Focaccia in padella

Indecisioni dell’ultimo minuto? Non sapete cosa preparare per cena? Ecco la ricetta che fa per voi, la focaccia in padella, una focaccia ripiena che non deve lievitare e si prepara in un attimo, si farcisce con quello che avanza nel frigo e si cucina velocemente in padella appunto. Questa ricetta spopolava sul web un po’ di tempo fa e tutti impazzivano, è una di quelle ricette che, come le mode, ha i suoi momenti di gloria e poi piano piano si dissolve e non se ne sente più parlare, ma a volte ritornano 🙂 L’ho ritrovata di recente quando sono stata invitata a partecipare ad un contest di cucina. Il tema del contest è riprodurre, più o meno fedelmente, una ricetta tratta dal blog Ricettedacoinquiline, che ha indetto il contest per festeggiare il suo secondo anniversario. Visto che credo di essere l’unica a non averla ancora fatta ho deciso di provarla e devo dire che non ha deluso le aspettative e ha dato un perché a tutto quel tam tam sul web al suo riguardo. Per quanto riguarda l’impasto mi sono attenuta fedelmente alla ricetta, mentre per il ripieno ho un po’ divagato …  😉 Tanti auguri allora per il vostro anniversario coinquiline 🙂 e … complimenti per la focaccia!

Ingredienti:

  • 200gr. farina 00
  • 100 gr. acqua
  • 4 cucchiai di olio evo
  • una presa di sale
  • 1/2 cucchiaino di lievito istantaneo per salati
  • 200 gr. provola
  • 120 gr. tonno sott’olio
  • pepe
  • timo

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 5-10 minuti

Procedimento:

focaccia-in-padella
In una ciotola capiente disporre farina, acqua, sale, lievito ed olio e mescolare
focaccia-in-padella
Trasferire l’impasto in una spianatoia e lavorare fino ad ottenere un panetto sodo e lasciar riposare qualche minuto
focaccia-in-padella
Ora potete dedicarvi al ripieno, tagliare la provola a dadini, sminuzzare il tonno e lavare il timo
focaccia-in-padella
Dividere il panetto i 2 e stendere entrambe le metà a forma tonda con un mattarello
focaccia-in-padella
Disporvi sopra il ripieno lasciando liberi i bordi, aggiungere il pepe
focaccia-in-padella
Richiudere sovrapponendo l’altra metà e sigillare i bordi con una forchetta
focaccia-in-padella
In una pentola antiaderente versare un filo d’olio e mettere a cuocere la focaccia per circa 5 minuti, dopo di chè girarla, se siete avventurosi facendola saltare (io l’ho fatto e mi è andata liscia 🙂 oppure appoggiando un piatto sulla pentola e girando la pentola
focaccia-in-padella
Servire la focaccia in padella immediatamente

Con questa ricetta partecipo al #1 contest di #Ricettedacoinquiline

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015-2016 – All rights reserved

