso, non certo una ricetta leggera ma decisamente golosa. A volte lo preparano anche alla mensa del lavoro e lo presentano come secondo piatto, ha un aspetto così invitante che non riesco a dire di no, le signore che servono i pasti, mi conoscono, sanno che sono golosa e mi capiscono a colpo d’occhio, quando guardo un piatto mi guardano e me lo preparano ancor prima che lo chieda. Ormai mi conoscono, sanno che sono sempre affamata e soprattutto a quell’ora mi mangerei tutto il buffet. Per aumentare il sapore ho aggiunto alla mozzarella delle alici tagliate in pezzetti che ne arricchiscono il gusto.

Ingredienti:

  • 12 fette di pan carrè
  • 250 gr. bocconcini di mozzarella
  • 2 uova
  • 3 filetti di acciughe
  • 1/2 bicchiere di latte
  • farina
  • pangrattato
  • sale, pepe
  • olio di semi di arachidi

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 15 minuti

Procedimento:

Ricetta Mozzarella in Carrozza
Con un coltello affilato rifilare tutti i bordi del pancarrè

Ricetta Mozzarella in Carrozza

Ricetta Mozzarella in Carrozza
Sgocciolare i filetti di acciughe e togliere le lische
Ricetta Mozzarella in Carrozza
Tagliarli in piccoli pezzi
Ricetta Mozzarella in Carrozza
Asciugare le mozzarelline e tagliarle a fette sottili
Ricetta Mozzarella in Carrozza
Disporre sulla fetta di pancarrè le fettine di mozzarella e qualche pezzettino di filetto di acciuga
Ricetta Mozzarella in Carrozza
Sovrapporre un’altra fetta di pancarrè a panino
Ricetta Mozzarella in Carrozza
In un piatto rompere 2 uova, aggiungere sale e pepe e sbattere con una forchetta
Ricetta Mozzarella in Carrozza
Aggiungere il latte ed amalgamare
Ricetta Mozzarella in Carrozza
Preparare per la panatura un piatto con la farina uno con l’uovo ed uno con il pangrattato
Ricetta Mozzarella in Carrozza
Passare ogni panino prima nella farina, poi nell’uovo ed infine nel pangrattato
 Ricetta Mozzarella in Carrozza
Scaldare abbondante olio di semi a 170 gradi. Quando l’olio è in temperatura mettere a cuocere le fette di pane con la mozzarella
Ricetta Mozzarella in Carrozza
Rigirare e cuocere fino a doratura
Ricetta Mozzarella in Carrozza
Con una schiumarola sollevare la mozzarella in carrozza e metterla a sgocciolare su un foglio di carta assorbente
Ricetta Mozzarella in Carrozza
Servire la mozzarella in carrozza calda e filante

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2016 – All rights reserved

Zucchine alla scapece

Escabeche (o scapece) è una tecnica utilizzata in cucina per la marinatura degli alimenti, si tratta di un procedimento di conservazione di un prodotto sotto aceto, questo tipo di procedimento è di origine araba ma è stato rielaborato dalla tradizione culinaria spagnola. La marinatura degli alimenti trova largo uso in diverse regioni d’Italia, in Puglia, Liguria, Molise, Sicilia, Sardegna e Abruzzo viene utilizzata principalmente per la marinatura di vari tipi di pesce. Ma la stessa tecnica viene utilizzata anche in diversi paesi del sud America per la marinatura delle carni. Le zucchine alla scapece sono un piatto tipico della cucina Campana ed in particolare Napoletana, consiste nella frittura delle zucchine tagliate a rondelle in olio di semi e poi scolate e fatte marinare con aglio, menta e aceto. Ho scoperte da qualche anno questa ricetta e d’estate, quando si può friggere con la porta aperta, almeno un paio di volte la preparo. Le zucchine alla scapece sono un contorno delizioso e dal sapore particolare che vanno gustate fredde e si apprezzano particolarmente dopo essere state lasciate riposare almeno un paio d’ore, sono molto buone se accompagnate con una mozzarella di buona qualità, meglio se di bufala, o con dei crostini di pane, ma sono anche molto gustose come contorno o come antipasto.