Krampus di pane

Conoscete i Krampur? Se non abitate nell’estremo Nord Est dell’Italia probabilmente no. I Krampus sono dei diavoli, rudi e solitari, che vivono tutto l’anno nascosti nel bosco, senza farsi vedere da nessuno. Il 5 dicembre, giorno della festa di San Nicolò, scendono a valle per accompagnare San Nicolò nella sua visita in paese. I Krampus entrano in paese agitando i loro campanacci  facendo versi paurosi per spaventare la gente, e facendo molto rumore. Due ali di folla attendono San Nicolò che arriva dopo il tramonto, trainato da una slitta o su di un carro, in un paesaggio molto spesso innevato che rende la festa ancora più suggestiva. Per le strade vengono diffuse musiche tenebrose ad alto volume ed i Krampus avanzando in un corteo chiassoso e disordinato, facendo dispetti agli spettatori, dando piccole vergate sulle gambe e spintoni. Quando incontrano ragazzi e adolescenti che li provocano, i diavoli chiedono loro se sono stati buoni, e gli chiedono di mettersi in ginocchio e di recitare la preghiera, a volte rincorrendoli per le vie del paese. San Nicolò intanto si intrattiene con i più piccini, mostrandogli la sua folta barba e chiedendogli se sono stati buoni; in questo caso dona loro dolcetti ed il classico Krampus di pane, altrimenti li rimprovera amorevolmente e da loro il carbone. Nel frattempo i Krampus imperversano tra la folla, rendendo unico lo spettacolo. Da queste parti la sfilate dei Krampus è un evento molto atteso, a volte si vedono anche dei piccoli Krampus, bambini con la maschera da diavolo e vestiti di pelliccia che sfilano assieme ai grandi. Un’ansia di attesa mista al timore e curiosità, pervade tutti coloro che da giorni aspettano questo evento. Il paese più suggestivo e caratteristico dove assistere a questo spettacolo è Tarvisio (UD), in quanto si radunano molti gruppi di Krampus provenienti anche dall’Austria, ma anche lo spettacolo di Pontebba (UD) è molto bello. Nei giorni precedenti la festa, i Krampus di pane vengono venduti in tutti i panifici della zona. Mia cognata che è di Malborghetto li compra ogni anno per i miei figli. Quest’anno ho voluto provare a realizzarli da me, ho cercato e ho trovato la ricetta su un sito austriaco http://www.ichkoche.at mi sono tradotta la ricetta ed ho cercato di interpretarla dove non capivo … non è andata male. Se vi va date un’occhiata e fatemi sapere cosa ne pensate 🙂

Ingredienti per 2 pezzi:

  • 150 gr. di farina 00
  • 70 ml. latte
  • 5 gr. lievito di birra
  • 30 gr. burro
  • 30 gr. zucchero
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 1 bustina di zucchero vanigliato
  • 1 pizzico di sale
  • la buccia grattugiata di 1/2 limone

Per la decorazione:

  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di latte
  • Uvetta
  • Zucchero in granella e semi di papavero per cospargere.
  • nastro da pacchi (per la lingua)

Tempo di preparazione: 30 minuti (più 1,30 ora di lievitazione)

Tempo di cottura: 15 minuti

Procedimento:

Preparare un lievitino versando in una ciotola 2 cucchiai di farina, il latte ed il lievito di birra
Preparare un lievitino versando in una ciotola il latte tiepido, 2 cucchiai di farina (tolti dal totale) ed il lievito di birra
Mescolare bene in modo da far sciogliere il lievito e lasciar lievitare per 30 minuti in un luogo tiepido
Mescolare bene in modo da far sciogliere il lievito e lasciar lievitare per 30 minuti in un luogo tiepido
Nel frattempo far sciogliere il burro e mescolarlo con il tuorlo, lo zucchero, la vanillina, il sale e la scorza grattugiata del limone
Nel frattempo far sciogliere il burro e mescolarlo con il tuorlo, lo zucchero, la vanillina, il sale e la scorza grattugiata del limone