Ingredienti per 4 persone:

  • 3 zucchine, 500 gr. circa
  • 40 ml. aceto di mele
  • 1 grosso spicchio di aglio
  • 10 foglie di menta
  • sale
  • olio EVO per friggere

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 20 minuti

Procedimento:

Ricetta zucchine alla scapece
Preparare la marinatura unendo l’aglio tagliato a spicchi con l’aceto, il sale e le foglie di menta spezzettate
Ricetta zucchine alla scapece
Lavare spuntare, tagliare le zucchine a fettine fini e friggerle in abbondante olio extravergine di oliva
Ricetta zucchine alla scapece
Cuocere le zucchine fino a doratura rigirandole
Ricetta zucchine alla scapece
Sollevare le zucchine con un mestolo forato, sgocciolarle dall’olio e disporle in una pirofila
Ricetta zucchine alla scapece
Aggiungere alla marinatura preparata in precedenza 60 ml. di olio di frittura delle zucchine, è poco più di 1/4 di bicchiere da tavola
Ricetta zucchine alla scapece
Versare la marinatura sopra le zucchine, mescolare delicatamente, una volta fredde coprire con pellicola e lasciar riposare almeno un paio d’ore
Ricetta zucchine alla scapece
Servire le zucchine come contorno, accompagnate con della mozzarella di bufala fresca o sui crostini di pane

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2016 – All rights reserved

Insalata caprese

L’insalata caprese è l’antipasto o secondo piatto che desidero proporre nella rubrica dedicata agli amici single, o comunque per quelle persone un po’ meno esperte di cucina, che magari vivono da sole e che tante volte vorrebbero prepararsi qualcosa di diverso ma non sanno bene da che parte cominciare. Questo piatto lo preparo per Eugenio, il mio “muso ispiratore” per questa nuova rubrica, perché proprio lui mi ha chiesto come si preparava 🙂 , niente di più semplice, inoltre adesso ci stiamo avvicinando a grandi passi alla stagione estiva, nonostante gli intermezzi freddi e piovosi, quindi qualcosa di fresco e leggero ci sta giusto bene, tanto per compensare un po’ con i wurstel farciti che avevo pubblicato la scorsa settimana. L’insalata caprese originaria di Capri in Campania, è composta essenzialmente da pomodoro e mozzarella, quindi se riusciamo a trovare un pomodoro bello maturo, va bene uno qualunque, che sia ramato, ciliegino, piccadilly o quant’altro, basta che sia maturo e saporito, una mozzarella fiordilatte fresca e di buona qualità e ad unirli con un buon olio extravergine di oliva siamo a cavallo 🙂

Ingredienti:

  • 125 gr. mozzarella fior di latte
  • mezzo pomodoro grande o 2-3 di quelli piccoli
  • 2 foglie di basilico
  • origano
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine di oliva

Tempo di preparazione: 10 minuti

Tempo di cottura: /

Procedimento:

insalata-caprese
Una volta tolto la mozzarella dalla confezione, asciugarla dall’acqua in eccesso stringendola tra qualche foglio di carta assorbente

insalata-caprese

insalata-caprese
Lavare ed asciugare il pomodoro ed il basilico
insalata-caprese
Tagliare a fette la mozzarella ed il pomodoro
insalata-caprese
Disporre su un piatto le fette di pomodoro e quelle di mozzarella alternandole. Aggiungere sale, pepe, origano ed il basilizo sminuzzato con le dita. Condire con un filo d’olio extravergine di oliva, ed ecco pronta la vostra insalata caprese

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2016 – All rights reserved

Scarole in padella

Le scarole in padella sono in contorno light che ho scoperto da pochi anni. Non avevo mai pensato alla possibilità di preparare questa verdura cotta, poi un giorno sono entrata in un gruppo di acquisto di frutta e verdura biologica e parlando con questa mia amica che mi ha introdotta nel gruppo, una mangiatrice seriale di verdura 🙂  mi ha raccontato che lei cucina spesso le scarole in questo modo e mi ha dato la ricetta, allora ho deciso di provare anche io. Sia io che mio marito le abbiamo trovate molto gustose, i bambini a dire il vero non è che le gradiscano troppo, allora le faccio di tanto in tanto, come alternativa, soprattutto durante l’inverno. Le scarole insaporite con acciughe capperi e olive sono un contorno a mio parare molto gustoso.

Ingredienti:

  • un cespo di indivia scarola
  • qualche oliva
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 filetto di acciuga
  • 1 peperoncino rosso
  • sale, pepe, olio

Tempo di preparazione: 10 minuti

Tempo di cottura: 10 minuti

Procedimento:

scarole-in-padella
Lavare la scarola e strizzarla per eliminare l’acqua in eccesso
scarole-in-padella
Cuocere le foglie di scarola in un’ampia pentola per una decina di minuti
scarole-in-padella
Lavare i capperi per eliminare il sale. Tagliare al coltello le olive i capperi ed il peperoncino
scarole-in-padella
In una pentola capiente mettere l’olio, l’aglio ed il filetto di acciuga
scarole-in-padella
Far sciogliere l’acciuga e rosolare l’aglio
scarole-in-padella
Aggiungere capperi olive e peperoncino
scarole-in-padella
Aggiungere la scarola, sale e pepe e lasciar insaporire
scarole-in-padella
Cuocere per qualche minuto per far asciugare l’acqua in eccesso
scarole-in-padella
Servire le scarole in padella calde

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2016 – All rights reserved