20151123_121626a

In una ciotola più capiente mettere la farina e mescolarla con la miscela di uovo, burro e zucchero ed il lievitino
In una ciotola più capiente mettere la farina rimanente, mescolarla con la miscela di uovo, burro e zucchero e con il lievitino
Lavorare l'impasto 5-10 minuti, riporlo in nella ciotola infarinata e farlo lievitare in luogo tiepido (nel forno spento ma con la luce accesa) per 30 minuti
Lavorare l’impasto 5-10 minuti, riporlo in nella ciotola infarinata e farlo lievitare in luogo tiepido (nel forno spento ma con la luce accesa per esempio) per 30 minuti o fino al raddoppio
Riprendere l'impasto e dividerlo in 2 parti uguali
Una volta lievitato, riprendere l’impasto e dividerlo in 2 parti uguali
Da ognuno dei pezzi ricavati togliere una noce che formerà la testa con le corna
Da ognuno dei pezzi ricavati togliere una noce e formare la testa triangolare con le corna, arrotolando le sporgenze a punta
Dividere in 2 ognuno dei pezzi grandi e con ognuno formare dei cordoni lunghi circa 40 cm.
Dividere in 2 ognuno dei pezzi grandi e con ognuno formare dei cordoni lunghi circa 40 cm.
Piegare la parte superiore che formerà le braccia e allargare la parte inferiore che formerà le gambe e i piedi
Piegare la parte superiore che formerà le braccia e allargare la parte inferiore che formerà le gambe e i piedi
Arrotolare il corpo 3 volte e poi schiacciarlo con le dita, arrotolare le braccia e sistemarle a livello della cintura e attaccare la testa
Arrotolare il corpo 3 volte e poi schiacciarlo con le dita, arrotolare le braccia e sistemarle dietro la schiena a livello della cintura e attaccare la testa schiacciandola sul collo
Disporre l'uvetta a formare gli occhi, i bottoni e la cintura
Disporre l’uvetta a formare gli occhi, i bottoni e la cintura
Battere l'uovo con il latte e spennellare i Krampus
Battere l’uovo con il latte, spennellare i Krampus e far lievitare 30 minuti in luogo tiepido
Spolverare il corpo con la granella di zucchero, i piedi con i semi di papavero ed inserire
Spolverare il corpo con la granella di zucchero, i piedi con i semi di papavero ed inserire la lingua spingendola con un granello di zucchero
Infornare in forno caldo a 180° per 15 minuti
Infornare in forno caldo a 180° per 15 minuti
Krampus-di-pane
Ecco il vostro Krampus
Pronto da regalare!
Pronto da regalare!
Ed ecco una immagine della sfilata di San Nicolò con i Krampus
Ed ecco una immagine della sfilata di San Nicolò con i Krampus

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015 – All rights reserved

Pane di zucca con uvetta

Il Pane di zucca con uvetta o pane di zucca, è un pane salato ma tendente al dolce grazie al sapore della zucca e all’uvetta, la mollica è compatta ma morbida ed ha una bella crosticina croccante e dorata. Da un po’ di tempo mi frullava per la testa di prepararlo ma le ricette che trovavo su internet non mi convincevano, allora ho chiesto qualche dritta al mio panettiere e ho fatto una prova, ho apportato qualche modifica e al secondo tentativo ho ottenuto il risultato desiderato, un pane veramente buono che mi ha riempita di orgoglio, proprio come lo volevo e come quello che si acquista nei migliori panifici. Il Pane di zucca e uvetta è buono da solo o per un panino sia dolce che salato, è un pane tipico che si può gustare nei dintorni di Gemona in questo periodo, a Venzone  infatti, durante l’ultimo fine settimana di ottobre si svolge la Festa della Zucca. Durante questa festa, dame e cavalieri sfilano in costume Medievale per le vie del paese accompagnati da una banda di suonatori con i tamburi e dagli sbandieratori. Il paese è tutto vestito a festa, le zucche sono appese ovunque e al calar della sera si accendono le lanterne, una atmosfera davvero suggestiva. Su lunghi tavoli vengono adagiate le zucche, di ogni forma e dimensione, dalla più pesante, che può arrivare anche a 250 chili, alla più leggera dal peso di pochi grammi. Durante questa festa si possono gustare ogni sorta di prelibatezze preparate con la zucca, dai gnocchi, ai grissini, alle torte e crostate fino al pane di zucca. Questo perché Venzone, come vuole la leggenda, è il paese della zucca.  Venzone è un borgo medievale circondato dalle mura e da un fossato, al centro del paese si trova il duomo di Sant’Andrea Apostolo, il tutto ricostruito dopo il terremoto che ha colpito il Friuli nel 1976, pietra su pietra, questo è il nostro orgoglio <3.

Per impastare io ho utilizzato la planetaria, si può impastare anche a mano per lo stesso tempo facendo assorbire piano piano tutta l’acqua, fino ad ottenere un impasto liscio, morbido e non appiccicoso. Spero che la storiella vi sia piaciuta 🙂 , e spero di avervi incuriositi ;). Vi lascio alla ricetta e vi auguro buona giornata.

Ingredienti per 4 panini:

  • 400 gr. farina 0
  • 240 gr. zucca
  • 6 gr. sale
  • 10 gr. lievito di birra
  • 80 gr. di acqua tiepida
  • 80 gr. uvetta
  • latte per spennellare

Tempi di preparazione: 40 minuti (più 1 ora e 40 di lievitazione)

Tempo di cottura: 30 minuti

Tagliare la zucca, privarla dei semi e della scorza, tagliarla in piccoli pezzi
Tagliare la zucca, privarla dei semi e della scorza, tagliarla in piccoli pezzi
Lessare la zucca nella pentola a pressione in un bicchiere di acqua per 20 minuti
Lessare la zucca nella pentola a pressione in un bicchiere di acqua per agevolarne la cottura, per 20 minuti
Lasciarla raffreddare
La zucca deve essere sfatta. Lasciarla raffreddare
Schiacciare bene la zucca con una forchette
Schiacciare bene la zucca con una forchette
Nel recipiente della planetaria setacciare la farina, fare un buco al centro e aggiungere il lievito sbriciolato ed il sale
Nel recipiente della planetaria setacciare la farina, fare un buco al centro e aggiungere il lievito sbriciolato ed il sale
Aggiungere la zucca, inserire la foglia e azionare la planetaria
Aggiungere la zucca, inserire la foglia e azionare la planetaria
Aggiungere un po' alla volta l'acqua tiepida, lasciando assorbire. Quando il composto si è ben amalgamato togliere la foglia e mettere il gancio
Aggiungere un po’ alla volta l’acqua tiepida, lasciando assorbire. Quando il composto si è ben amalgamato togliere la foglia e mettere il gancio
Far lavorare la macchina per una decina di minuti, fino a quando l'impasto ha assorbito bene l'acqua e incorda
Far lavorare la macchina per una decina di minuti, fino a quando l’impasto ha assorbito bene l’acqua e incorda
Mettere l'impasto sul piano di lavoro, allargarlo con le mani ed inserire delicatamente l'uvetta
Mettere l’impasto sul piano di lavoro, allargarlo con le mani ed inserire delicatamente l’uvetta
Richiudere e dare una forma sferica, infarinare leggermente il vaso della planetaria e rimetterci l'impasto per la lievitaione
Richiudere e dare una forma sferica, infarinare leggermente il vaso della planetaria e rimetterci l’impasto per la lievitazione
Coprire il recipiente con la pellicola e mettere a lievitare in forno spento ma con la luce accesa fino al raddoppio, ci vorrà all'incirca un'ora
Coprire il recipiente con la pellicola e mettere a lievitare in forno spento ma con la luce accesa fino al raddoppio, ci vorrà all’incirca un’ora
Una volta lievitato estrarre dal forno, porre sul piano di lavoro e dividere l'impasto lievitato in 4
Una volta lievitato estrarre dal forno, porre sul piano di lavoro e dividere l’impasto lievitato in 4
Con ogni quarto ricavare una palla allungando l'impasto portando gli angoli verso il fondo
Con ogni quarto ricavare una palla allungando l’impasto portando gli angoli verso il fondo per formare dei panini
Disporre i 4 panini sulla teglia del forno ricoperta di carta forno, fare un taglio a croce e spennellare con latte tiepido
Disporre i 4 panini sulla teglia del forno ricoperta di carta forno, fare un taglio a croce e spennellare con latte tiepido
Lasciar lievitare nuovamente per circa 40 minuti fino a che l'impasto non ricomincia a lievitare
Lasciar lievitare nuovamente per circa 40 minuti fino a che l’impasto non ricomincia a lievitare
Infornate in forno caldo a 180° per circa 30 minuti
Infornate in forno caldo a 180° per circa 30 minuti
Pane-di-zucca-con-uvetta
Lasciar raffreddare una mezz’orette. Il vostro pane di zucca con uvetta è pronto, morbido da gustare

IMG_20151114_144337a

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015 – All rights reserved

Pane morbido a chiocciola

Il pane fatto in casa è una poesia … e riuscire a prepararlo con le proprie mani è una cosa che da grande soddisfazione. Ho preparato questo pane morbido a chiocciola domenica scorsa per la nostra cena alternativa della domenica sera. In genere infatti la domenica sera “non cucino”,  nel senso che non preparo una cena normale, ma preparo una torta da mangiare con il caffellatte o degli spuntini salati… Questa volta ho pensato di preparare questi buonissimi panini da farcire con gli affettati, formaggio e sottaceti, che sono andati letteralmente a ruba, domenica sera abbiamo quindi mangiato panini … e che panini!! Questi panini a chiocciola sono squisiti, morbidi con la crosticina croccante, in cottura sprigionano il classico profumo del pane caldo appena uscito dal forno che invade tutta la casa. Per preparare il pane morbido a chiocciola ho usato la mia adorata planetaria, volendo però si possono impastare anche a mano lavorando l’impasto sul piano di lavoro per almeno 10 minuti, allargandolo con i pugni chiusi, riavvolgendolo e sbattendolo sul tavolo fino a quando non assorbe tutto il liquido.

Ingredienti per 8 panini:

  • 100gr. farina 00
  • 300gr. farina manitoba
  • 10 gr. lievito di birra
  • 2 cucchiaini di malto (o zucchero)
  • 75 gr. strutto
  • 220 ml acqua tiepida
  • 2 cucchiaini sale
  • olio di oliva per spennellare

Tempo di preparazione: 30 minuti più 1 ora di lievitazione

Tempo di cottura: 20-25 minuti

Preparazione:

Setacciare le farine nella tazza della planetaria, praticare un buco al centro, sbriciolare il lievito, unire lo strutto, il malto ed il sale
Setacciare le farine nella tazza della planetaria, praticare un buco al centro, sbriciolare il lievito, unire lo strutto, il malto ed il sale
Inserire la l'utensile a foglia ed azionare la macchina
Inserire la l’utensile a foglia ed azionare la macchina
Aggiungere l'acqua e far impastare
Aggiungere l’acqua tiepida e far impastare
Una volta amalgamato l'impasto togliere la foglia e mettere il gancio.
Una volta amalgamato l’impasto togliere la foglia e mettere il gancio.
Impastare per 10 minuti fino a quando l'impasto non incorda
Impastare per 10 minuti fino a quando l’impasto non incorda
Infarinare il recipiente, dare una forma cilindrica all'impasto e lasciar lievitare in un luogo tiepido coperto da pellicola per 40 minuti fino al raddoppio
Infarinare il recipiente, dare una forma cilindrica all’impasto e riporre il recipiente ricoperto da pellicola in un luogo tiepido, come il forno spento ma con la luce accesa
Far lievitare per 40 minuti fino al raddoppio
Far lievitare per 40 minuti fino al raddoppio
Formare con ogni parte un rotolo lungo 35 cm. ed arrotolarlo a chiocciola, disporre le il pane a chiocciola sulla placca del forno
Formare con ogni pezzo un rotolo lungo 35 cm. ed arrotolarlo a chiocciola, disporre il pane a chiocciola sulla placca del forno
Lasciar lievitare 20 minuti nel forno spento con la luce accesa
Lasciar lievitare 20 minuti nel forno spento con la luce accesa
Spennellare delicatamente la superficie con l'olio
Spennellare delicatamente la superficie con l’olio, preriscaldare il forno a 180 gradi, informare e cuocere per 20-25 minuti
Preriscaldare il forno
Ecco il vostro pane morbido a chiocciola
pane morbido a chiocciola
Ora potete preparare i vostri panini

pane morbido a chiocciola

Se desideri un chiarimento prima di provare questa ricetta o se vuoi lasciare un saluto scrivi il tuo commento, se questo piatto ti è piaciuto condividilo sulla tua bacheca.

Per ricevere una e-mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo iscriviti alla newsletter o clicca mi piace a questo link

Caramello Salato © Copyright 2015 – All rights reserved